Ciclismo, Ullrich finisce in un ospedale psichiatrico

FRANCOFORTE – Una settimana fa le manette in Spagna, ieri un nuovo incontro ravvicinato con la polizia tedesca, oggi il ricovero in un ospedale psichiatrico. La parabola discendente di Jan Ullrich sembra non avere fine. Dopo essere stato arrestato 24 ore fa in un lussuoso albergo di Francoforte con l’accusa di tentato omicidio di una escort 31enne, l’ex campione tedesco di ciclismo, che ha colpito la donna e tentato di strangolarla sotto l’effetto di droghe e alcool, è stato ricoverato in un ospedale psichiatrico dove, secondo quanto riferito da un portavoce della polizia, “la sua salute è ora valutata da specialisti. A causa del suo stato fisico e mentale, non c’era altra scelta”.

SETTIMANA DA INCUBO – Il vincitore del Tour de France del 1997, oggi 44enne, dovrà dunque restare sotto osservazione per un periodo non specificato. Una settimana fa il vincitore Ullrich era finito in manette a Maiorca per violazione di proprietà privata e tentata aggressione nei confronti del suo vicino, il regista e attore Til Schweiger. Un paio di giorni dopo aveva confessato di aver sofferto la separazione dalla moglie Sara e dai due figli. “Ho fatto e preso cose di cui mi pento molto”, erano state le parole dell’ex campione tedesco, che era tornato in Germania proprio per iniziare le terapie.


Fonte: http://www.repubblica.it/sport

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.