Ufficiale: la Williams sceglie George Russell per il 2019. Il sogno di Kubica è più lontano


E’ il sogno di ogni giovane pilota: arrivare a competere in Formula 1, lì dove gareggiano i migliori al mondo.
Un’ambizione che è diventata da poche ore una dolce realtà per l’inglese George Russell, attuale leader del campionato di Formula 2 ed ingaggiato dalla Williams come nuovo pilota ufficiale per il 2019.

Il 20enne, con alle spalle un titolo iridato conquistato in GP3, si è così assicurato un posto tra i grandi del circus, dove debutterà la prossima stagione al volante di uno dei team più storici e blasonati della Formula 1.
Il britannico, fiore all’occhiello del vivaio della Mercedes, ha così firmato un contratto pluriennale con il team di Grove, andando a sostituire il partente Lance Stroll e completando, con ogni probabilità, la line-up Williams 2019 in coppia con Sergej Sirotkin, anche se non vi è ancora l’ufficialità della conferma del pilota russo.

Il commento di Russell

Dopo la conferma di Lando Norris in McLaren per la prossima stagione, George Russell sarà dunque il secondo pilota in griglia nel 2019 proveniente direttamente dal campionato di Formula 2. Una gioia indescrivibile per il giovane britannico di belle speranze, che ha così commentato il suo arrivo alla corte della Williams: “E’ un grande onore entrare a far parte di un team così prestigioso e blasonato come la Williams – ha spiegato Russell sui suoi profili social – La Formula 1 è stata un sogno per tutta la mia vita, fin da quando vedevo le gare in tv da bambino. L’idea di potermi schierare in griglia a fianco di campioni affermati, e che ho sempre ammirato, mi sembra davvero surreale. Ringrazio Claire Williams e tutto il team per la fiducia dimostrata, così come Toto Wolff e la Mercedes per il loro prezioso contributo in GP3 e F2. Sono entusiasta di iniziare a lavorare a Grove e fare i primi passi come pilota di Formula 1. Non vedo l’ora di essere a Melbourne per iniziare questo viaggio emozionante”.

La replica di Claire Williams

Le parole di Russell non sono le uniche ad esser state pronunciate nei minuti successivi all’annuncio ufficiale. Anche Claire Williams, vice team principal della squadra fondata da suo padre Frank Williams, ha espresso il suo commento sull’arrivo di Russell per il 2019:
“In Williams abbiamo sempre cercato di promuovere e far emergere nuovi e giovani talenti – ha affermato la figlia di Sir Frank – George si adatta perfettamente a questo nostro progetto. E’ un pilota già molto apprezzato nel paddock, la cui carriera è sempre stata osservata con grande attenzione da tutti noi. Crediamo sia perfetto per il nostro team per l’impegno, la passione e la dedizione che ha sempre dimostrato”.

L’approdo di Russell infrange il sogno di Kubica?

Ma mentre Russell si gode il suo momento, proiettandosi già verso il prossimo anno, un altro pilota non avrà preso bene la notizia. Si tratta del polacco Robert Kubica, attuale terzo pilota della Williams. Fino all’annuncio ufficiale dell’inglese, Kubica era infatti indicato come il candidato più forte per sostituire Lance Stroll, in partenza verso la Force India appena rilevata dal padre Lawrence.

Ma con la notizia di Russell in Williams, le speranze di poter vedere di nuovo il polacco in Formula 1 sono tornate improvvisamente scarse, e difficilmente concretizzabili. Va detto che il team britannico non ha ancora confermato la propria line-up per il 2019, ma è plausibile che la Williams confermerà il russo Sergej Sirotkin, pilota che non ha convinto ma che gode dell’appoggio di sponsor facoltosi.

Se dovesse realizzarsi questo scenario, Kubica rimarrebbe tagliato fuori dalla possibilità di tornare in Formula 1 dalla porta principale, con la conseguente rinuncia ormai definitiva da parte del polacco di cercare un altro sedile per il 2019.


Fonte: http://www.circusf1.com/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta