ZF investe sull'impianto di Saarbucken

Le incertezze sul futuro del diesel e i vincoli sempre più stringenti che le amministrazioni comunali stanno mettendo sulla circolazione dei mezzi più inquinanti, stanno dando una spinta alle vetture ibride.

Solo nel mercato italiano, ad esempio, si è registrato un aumento delle immatricolazioni del 31,2% nel periodo tra gennaio e novembre 2018. E’ un numero destinato a crescere ed è per questo che ZF, uno dei principali produttori al mondo di trasmissioni, ha deciso di investire 800 milioni di euro nei prossimi quattro anni sulla fabbrica di Saarbrücken.

E’ l’impianto principale dell’azienda in Germania ad occuparsi di questa componente meccanica e in seguito all’investimento verrà ampliato e adeguato per la produzione delle trasmissioni per auto ibride e elettriche.

Ammodernamento che non riguarda solo la linea produttiva, ma anche la forza lavoro. Gli operai saranno coinvolti in progetti di formazione, che prevedono anche l’utilizzo di sistemi di Intelligenza Aritificiale, per adeguarsi in maniera più efficiente al passaggio della realizzazione dei powertrain di nuova concezione. In questo modo, la ZF intende preparare i suoi dipendenti al futuro della mobilità.

L’azienda stima che, nei prossimi anni, ci sarà una richiesta 10 volte maggiore: le trasmissioni ibride passeranno dal 5% al 10%. Per prepararsi al nuovo scenario ZF ha in cantiere un investimento di 3 miliardi di euro a livello globale per reggere al boom futuro di mercato.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.