Camila: “Battuta, ma felice Ho dimostrato chi sono”

10 luglio 2018 – LONDRA (GB)

“Non ho pensato a nulla – ha raccontato Camila Giorgi in conferenza stampa, dopo il k.o. con serena Williams ai quarti di Wimbledon – quando ho vinto il primo set. Di solito non penso tanto in partita. Ho continuato a fare il mio gioco, avrei potuto essere più costante nel corso del secondo set, ma è andata così. Dal servizio non potevo chiedere niente di più, mi ha supportato per tutta la durata dell’incontro. L’unica cosa che non ha funzionato è stata la risposta al servizio e il fatto che spesso mi trovavo troppo avanti nel campo. Volevo essere aggressiva, ma qualche volta mi sono trovata fuori posizione. Non sono arrabbiata, non è un sentimento che mi appartiene. Sono dispiaciuta, ma anche felice”.

il futuro — Camila continua e dice: “Sono stati 10 giorni molto intensi. Ho bisogno di continuità per esprimere il mio gioco e finalmente ho dimostrato di poter vincere 4 partite di fila in un grande torneo come questo e lottare a pari con le più forti. Sapevo che prima o poi questo sarebbe successo, che prima o poi sarei riuscita a dimostrate tutta la mia forza. Ora mi riposo qualche giorno e poi penserò alla trasferta americana. Giocherò tutti i tornei da Washington fino all’Open degli Stati Uniti passando per l’Open del Canada e Cincinnati. Voglio ancora migliorare la mia classifica per diventare testa di serie a Flsuhing Meadows.”


Fonte: http://www.gazzetta.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.