Del Potro vola ai quarti Semi: è Kerber-Ostapenko

10 luglio 2018 – LONDRA

L’avversaria di Serena Williams sarà Julia Goerges. Jelena Ostapenko e Angelique Kerber sono invece le prime qualificate per le semifinali di Wimbledon. La lettone Ostapenko ha superato per 7-5 6-4 la slovacca Dominika Cibulkova, la tedesca Kerber invece ha battuto per 6-3 7-5 la russa Daria Kasatkina.

regina parigi 2017 — – Avvio molto nervoso tra Ostapenko e Cibulkova con la slovacca costretta a fronteggiare 5 palle break già nel primo game. Le annulla tutte grazie agli errori della rivale, ma alla sesta opportunità la Ostapenko va a segno chiudendo a rete. E’ solo il primo di quattro break iniziali, poi sul 3 pari la partita si assesta. La Ostapenko fa più gioco, sul 5 pari piazza 8 punti consecutivi e con due ace di fila chiude il set per 7-5. All’inizio del secondo set c’è ancora una serie di 3 break consecutivi che lanciano la Ostapenko avanti 4-2. E’ il momento decisivo e la lettone si fa trovare pronta. Gli ultimi due turni di battuta li tiene a zero e così Jelena Ostapenko arpiona la sua prima semifinale di Wimbledon, a 13 mesi dalla storica vittoria al Roland Garros 2017 quando recuperò un set e un break di vantaggio a Simona Halep. Sul suo pallottoliere sono finiti 33 vincenti, 28 errori gratuiti, 5 ace e 4 doppi falli, su quello della piccola Cibulkova un solo ace, 5 doppi falli, solo 6 vincenti e 13 errori gratuiti in un’ora e 22 minuti

—

Angelique Kerber. Afp

kerber più solida — Nell’altro quarto successo in due set di Angelique Kerber, unica top 10 rimasta in gara. Primo game lunghissimo con una palla break annullata dalla Kerber che sale rapida 3-0 grazie al break del secondo gioco. Kasatkina prova a muoverla con maggior intensità e alla russa riesce il contro break per il 3-4. Ma quando la russa va a servire nell’ottavo game, la tedesca apre con due vincenti e poi la Kasatkina completa la frittata con due doppi falli. La Kerber invece non trema, tiene a 15 l’ultimo turno di battuta e si porta a casa la prima frazione. Nel secondo set ancora Kerber avanti di un break (3-1) e ancora Kasatkina alla riscossa fino al 3 pari. Ancora girandola di break (6 di fila) interrotti dalla Kerber che tiene la battuta sul 6-5 chiudendo un game di 16 punti al settimo match point utile in un’ora e 29 minuti. Per la tedesca è la terza semifinale a Wimbledon dopo quella persa nel 2012 contro Agnieszka Radwanska e quella vinta nel 2016 su Venus Williams prima della sconfitta in finale patita contro Serena.

L’emozione di Julia Goerges. Getty

goerges all’esame serena — L’avversaria di Serenona invece sarà Julia Goerges che ha vinto in rimonta su Kiki Bertens per 3-6 7-5 6-1. L’olandese è stata impeccabile per tutto il primo set ed ha retto fino al 5 pari del secondo, dopo aver annullato due set poi alla tedesca. Ma quando è andata a servire per arrampicari al tie break, la Goerges ha tirato fuori le unghie andando a rete a procurarsi il set point, trasformato poi con l’errore di rovescio della Bertens. La partita dell’olandese finiva qui, un solo game tenuto nel terzo set con la Goerges che teneva facilmente a zero gli ultimi due turni di battuta del match. Per la Goerges prima semifinale a Wimbledon e prima semifinale negli Slam.

delpo ride — L’ultimo in ordine di tempo a raggiunge i quarti di finale a Wimbledon è l’argentino Juan Martin Del Potro che ha avuto bisogno di 4 ore e 24 minuti – il più lungo incontro del torneo – per arginare e battere il francese Gilles Simon: 7-6 7-6 5-7 7-6 lo score in favore del tennista sudamericano. Il match, sospeso ieri al termine del terzo set, è ripreso oggi ed è stata una girandola di emozioni lunga 70 minuti. Simon è ingiocabile nei primi game, fa il break e sale sul 3-1 grazie al doppio fallo di Del Potro. L’argentino assesta la mira e riprende il rivale sul 3 pari. Sul 4 pari Del Potro forza alla risposta, fa il break e va a servire per il match avanti 5-4. Per 4 volte l’argentino arriva al match point, ma non riesce a chiudere: sul primo stecca con il dritto, sul secondo commette un doppio fallo, sul terzo sbaglia ancora con il dritto e sul quarto mette in rete con il rovescio. Alla quarta palla break invece Simon va a segno e rientra in partita. Al tie break Simon va avanti 3-1, restituisce il mini break ma rimane avanti fino al 5-4. Del Potro piazza un dritto vincente, poi una prima di servizio imprendile per il quinto match point che trasforma quando Simon sbaglia l’ultimo dritto dell’incontro. Domani quarti di finale maschili: in ordine di tabellone Federer-Anderson, Roanic-Isner, Djokovic-Nishikori e Nadal-Del Potro.


Fonte: http://www.gazzetta.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.