Futura Volley Giovani 2018/19: al centro c’è Martina Veneriano!

Foto Ufficio Stampa Futura Volley Giovani

Di Redazione

E’ arrivato ufficialmente il rinforzo al centro per la Futura Volley Giovani: a fare compagnia alla confermata Giulia Rigon ci sarà Martina Veneriano, 23enne in arrivo dalla Pallavolo Iglina Albisola.
Martina ha disputato tutta la trafila delle giovanili nella società ligure, squadra con la quale, nel corso degli anni, si è dimostrata una vera e propria macchina da guerra: oltre alle indubbie doti fisiche e alle grandi capacità a muro, la giovane ligure è stata spesso il fulcro della fase offensiva albisolese negli anni trascorsi in Serie B2. Nel 2017/18 ha raggiunto più volte quota 20 alla voce punti segnati (con un season high di 29 marcature contro Caselle), ed è stata di sicuro una delle avversarie più toste affrontate dalle biancorosse: nella doppia sfida di campionato contro la Futura, infatti, ha messo a terra ben 37 punti complessivi conditi da 10 block-in.

Un grande acquisto da parte della società bustocca, che include nel suo starting six una ragazza dimostratasi pronta per il “piano superiore” chiamato B1!

Abbiamo colto le impressioni del neo-acquisto in una piccola intervista di presentazione:

Puoi parlarci della tua carriera nel mondo del volley?
Non è che finora abbia girato molto, diciamo: ho iniziato proprio ad Albisola, dove ho fatto tutta la trafila delle giovanili. Con la prima squadra siamo partite dalla serie D per conquistare la promozione in C e poi, dopo 3 anni, è arrivata la promozione in B2.

Cosa ti ha convinto ad accettare l’offerta della Futura?
Innanzitutto devo dire che, quando ho giocato contro la Futura quest’anno, ho avuto modo di vedere come l’impostazione tecnica e societaria facesse trasparire un progetto molto ambizioso. Quando coach Lucchini mi ha spiegato il progetto per la prossima stagione ho trovato la cosa molto interessante; non appena ho avuto modo di conoscere meglio la struttura e la società ho capito quanto fosse valida la proposta, sicuramente più ambiziosa di tutte le altre le offerte che ho ricevuto.

Nel pensare alla prossima stagione, qual è la cosa che ti stimola di più?

Beh, disputare la B1! E’ per me un’esperienza del tutto nuova e non vedo l’ora di mettermi alla prova. Sul lato personale sarà stimolante anche andare fuori casa per la prima volta.Quali sono le caratteristiche del tuo gioco che ti definiscono come pallavolista?
Sul lato dell’atteggiamento mi ritengo una giocatrice molto competitiva ma anche molto concentrata, in campo riesco a rimanere fredda. Dal punto di vista tecnico, invece… Venite a vedere le nostre partite e scopritelo da soli!

Hai subito negli anni passati due infortuni abbastanza pesanti, da cui sei uscita ancora più forte: quanto conta l’aspetto mentale durante e dopo il recupero?
Mi sono impegnata tantissimo per ritornare; da un certo punto di vista il secondo ha rischiato di affossarmi moralmente, però ho sempre avuto chiaro il mio obiettivo e mi sono letteralmente “fatta il mazzo” per poter tornare la giocatrice che ero. E’ stata davvero dura, ma la componente mentale mi ha aiutato a non mollare.

Qual è lo sportivo da cui trai ispirazione, e il pallavolista che ti piace di più?
Usain Bolt mi ha sempre divertito molto come personaggio: oltre a essere fortissimo ha sempre avuto un’aria divertita che arrivava a contagiare il pubblico. Pallavolisticamente, invece, seguo di più il volley maschile e il mio giocatore preferito è Osmany Juantorena.

(Fonte: comunicato stampa)


Fonte: http://www.volleynews.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.