Mondiali volley, Italia ko 3-2. Serbia campione

Italia immensa ma non basta. Le azzurre perdono al tie-break (25-21, 14-25, 25-23, 19-25, 12-15 i parziali) una finale giocata molto bene e che porta comunque una splendida e storica medaglia d’argento. A vincere è la Serbia, capace di rimontare dal 2-1 e far valere la maggior esperienza a livello internazionale. Buona ma non stratrosferica come in semifinale la prestazione della nostra Paola Egonu, che risulta comunque la miglior marcatrice del sestetto azzurro. A fare la differenza, soprattutto nel quarto e nel quinto set, sono state Brakica Mihajlovic e Tijana Boskovic, autrici di una finale splendida. Si tratta del primo titolo mondiale per la Serbia, mentre per l’Italia rimane quello del 2002 l’unico successo. 

A testa altissima

L’Italia conclude il suo Mondiale con due sole sconfitte, entrambe contro le nuove campionesse, ma con la consapevolezza di avere un potenziale enorme e la convinzione che questo gruppo può puntare a vincere i prossimi Europei nel 2019 ma soprattutto le Olimpiadi di Tokio nel 2020. Le ragazze di Davide Mazzanti sono andate oltre ogni aspettativa in questo che doveva essere un torneo di transizione ma che ha mostrato al mondo intero una magnifica e giovanissima Italia. 

Serbia di rimonta

Era partita benissimo la nostra nazionale con un primo set praticamente perfetto e vinto 25-21. Già nel secondo, però, le fuoriclasse serbe hanno alzato notevolmente il loro livello di gioco chiudendo il parziale sul 25-14. Nel terzo set c’è la controrisposta azzurra: Egonu si carica sulle spalle la squadra e una splendida Anna Danesi segna due punti decisivi per il 25-23 finale. È dal quarto set he l’Italia inizia a sentire la tensione e non riesce a stare attaccata nel punteggio: la Serbia conquista un meritato tie-break sul 25-19. Al quinto e decisivo set non basta un buon inizio e il 2-0 immediato per l’Italia, capace di andare fino al 7-5. Boskovic, Mihajlovic riacciuffano le azzurre e portano la Serbia al doppio match point. Un 15-12 finale che non può sminuire il Mondiale di Davide Mazzanti e delle sue ragazze che tornano a casa con un magnifico secondo posto. 

Le nostre ragazze d’argento

Non sono riuscite ad emulare in tutto e per tutto le ragazze del 2002, ma questo gruppo sembra proprio destinato a regalare altre emozioni a tutti gli appassionati di volley. Paola Egonu, classe 1998, è stata eletta miglior opposto del Mondiale, Miriam Sylla, nata nel 1995, miglior schiacciatrice, Ofelia Malinov, del 1996, miglior palleggiatrice mentre Monica “Moki” De Gennaro, la veterana del gruppo, ha vinto il premio come miglior libero. Splendido anche il Mondiale delle nostre centrali Chirichella e Danesi (nessuna ha murato quanto lei in tutta la competizione) così come quello di Lucia Bosetti. Con loro, anche Elena Pietrini schiacciatrice classe 2000, Carlotta Cambi, Beatrice Parrocchiale, Sarah Fahr, Marina Lubian, Sylvia Nwakalor e Serena Ortolani. 


Fonte: https://sport.sky.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.