Basket, Champions League, Avellino in Turchia. Maffezzoli: «Il Banvit è un'altra squadra»

AVELLINO – Il big match di Champions League può riaccendere la Sidigas Avellino. La squadra di Vucinic va in Turchia per la dodicesima giornata del gruppo A. Di fronte il Banvit che condivide il secondo posto nel gruppo a quota 18 punti.

BANVIT SQUADRA DIVERSA – All’andata finì 99-95 per la Sidigas al PalaDelMauro. Ma ora il Banvit, che ha vinto le ultime due in Champions ma non ha ancora infilato una striscia di tre successi di fila, è una squadra diversa. Ha un nuovo coach, il cinquantenne Hakan Demir che ha allenato anche in Svizzera al Rhone Herens Basket, e un top player in più come Gary Neal, con un passato ai San Antonio Spurs e alla Benetton Treviso, ultimo capocannoniere della ACB, il campionato spagnolo, con il Saragozza.

PARLA MAFFEZZOLI – “Il Banvit ha cambiato radicalmente pelle rispetto alla partita d’andata, dove si presentò con tanti giovani turchi di belle speranze che erano parte importante del progetto” ha detto l’assistant coach Massimo Maffezzoli che ha presentato la sfida. “Ora, col cambio di allenatore e gli innesti dello scorer Neal, dell’all-around Moore e del lungo ex-Pesaro Dj Shelton, che vanno a completare il quintetto al fianco del play Perez e del lungo ex-Roma Morgan, propongono una pallacanestro solida ed ordinata che sta pagando buoni dividendi in entrambe le competizioni“. 

SCANDONE IN EMERGENZA – La Scandone sarà in emergenza anche in Turchia. Coach Vucinic non avrà Demetris Nichols (presente per 348′ finora in Champions) e Caleb GreenHamady N’Diaye che potrebbe recuperare entro fine mese, mentre resta in dubbio Matt Costello fermo da novembre. Manca anche Lorenzo D’Ercole, che torna a soffrire di un problema alla schiena. “Dal canto nostro, le evidenti difficoltà per le rotazioni ridotte non vogliono essere vissute come una scusante ma come un’opportunità per consolidare il processo di solidificazione del gruppo, che continua a rispondere in maniera eccellente in termini di coesione e sacrificio” ha aggiunto Maffezzoli.

I DATI CHIAVE – Doti che serviranno alla Sidigas, regimna delle stoppate in questa edizione, contro il Banvit leader invece per palle rubate: 3,7 di media, 22 in totale solo dal recordman Alex Perez


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta