NBA, James Harden si supera: 61 punti a New York. Spurs ko a Philadelphia

NEW YORK (USA) James Harden non si ferma. 61 punti al Madison Square Garden, massimo in carriera e gli Houston Rockets vincono in volata sui New York Knicks. I Philadelphia 76ers rimontano e vincono sui San Antonio Spurs, ai quali non bastano i 16 punti di Marco Belinelli. Brutte notizie per gli Indiana Pacers: stagione finita per Victor Oladipo. Continua a vincere Boston, quinto successo consecutivo per i Celtics.

NO STOP – “Se ce la fai a New York, ce la puoi fare ovunque“, allora James Harden è il padrone dell’NBA. 61 punti al Madison Square Garden: 19 punti nel solo primo quarto, a fine primo tempo sono 36, su 58 totali degli Houston Rockets. I New York Knicks non mollano e tornano in vantaggio a 20” dalla fine. Eric Gordon firma la tripla del contro sorpasso, con la schiacciata. Massimo di punti in carriera. Solo Kobe Bryant ha fatto 61 punti al Madison Square Garden.

BELI OK, SPURS KO – I 16 punti di Marco Belinelli non bastano ai San Antonio Spurs: la tripla dell’azzurro messa a 2’46 dalla fine regala il +8 a Gregg Popovich, ma i Philadelphia 76ers rimontano e non fanno più segnare i texani. Sotto di due, con un secondo sul cronometro, gli Spurs mettono la palla in mano a Belinelli, ma Ben Simmons devia il passaggio e scaccia il pericolo. Suona la sirena: vincono i Sixers, 122-120.

LE ALTRE PARTITE – L’altra notizia della notte NBA è quella dell’infortunio di Victor Oladipo: nel secondo quarto della sfida tra Indiana Pacers Toronto Raptors, il ginocchio cede. Stagione finita per il playmaker. I Pacers vengono trascinati da Thaddeus Young e Toronto, ancora senza Kawhi Leonard, perde 110-106. Derrick Favors Mason Plumlee vengono espulsi nel primo quarto tra Utah Jazz Denver Nuggets dopo una rissa, poi ci pensa Donovan Mitchell a prendere le redini dei Jazz. 35 punti e sei triple (massimo stagionale). 114-108 per Utah. Quinto successo consecutivo per i Boston Celtics, che schierano titolare Terry Rozier al posto di Kyrie Irving. 26 punti per il playmaker e 123-102 sui Cleveland Cavaliers.

D’Angelo Russell è da All-Star Game: i Brooklyn Nets vincono la settima partita consecutiva in casa guidati dai 25 punti, 10 rimbalzi e 7 assist della loro stella. A farne le spese sono gli Orlando Magic: 114-110. Dopo due anni tornano a vincere a Chicago gli Atlanta HawksJohn Collins firma 35 punti e i Bulls vengono sconfitti 121-101. Quattro vittorie nelle ultime cinque per i Charlotte Hornets, i Memphis Grizzlies non resistono ai colpi di Kemba Walker (22) e Nicolas Batum (18): finisce 118-107. I Los Angeles Clippers vincono anche senza Danilo Gallinari: 111-99 ai Miami Heat. 37 punti, 9 rimbalzi e 7 assist per Blake Griffin nel successo dei Detroit Pistons sul campo dei New Orleans Pelicans, ancora senza la stella Anthony Davis


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.