Aston Martin gioca la carta Lagonda: il Suv per ora è elettrico

Stranissima gente, quella che gestisce i marchi di estremo lusso. Bentley Bentayga presidia già il mercato dei Super Suv, e Lamborghini Urus svetta per prenotazioni, ma Ferrari invece attende ancora un suo ingresso in vetta con la Purosange e Aston Martin prende tempo in modo furbo. La casa di Gaydon annuncia il debutto al Salone di Ginevra di Lagonda. Nome per altro storico per Aston Martin, per come ha caratterizzato una berlina sportiva a cavallo tra gli anno ’80 e ’90, ma riproposto qui in una veste del tutto nuova, come un marchio a sè stante. La protagonista si chiamerà Lagonda All-Terrain Concept, ovvero la prima vettura riconducibile ad Aston Martin ma elettrica, attesa per il 2021 su un mercato dove l’abbinamento tra sport utility e zero emissioni significa Premium Green. Lusso concettuale, meno utile possiamo dirlo di un Suv a trazione ibrida, che invece sarà ancora da venire.

Aston Martin, appena quotata in borsa e con l’obbligo di fare titoli, lasciando poi volumi e fatturati alle sportive basate su meccanica Mercedes, ha scelto di aspettare. Di Lagonda, fino alla prima settimana di marzo, non si saprà nulla, oltre che della sagoma, capace di competere idealmente con Tesla Model S, sfidandola in una chiave a ruote più alte. Tecnicamente ci si aspetta lo stesso powertrain della berlina Rapid E, molto più vicina alla produzione in piccola serie, con un sistema di ricarica estremamente rapida basato su batterie a 800 Volt.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta