Europei: Italia prende 10. Sei podi nel Kumite, quattro nel Kata, terzo posto nel medagliere

1 settimana ago Redazione Commenti disabilitati su Europei: Italia prende 10. Sei podi nel Kumite, quattro nel Kata, terzo posto nel medagliere

Pioggia di medaglie per l’Italia agli Europei di Karate che si è disputato  a Novi Sad. In Serbia gli atleti azzurri sono saliti sul podio continentale dieci volte, conquistando due medaglie d’oro, tre d’argento e cinque di bronzo. Un risultato che consente all’Italia di festeggiare il terzo posto nel medagliere assoluto alle spalle di Spagna e Turchia.

 

Michele Martina si è laureato nuovo campione continentale nella categoria degli 84 kg del kumite, vincendo l’oro contro il croato Ivan Kvesic ((3-3, vittoria per il primo punto conquistato).

 

Questa mattina erano saliti sul podio individuale tre azzurri: la prima a festeggiare è stata Silvia Semeraro (68 kg), che ha sconfitto 2-1 la spagnola Cristina Vizcaino Gonzalez nella sfida per il 3° posto. Subito dopo è stata Sara Cardin (55 kg) a conquistare analogo piazzamento, superando la tedesca Bitsch per 2-1, e infine Luigi Busà (75 kg), che ha trionfato per 4-0 contro il lettone Sadikovs nella gara che assegnava il bronzo.

 

Angelo Crescenzo nel pomeriggio si è aggiudicato la medaglia d’argento nella categoria 60 kg. L’azzurro non è riuscito a superare il macedone Emil Pavlov nella finale per l’oro.

 

Nella prova a squadre Sara Cardin, Laura Pasqua e Clio Ferracuti, sono state battute in finale dalla formazione svizzera ottenendo l’argento.

 

Il Karate farà parte del programma olimpico a partire da Tokyo 2020, con tre categorie di peso per quanto riguarda il kumite: -67, -75 e +75 per gli uomini e -55, -61 e +61 per le donne.

 

Nel kata individuale, specialità olimpica,gli atleti italiani hanno conquistato altre due medaglie. Mattia Busato ha vinto il bronzo, battendo il tedesco Ilja Smorguner, con il Gojushido Dai, Viviana Bottaro si è fermata solo in finale davanti alla spagnola Sandra Sanchez. L’azzurra, medaglia d’argento, ha eseguito il Suparimpei mentre la sua avversaria ha avuto la meglio con il kata Papuren.

Nell’ultima giornata la squadra femminile di kata ha conquistato uno splendido titolo europeo superano la Spagna (3-2), con Sara Battaglia, Michela Pezzetti e Terryana D’Onofrio, bissando così il successo ottenuto un anno fa. La squadra maschile – formata da Alessandro Iodice, Gianluca Gallo e Giuseppe Panagia – ha chiuso invece il proprio torneo al terzo posto.