Europeo Under 18: l’Italia si arrende in semifinale

1 settimana ago Redazione Commenti disabilitati su Europeo Under 18: l’Italia si arrende in semifinale

Tommaso Stefani in attacco. Cev

Tommaso Stefani in attacco. Cev

Gli azzurrini perdono al tiebreak la semifinale dell’Europeo Under 18. La formazione di Vincenzo Fanizza subisce la rimonta della Rep.Ceca 3-2 (21-25, 25-19, 19-25, 25-15, 15-13), ed ora attende la perdente dell’altra sfida tra Germania-Russia (ore 20) per conoscere l’avversaria per la finale per il terzo posto di domani alle 15.30. Una gara giocata a tratti dalle due squadre che hanno sempre guidato i set che sono riusciti a chiudere a proprio favore. La formazione di Vincenzo Fanizza inizia bene la gara portandosi subito sull’1-6 e allungando sul 2-8 al primo timeout tecnico. I padroni di casa rosicchiano qualche punto fino ad accorciare 19-21, ma gli azzurrini sono bravi a chiudere sul 21-25 grazie ad un efficienza in attacco del 53%. Nel secondo set subiscono subito la grinta dei cechi che, prima si portano 10-6, e poi allungano 18-11, Fanizza prova la carta Leoni ma il set si chiude 25-19, grazie a 12 muri che fa scendere l’attacco azzurro al 32%. Nel terzo set viene confermato Leoni come opposto, l’Italia prende in mano le redini della gara e si porta subito 0-3, per allungare 1-5 e arrivare al secondo timeout tecnico sull’11-16 per poi incrementare il vantaggio nel finale e chiudere 19-25, grazie a quattro ace (3 di Michieletto). L’avvio di quarto set è tutto dei padroni di casa che arrivano sull’8-4 del primo tempo tecnico e allungano 13-8 costringendo Fanizza a chiudere timeout. Il tecnico azzurro prova a scuotere i suoi sul 18-12, ma la reazione tarda ad arrivare con la cekia che dilaga aggiudicandosi il parziale 25-15. Sono i padroni di casa a sbloccare subito il tiebreak con tre break consecutivi che costringono il tecnico azzurro a chiamare timeout sul 4-1. Si torna in campo con un altro muro ceko e ancora un tempo richiesto dalla panchina italiana (5-1). Doppio errore e un muro e si cambia campo sull’8-1. L’Italia non molla e recupera 10-7 costringendo a chiamare al timeout gli avversari. Si torna in campo con un altro muro azzurro (10-8), muro di Michieletto, 12-11 e Zach ferma il gioco. Ma è il muro dei padroni di casa a spegnere l’entusiasmo azzurro segnando il punto del 14-12, per poi chiudere la gara 15-13

il tabellino — Repubblica Ceca-Italia 3-2 (21-25, 25-19, 19-25, 25-15, 15-13) Repubblica Ceca: Mikulenka 16, Drahonovsky 21, Spulak 7, Dzavoronok 3, Hendrich 12, Balaz 11; Toman (L), Vodicka. Ne: Kubrycht (L), Stanek, Medek, Misek. All. Zach Italia: Porro 2, Michieletto 19, Scardia 8, Stefani 9, Disabato 19, Gianotti 3; Catania (L), Ferrato 2, Leoni 8, Pol. Ne: Dal Corso, Cianciotta. All. Fanizza Arbitri: Ayata (Tur), Bosenko (Ukr) Rep.Ceca: Battute vincenti 2, sbagliate 10, muri 19, errori 17, attacco 42% Italia: Battute vincenti 5, sbagliate 11, muri 9, errori 25, attacco 45%

under17 femminile — Seconda partita e seconda vittoria per l’Italia al Campionato Europeo Under 17 in corso in Bulgaria: la Nazionale di Marco Mencarelli travolge in tre set l’Olanda e resta a punteggio pieno nella Pool II.

 Alessandro Antonelli 

© riproduzione riservata