Roma: piove sul Foro, gioco sospeso

1 settimana ago Redazione Commenti disabilitati su Roma: piove sul Foro, gioco sospeso

Teloni sui campi del Foro Italico, a causa della pioggia che si sta abbattendo su Roma sono state temporaneamente sospese tutte le partite agli Internazionali d’Italia. In avvio di mattinata, l’unico match che aveva preso il via era stato quello tra Sara Errani e l’ungherese Timea Babos, fermo sul punteggio di 2-1 per l’azzurra al primo set. Al momento la pioggia non cessa a smettere sulla Capitale, si attendono nuove comunicazioni da parte degli organizzatori.

Il programma degli italiani

Dopo l’en plein di lunedì, con tre vittorie su altrettanti incontri, è un’altra giornata a forti tinte azzurre quella che va in scena al Foro Italico per gli Internazionali d’Italia, quinto Masters della stagione. Filippo Baldi, numero 370 Atp e all’esordio in un 1000, promosso dalle qualificazioni, trova sulla sua strada il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 74 del ranking mondiale, anche lui qualificato (sfida inedita) Andreas Seppi, numero 49 Atp, in tabellone con una wild card, ritrova martedì il francese Lucas Pouille, numero 16 Atp, a distanza di un mese dal match dei quarti di finale di Coppa Davis a Genova, vinto in cinque set dal 24enne di Grande-Synthe, unico precedente tra i due. Già al secondo turno, invece, Lorenzo Sonego: il 23enne torinese (ha spento le candeline venerdì), numero 140 Atp, che si è guadagnato un posto nel main draw vincendo le pre-qualificazioni, ha infatti eliminato all’esordio il francese Adrian Mannarino, numero 27 del ranking mondiale: 26 76(4) 63 il punteggio in favore dell’azzurro, che ha infiammato il pubblico del Centrale con il suo successo in rimonta. Al secondo turno Sonego affronterà il tedesco Peter Gojowczyk, numero 53 del ranking mondiale, che ha eliminato a sorpresa lo statunitense Sam Querrey, numero 12 Atp e 12esima testa di serie: tra i due non ci sono precedenti. In campo anche Marco Cecchinato. Il 25enne di Palermo, numero 73 Atp, pure lui in gara con una wild card, dopo il successo con l’uruguaiano Pablo Cuevas, sfiderà al secondo turno il belga David Goffin, numero 10 della classifica mondiale e nona testa di serie: anche in questo caso si tratta di una sfida inedita. Al momento l’Italia ha portato quattro tennisti al secondo turno: non succedeva dal 2010, quando vi riuscirono Volandri, Lorenzi, Starace e Bolelli.