Yates a Osimo: “Il vantaggio non basta, continuerò così”

1 settimana ago Redazione Commenti disabilitati su Yates a Osimo: “Il vantaggio non basta, continuerò così”

Simon Yates AFP

Simon Yates AFP

Simon Yates continua ad aggredire il Giro. Dopo Campo Imperatore, il britannico si prende anche la tappa di Osimo e rafforza la maglia rosa. L’attacco è partito negli ultimi 1600 metri, sugli strappi che portavano in paese, quando si era esaurito il rilancio di Stybar e Wellens, all’attacco dai -5 km. Il britannico ha così aggiunto altri 6” di vantaggio in classifica su Tom Dumoulin, ora secondo a 47”. Così Yates all’arrivo: “Col pavè è stata dura, Tom non mollava ma sono felice di aver conquistato qualche secondo in più. Devo continuare ad attaccare perché non basta ancora. Sto bene, peso due chili in meno rispetto alla Parigi-Nizza. La maglia rosa? Ha un sacco di storia addosso, vorrei farne parte”.

FORMOLO — Così Davide Formolo, terzo: “Non sono arrivato nemmeno oggi, ma meglio terzo che a cinque minuti. Ora posso correre senza stress, vediamo se riuscirò a portare a casa una tappa pure io. Il Giro? Da sabato inizia un’altra corsa, ci sono le montagne vere”.

EMOZIONE SANCHEZ — Emozionato Luis Leon Sanchez, protagonista in fuga con la maglia dell’Astana nella tappa che è passata per Filottrano, il paese di Michele Scarponi. “Per noi era un giorno molto emozionante, si arrivava a casa di Michele, della sua famiglia. Passare a Filottrano ci ha emozionato, c’erano i colori azzurro e giallo della nostra squadra. Volevamo vincere, non ce l’abbiamo fatta. Peccato”.

 Simone Battaggia 

© riproduzione riservata