NBA, Steph Curry terzo nella classifica all time delle triple, Allen e Miller nel mirino

DALLAS (USA) – Fermare Steph Curry è un compito molto difficile: farlo quando è in serata è quasi impossibile. Ne sanno qualcosa i Dallas Mavericks, . 48 punti per il playmaker in maglia numero 30 e terzo posto nella classifica all-time dei tiratori da tre punti consolidato.

RAY E REGGIE – Dopo aver conquistato il gradino più basso del podio, scalzando Jason Terry, per Steph Curry è iniziata la corsa alle prime due posizioni occupate da Ray Allen e Reggie Miller. Il primo ha realizzato 2.973 triple in 1.300 partite in NBA, il secondo 2.560 in 1.389. Entrambi sanno che verranno superati con molta probabilità, perché Curry è salito a quota 2.296, ma ha giocato solo 657 partite, ha ancora gran parte della carriera davanti a sé e un contratto che, al momento, scadrà nel 2022.

NUMERI – Cifre da capogiro, quelle di Steph. Sarà il re del tiro da tre punti? Difficile che non accada. Reggie Miller è già pronto a lasciargli il secondo posto: “Non vedo l’ora di essere presente quando mi supererai”, ha commentato l’ex Indiana Pacers su Twitter. Curry, d’altro canto, ha già in mente cosa fare quando questo succederà: “Prenderò il pallone con cui batterò il record e lo farò firmare da Reggie e da Ray: erano i miei punti di riferimento quando ero bambino e leggere il mio nome accanto al loro è un onore”.

PRIMI CINQUE POSTI – Al momento, in testa alla classifica all-time per tiri da tre punti c’è Ray Allen, che ha chiuso la carriera con 2.973 triple. Al secondo posto Reggie Miller, con 2.560. Ora Steph Curry è salito a 2.296 e con molta probabilità sarà il primo a sfondare il muro delle 3.000, magari anche delle 4.000. Jason Terry scende in quarta posizione, fermo a 2.282. Chiude Kyle Korver, quinto a 2.280.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.