BMW, scatta l'offensiva: Hyper Car ibrida da oltre 700 cv

L’elettrico è utile, ma l’brido non basta, almeno quello visto finora al vertice della gamma sportiva BMW. Klaus Frohlich, responsabile sviluppo del prodotto della Casa di Monaco usa qualche mezzo termine ma aggredisce subito il problema: “Qualsiasi ingegnere almeno una vota nella vita vuole contribuire allo sviluppo di una supercar, e il nostro standard di elettrificazione ora ce lo consente in modo nuovo“.

Alla testata britannica Autocar, Frohlich anticipa l’arrivo nel 2023 di una nuova Hyper Car che si posizionerà ben oltre l’attuale e la prossima generazione di i8 ibrida, ma anche sopra la nuova M8, dunque con una soglia non inferiore ai 700 cv di potenza.

Come? “Il marchio M Motorsport sarà anche elettrico in futuro, ma stiamo lavorando ora molto pesantemente sulla sua elettrificazione, perché le auto che avremo in gamma non necessitano solo di una forte accelerazione in rettilineo, ma anche di prestazioni di alto livello in curva e in pista, un obbiettivo che attualmente non è raggiungibile con vetture al 100% elettriche, cioè penalizzate dal peso delle batterie“.

La nuova supersportiva, considerata proprio dalla stampa britannica la risposta BMW a McLaren, Lamborghini e Ferrari, sarà dunque ibrida, inevitabilmente la più cara dell’intera gamma e con un motore elettrico da almeno 200 cv di potenza abbinato ad un compatto sei cilindri turbo benzina, il tutto per un risultato finale superiore ai 700 cv. Presto naturalmente per ulteriori considerazioni, tranne che per una. Il telaio sarà realizzato in fibra di carbonio con pannelli in plastiche rinforzate in fibra di carbonio.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.