in

Chi fermerà la Omag, dieci vittorie elettriche: anche Sassuolo china il capo davanti alla capolista

Foto: ufficio Stampa Consolini San Giovanni in Marignano

Di Redazione

Il “derby” emiliano-romagnolo, nel girone A del campionato di volley di A2, è ancora della Omag che nell’inviolato “fortino” respinge l’assalto delle cugine modenesi. Per la formazione romagnola è il decimo sigillo su altrettante opportunità: una vittoria che consolida il primato di solitarie in classifica. Per la Omag Consolini Volley una grande prova di squadra poiché è riuscita a tenere il “pallino del gioco” senza mai cederlo alle avversarie. L’MVP di giornata viene assegnato a Giulia Bresciani che si mette in mostra con un’ottima prova: 38% ricezione positiva, di cui 8% perfetta. Ottima prova anche del capitano Giulia Saguatti e Giuditta Lualdi rispettivamente con 14 e 10 punti.

Il match, giocato nell’ormai usuale incantevole cornice di pubblico, ha riservato comunque più di un’emozione, con lunghi scambi ed ottime giocate. Ora sono ben 7 i punti di distacco sulla più diretta inseguitrice, Pinerolo.

Per la Omag, Battistoni in regia, Decortes opposto, Saguatti e Pamio bande, Lualdi e Gray al centro e Bresciani libero (All. Saja, vice Zanchi). Sassuolo risponde con Bonciani al palleggio, Malual opposto, Cvetnic e Mambelli in posto 4, Fava e Fucka centrali e Scognamillo libero (All. Barbolini, vice Tisci).

Parte subito forte la Omag con un ace di Pamio e lungolinea di Saguatti. Gray manda in difficoltà la ricezione avversaria. Quando Barbolini ferma il gioco il punteggio è già 5-1 per le padrone di casa. Ancora un paio di punti Omag quando Cvetnic accorcia con due punti consecutivi (7-3). Ci prova Malual a recuperare ancora un paio di punti, ma l’ottima correlazione muro-difesa funziona alla grande nelle marignanesi e il vantaggio aumenta anche grazie alle giocate di capitan Saguatti (14-7). Dopo un muro di Gray e un ace di Battistoni, Barbolini chiama ancora time out (16-8). Il gap si fa cospicuo 20-11, ma le neroverdi non mollano: Malual e Cvetnic mettono a segno un paio di colpi pesanti, poi un servizio fortuito e Sassuolo è lì con Saja che ferma il tempo (21-18). Un errore di incomprensione nella difesa modenese ed un ace di Lualdi riportano il vantaggio ad una entità più consistente (23-19). Errore al servizio di Lualdi e schiacciata fuori di Decortes riportano sotto le modenesi. Saja chiama il secondo stop (23-21). Sono due errori consecutivi di Sassuolo a chiudere il set in favore della Omag (25-21).

Secondo parziale con partenza equilibrata. E’ la solita Cvetnic a tirare le fila per Sassuolo mentre si rivedono le fast di Lualdi per la Omag (9-9). Trova un break la Omag con Saguatti e Pamio (13-10) ma viene subito recuperata grazie ad un paio di imprecisioni di Decortes (13-13). Il set continua in parità fino a quota 17. La Omag si prende due punti di margine e fa il suo ingresso Alessia Mazzon che rileva Gray. Mazzon va subito a segno e Barbolini ferma il gioco: 22-19. Si riprende e Saguatti mette la firma numero 23. Pamio fa ace e sono 5 set point Omag. Ci pensa Saguatti a siglare il 25° punto (25-21).

Nel terzo set buona la partenza delle padrone di casa, ma è veemente la reazione delle modenesi che non mollano, anzi trovano il vantaggio a metà set, con Saja che chiama il tempo (10-12). Si procede sul filo dell’equilibrio con le squadre che giocano una bella pallavolo. Quando la Omag ripassa avanti, Barbolini chiama il discrezionale (18-16). Il set scivola punto a punto verso il finale. Un bel muro di Gray ed un ace di Pamio consigliano al coach ospite di chiedere uno stop tattico (23-18). A nulla serve però il time out discrezionale perché Saguatti firma il punto che vale 6 match point. Pamio con un ace chiude sul 25-18.

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO-GREEN WARRIORS SASSUOLO 3-0 (25-21, 25-21, 25-18)
OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Pamio 13, Gray 4, Decortes 10, Saguatti 14, Lualdi 10, Battistoni 1, Bresciani (L), Mazzon 1. Non entrate: De Bellis, Bonelli, Pinali, Coulibaly. All. Saja, vice Zanchi.
GREEN WARRIORS SASSUOLO: Fucka 5, Pincerato 1, Mambelli 3, Fava 6, Malual 14, Cvetnic 13, Scognamillo (L), Zojzi. Non entrate: Fucka, Falcone, Pasquino, Ghezzi. All. Barbolini, vice Tisci.

(Fonte: comunicato stampa)


Fonte: http://www.volleynews.it/feed/


Tagcloud:

Il Chorus Bergamo tenta l’impresa, ma cede al tie break alla Walcor Soresina

Gianni Clerici presidente onorario del “Club delle Balette”: ieri la cerimonia a Villa Olmo