NBA, bene i Lakers. Toronto e Washington vincono all'ultimo secondo

LONDRA – L’NBA attraversa l’oceano e approda in Inghilterra. Alla O2 Arena di Londra scendono in campo Washington Wizards e New York Knicks. I Los Angeles Lakers vincono ai supplementari contro i Thunder e i Toronto Raptors, senza Kawhi Leonard, ospitano i Phoenix Suns

BRIVIDI – Finale thriller a Londra, con i Washington Wizards che trovano la vittoria grazie al buzzer beater di Thomas Bryant. Gli arbitri, però, convalidano solo dopo qualche minuto di attesa, perché devono controllare se la stoppata di Alonzo Trier sia o meno regolare. Risultato finale: 101-100. Ai New York Knicks non bastano i 25 punti di Emmanuel Mudiay a evitare la quinta sconfitta consecutiva. 

SULLA SIRENA – I Phoenix Suns in trasferta in Canada contro i Toronto Raptors, privi di Kawhi Leonard e Jonas Valanciunas. Non una partita facile per i padroni di casa, che trovano sulla loro strada un Devin Booker da 30 punti. Fino all’ultimo minuto è tutto in bilico: risolve i problemi per Toronto Pascal Siakam. Primo buzzer beater della carriera per il camerunense, che porta il punteggio sul 111-109 sul suono della sirena.

SENZA LEBRON – , i Los Angeles Lakers devono affrontare una trasferta difficile come quella contro gli Oklahma City Thunder. Russel Westbrook, però, nonostante la solita tripla doppia sfiorata, non sembra in serata e forza la partita ai supplementari solo grazie ad un ingenuo fallo di Lonzo Ball nei secondi finali di gara. Nell’overtime lo stesso Lonzo Ball si fa perdonare dell’errore precedente e prende per mano i gialloviola, che vincono 138-128.

LE ALTRE SFIDE – Gli Indiana Pacers devono solo levarsi il cappello davanti alle All-Star dei Philadelphia 76ers. Ben Simmons, Joel Embiid e Jimmy Butler mettono insieme 60 punti sui 120 segnati dalla squadra di Brett Brown. Alla Bankers Fieldhouse di Indianapolis i padroni di casa non vanno oltre quota 96. Nikola Jokic prende per mano i Denver Nuggets e li trascina al successo contro i Chicago Bulls: 135-105. Charlotte non parte bene contro i Sacramento Kings, ma gli Hornets rimontano grazie ai 23 punti messi a referto da Kemba Walker. Allo Spectrum Center finisce 114-95.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.