More stories

  • in

    Allianz Trieste: AJ Pacher è ufficiale, Konate ai saluti

    TRIESTE – “Allianz Pallacanestro Trieste comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2022-2023 con l’atleta Andrew Joseph “A.J.” Pacher”. Questo la comunicazione ufficiale del club che regala un rinforzo a Legovich per la prossima stagione. Da Ferrara arriva l’americano classe 1992, lungo di 208 cm per 108 kg, che può ricoprire tanto il ruolo di centro quanto quello di ala forte grazie ad una mano educata anche dalla lunga distanza. “AJ Pacher è un giocatore molto duttile, a dispetto della sua taglia fisica – l’analisi di coach Marco Legovich – Dall’alto dei suoi 208 cm è in grado di essere incisivo nel pitturato, ma è anche in capace di aprire il campo grazie al suo tiro da tre punti e all’uno contro uno dal palleggio. Siamo soddisfatti che abbia accettato la nostra proposta, preferendola anche ad alcune sirene che lo avrebbero voluto all’estero, in squadra impegnate in coppe europee, e in team importanti di A2”.
    Trieste, Konate ai saluti: recissione del contratto
    “Allianz Pallacanestro Trieste comunica di aver esercitato l’opzione di uscita dal contratto che legava Sagaba Konate alla squadra per la prossima stagione sportiva. La società ringrazia Sagaba per l’impegno profuso durante il campionato appena concluso e gli augura il meglio per il prosieguo della sua carriera”. Questo invece l’annuncio della fine del rapporto con l’ala del Mali. LEGGI TUTTO

  • in

    Gevi Napoli, Michineau è arrivato in città

    NAPOLI – Inizia l’avventura di David Michineau alla Gevi Napoli Basket. La guardia francese classe 1994, ormai ex giocatore dei Metropolitans 92, è arrivata in città: lo rende noto il sito ufficiale del club azzurro. Dopo essere atterrato all’aeroporto di Capodichino, il nuovo giocatore della Gevi ha poi visitato il PalaBarbuto, feudo azzurro e catino infernale partenopeo, nonché elemento chiave per il raggiungimento dell’obiettivo salvezza nella scorsa stagione: cinque vittorie pesantissime tra le mura amiche, tra cui quella contro la Virtus Bologna scudettata. Tramite i propri canali ufficiali, la Gevi Napoli Basket racconta la prima giornata italiana del giocatore francese: una volta effettuate le visite mediche sotto la supervisione del Dottor Giovanni D’Alicandro, responsabile dello staff sanitario della società partenopea, Michineau ha voluto immediatamente immergersi nella sua nuova avventura: ha infatti dedicato qualche minuto della sua impegnativa giornata ad ammirare il meraviglioso panorama del golfo di Napoli.
    Olimpia Milano: esce Delaney, entra Baron
    Napoli, Michineau: “Non vedo l’ora di iniziare”
    “Sono molto contento di essere qui. Sono impaziente di poter iniziare a giocare a Napoli e conoscere i nostri tifosi.  Non vedo l’ora di vivere la fantastica atmosfera del PalaBarbuto e vincere tante partite. Forza Napoli Basket”, ha dichiarato un raggiante Michineau, nuova freccia nell’arco di coach Buscaglia.
    Draft Nba: Banchero prima scelta dei Magic LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Westbrook esercita l'opzione: resta ai Lakers

    LOS ANGELES (Stati Uniti) – Russell Westbrook ha deciso e resterà ai Los Angeles Lakers. L’ex giocatore degli Oklahoma City Thunder ha esercitato la Player Option da $47 milioni per la prossima stagione e quindi, ad oggi, giocherà ancora per i gialloviola malgrado una prima annata molto travagliata. Russ ha faticato molto ha trovare feeling con i Lakers nell’ultima stagione (18.5 punti, 7.4 rimbalzi e 7.1 assist) tanto che si ipotizzava una sua partenza nei giorni scorsi: Westbrook infatti era stato proposto ai Brooklyn Nets (insieme ad altri giocatori) per Kyrie Irving, una proposta che la compagine bianconera ha respinto. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Westbrook rimane ai Lakers: esercitata l'opzione ad 47 milioni!

    LOS ANGELES (Stati Uniti) – Russell Westbrook giocherà anche nella prossima stagione ai Los Angeles Lakers malgrado un’annata 2021-22 da dimenticare. L’ex giocatore degli Oklahoma City Thunder ha esercitato la Player Option da $47 milioni. Westbrook è reduce da una stagione molto brutta da 18.5 punti, 7.4 rimbalzi e 7.1 assist dove non è mai stato un fattore tanto che in questa Free-Agency il suo futuro era in bilico: nei giorni scorsi il giocatore era stato proposto ai Brooklyn Nets (in un pacchetto con altri giocatori) ai Brooklyn Nets in cambio di Kyrie Irving. Brooklyn ha rifiutato e Irving poi ha deciso di rimanere esercitando la sua Player Option. LEGGI TUTTO

  • in

    Olimpia Milano, Delaney lascia dopo due anni: ecco Baron

    Malcolm Delaney lascia l’Olimpia Milano dopo due stagioni. L’annuncio è arrivato direttamente sul sito del club biancorosso, che ha voluto salutare il playmaker di Baltimora con un comunicato ufficiale: “La Pallacanestro Olimpia Milano ringrazia Malcolm Delaney per i due anni trascorsi insieme durante i quali la squadra ha vinto il titolo italiano nel 2022, due volte la Coppa Italia (è stato MVP in quella del 2022) e una volta la Supercoppa (anche quella da MVP) oltre a raggiungere nel 2021 le Final Four di EuroLeague. L’Olimpia augura a Delaney tutto il meglio possibile per il suo futuro. Nel corso dei suoi due anni a Milano, Delaney ha superato i 1.500 punti segnati in carriera in EuroLeague, i 500 assist, i 600 punti segnati in maglia Olimpia, ha segnato il canestro della prima vittoria dell’Olimpia a Tel Aviv in 32 anni. Durante la Coppa Italia 2022 ha segnato 13.0 punti di media con 4.0 rimbalzi e 3.3 assist, un high di 24 punti e 32 di valutazione nei quarti di finale”.Sullo stesso argomentoBasket, Trey Kell lascia Olimpia Milano: il comunicatoBasket

    Olimpia Milano, ecco Billy Baron

    Successivamente, l’Olimpia Milano ha anche comunicato di aver trovato l’accordo per l’ingaggio di Billy Baron, nato a Altoona, Pennsylvania, l’11 dicembre 1990, 1.88 di statura, la scorsa stagione allo Zenit San Pietroburgo. Il nuovo cestista del club biancorosso ha dichiarato: “Io e la mia famiglia siamo entusiasti di entrare a far parte di questo club e sperimentare la cultura italiana. Ho avuto una bellissima conversazione con Coach Messina, ho sempre avuto grande rispetto e considerazione per lui e per l’Olimpia. Giocare a questo livello è sempre stato un mio obiettivo. Adesso non c’è niente che voglia di più che aiutare la squadra a portare nuovi trofei a questa città. Lavorerò ogni giorno per riuscirci”.

    Guarda la galleryL’Olimpia Milano conquista il 29° Scudetto: festa in città con i tifosi LEGGI TUTTO

  • in

    Olimpia Milano, Delaney saluta dopo due stagioni: arriva Baron

    Malcolm Delaney ha terminato, dopo due anni, la sua avventura con la maglia dell’Olimpia Milano. Il club biancorosso ha salutato il playmaker di Baltimora con un comunicato ufficiale: “La Pallacanestro Olimpia Milano ringrazia Malcolm Delaney per i due anni trascorsi insieme durante i quali la squadra ha vinto il titolo italiano nel 2022, due volte la Coppa Italia (è stato MVP in quella del 2022) e una volta la Supercoppa (anche quella da MVP) oltre a raggiungere nel 2021 le Final Four di EuroLeague. L’Olimpia augura a Delaney tutto il meglio possibile per il suo futuro. Nel corso dei suoi due anni a Milano, Delaney ha superato i 1.500 punti segnati in carriera in EuroLeague, i 500 assist, i 600 punti segnati in maglia Olimpia, ha segnato il canestro della prima vittoria dell’Olimpia a Tel Aviv in 32 anni. Durante la Coppa Italia 2022 ha segnato 13.0 punti di media con 4.0 rimbalzi e 3.3 assist, un high di 24 punti e 32 di valutazione nei quarti di finale”.Sullo stesso argomentoBasketBasket, Olimpia Milano saluta Trey Kell

    Olimpia Milano, arriva Billy Baron

    Inoltre, l’Olimpia Milano ha anche comunicato di aver trovato l’accordo per l’acquisto di Billy Baron, nato a Altoona, Pennsylvania, l’11 dicembre 1990, 1.88 di statura, la scorsa stagione allo Zenit San Pietroburgo. Il neo acquisto ha dichiarato: “Io e la mia famiglia siamo entusiasti di entrare a far parte di questo club e sperimentare la cultura italiana. Ho avuto una bellissima conversazione con Coach Messina, ho sempre avuto grande rispetto e considerazione per lui e per l’Olimpia. Giocare a questo livello è sempre stato un mio obiettivo. Adesso non c’è niente che voglia di più che aiutare la squadra a portare nuovi trofei a questa città. Lavorerò ogni giorno per riuscirci”.

    Sullo stesso argomentoSerie AOlimpia Milano scatenata: ufficiale la firma di Tonut LEGGI TUTTO

  • in

    Olimpia Milano, ufficiale l'addio di Delaney dopo due stagioni

    Malcolm Delaney lascia l’Olimpia Milano dopo due stagioni. L’annuncio è arrivato direttamente sul sito del club biancorosso, che ha voluto salutare il playmaker di Baltimora con un comunicato ufficiale: “La Pallacanestro Olimpia Milano ringrazia Malcolm Delaney per i due anni trascorsi insieme durante i quali la squadra ha vinto il titolo italiano nel 2022, due volte la Coppa Italia (è stato MVP in quella del 2022) e una volta la Supercoppa (anche quella da MVP) oltre a raggiungere nel 2021 le Final Four di EuroLeague. L’Olimpia augura a Delaney tutto il meglio possibile per il suo futuro. Nel corso dei suoi due anni a Milano, Delaney ha superato i 1.500 punti segnati in carriera in EuroLeague, i 500 assist, i 600 punti segnati in maglia Olimpia, ha segnato il canestro della prima vittoria dell’Olimpia a Tel Aviv in 32 anni. Durante la Coppa Italia 2022 ha segnato 13.0 punti di media con 4.0 rimbalzi e 3.3 assist, un high di 24 punti e 32 di valutazione nei quarti di finale”.Guarda la galleryL’Olimpia Milano conquista il 29° Scudetto: festa in città con i tifosi LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale, Cournooh alla Germani Brescia: ha firmato fino al 2024

    BRESCIA – “Nuovo colpo estivo della Germani Brescia, entrata sempre più nel vivo della composizione del mosaico 2022-2023. Con l’acquisto di David Reginald Cournooh, 32enne di esperienza nel campionato italiano, Brescia arricchisce il proprio reparto play-guardie con una figura che certifica la ricerca di solidità e concretezza che il club biancoblù sta perseguendo”. Con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, la Leonessa annuncia l’arrivo in Lombardia del cestista veneto – di origine ghanese – classe 1990. “Dopo essersi congedato dalla Vanoli Cremona – prosegue la nota -, squadra lasciata nell’aprile di quest’anno dopo un’esperienza biennale, Cournooh ha terminato la stagione 2021-2022 tra le fila della Givova Scafati, in serie A2, prendendo parte alla lotta playoff per la promozione nella massima serie, conclusa proprio con il salto di categoria del club campano. Cournooh si lega alla Germani Brescia attraverso un accordo valido fino al giugno 2024”.
    De Benedetto: “Cournooh è garanzia di impegno”
    “La firma di Cournooh è il simbolo della solidità del nostro programma – sottolinea il direttore generale di Pallacanestro Brescia, Marco De Benedetto -, perché David è conosciuto ampiamente per le sue qualità umane e professionali da me, da coach Alessandro Magro e dal direttore operativo Marco Patuelli. David è garanzia di impegno e di abnegazione al lavoro, un’attitudine di gruppo che vogliamo mantenere durante l’anno: viene per mettersi in gioco a un livello più alto rispetto a quello della sua ultima esperienza e siamo convinti che dimostrerà di appartenere al nostro progetto nel migliore dei modi”.
    Magro: “Cournooh è migliorato tantissimo”
    “David arriva da due stagioni a Cremona dove ha dimostrato di saper essere un giocatore che può avere impatto – dichiara Alessandro Magro, head coach della Germani Brescia -. È migliorato tantissimo negli ultimi anni e sa mettersi a disposizione dell’allenatore, è in grado di giocare sui due lati del campo con grande energia. La più grande soddisfazione nell’averlo a Brescia è che, con David, si chiude un cerchio: nel lontano 2006, infatti, io ero tutore della foresteria della Mens Sana Basket e lui, giovane sedicenne, era uno dei ragazzi che viveva in quella foresteria. Adesso, con grande piacere, ci ritroviamo nella massima serie per provare a condividere obiettivi molto ambiziosi”.
    La Germani Brescia presenta la scheda di Cournooh
    “Nato a Villafranca di Verona, nel luglio 1990, da una famiglia di origini ghanesi, il giovane Cournooh inizia a farsi le ossa nel vivaio della Mens Sana Siena, dove vi approda all’età di 15 anni conquistando anche due titoli nazionali di categoria. Sempre a Siena fa ritorno nel 2013, in età più matura, alzando anche il trofeo della Supercoppa italiana dopo aver vissuto svariate esperienze tra Juniorcasale, Ferrara, Imola e Biancoblù Basket Bologna. L’estate successiva sposa il progetto biennale di Brindisi, per poi passare a Pistoia nel 2016 ed essere in seguito rilevato da Cantù con un accordo valido fino al termine della stagione successiva. Nel 2018 indossa la maglia della Virtus Bologna dove, anche qui, ottiene un eccezionale successo con la vittoria della Champions League. Cournooh rimane in terra felsinea fino alla prematura conclusione della stagione 2019/2020, per poi firmare con la Vanoli Cremona un contratto valido per due stagioni sportive. Lasciato il team lombardo ad aprile 2022, Cournooh si aggiunge al roster della Givova Scafati per la fase playoff verso la conquista della promozione nella massima serie, successo che ottiene con la compagine campana battendo in finale Cantù (fatturando, in 13 partite, una media di 10.3 punti, 4.3 rimbalzi e 2.2 assist)”, conclude la nota. LEGGI TUTTO