More stories

  • in

    F1, Rosberg: “Vettel era in una spirale negativa con la Ferrari”

    ROMA – Nico Rosberg si conferma in linea con la decisione di Sebastian Vettel di passare all’Aston Martin, in seguito a un 2020 in Ferrari tutt’altro che esaltante sotto vari punti di vista: “Vettel aveva bisogno di un cambiamento – le parole dell’ex campione del mondo al quotidiano Augsburger Allgemeine – era in una spirale negativa in Ferrari. Invece nel nuovo team sarà di nuovo il pilota di punta, l’eroe da celebrare. Ricordiamo che è ancora uno dei migliori piloti di tutti i tempi“. L’inizio di stagione anche per Vettel si avvicina con i test in Bahrain. 

    Le parole dell’ex pilota
    “Lewis Hamilton ha un talento incredibile e la migliore macchina – prosegue Rosberg sulle gerarchie per il titolo – già il solo fatto che sono riuscito a batterlo nella stessa auto mi convince di essere orgoglioso di quanto fatto. L’unico che può avvicinarsi adesso è Verstappen. Se la Red Bull fornirà a Max e a Sergio Perez una macchina ancor più competitiva del 2020, i due potrebbero essere in grado di impensierire Lewis“. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Rosberg: “Vettel aveva bisogno di cambiare”

    ROMA – “Vettel aveva bisogno di un cambiamento, era in una spirale negativa in Ferrari. Invece nel nuovo team sarà di nuovo il pilota di punta, l’eroe da celebrare. Ricordiamo che è ancora uno dei migliori piloti di tutti i tempi“. Nico Rosberg motiva così la decisione del connazionale Sebastian Vettel di trasferirsi in Aston Martin dopo l’ultimo anno tribolato con la Ferrari. Vettel è pronto per l’esordio con la sua nuovo monoposto: l’appuntamento è fissato in Bahrain dove sono in programma i test e la prima gara della stagione. 

    Le parole del tedesco
    Sulle gerarchie per il titolo, Rosberg pone in cima la leggenda britannica della Mercedes: “Lewis Hamilton ha un talento incredibile e la migliore macchina – prosegue al quotidiano Augsburger Allgemeine – già il solo fatto che sono riuscito a batterlo nella stessa auto mi convince di essere orgoglioso di quanto fatto. L’unico che può avvicinarsi adesso è Verstappen. Se la Red Bull fornirà a Max e a Sergio Perez una macchina ancor più competitiva del 2020, i due potrebbero essere in grado di impensierire Lewis“. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, i test pre stagione si svolgeranno in Bahrain

    ROMA – Cambio di rotta per la Formula 1: i test pre stagionali, infatti, si terranno in Bahrain e non a Barcellona. A rendere ufficiale il passaggio di consegne è stato il tracciato di Sakhir che, sul proprio account Twitter, ha reso noto come, dal 12 al 14 marzo, ospiterà le monoposto. Una novità che permetterà ai team di godere di temperature decisamente più miti oltre ad approfittare di un asfalto con caratteristiche diverse rispetto a quella dell’impianto spagnolo.

    Siparietto social tra le due piste
    I tre giorni in Bahrain saranno gli unici a disposizione dei team per iniziare a preparare la stagione 2021. Sui social, intanto, c’è stato un simpatico scambio tra i due circuiti, quello del Bahrain e quello di Barcellona. Al post con il quale la pista di Sakhir ha annunciato ufficialmente i test, quella di Barcellona ha risposto con un simpatico “prendetevi cura di loro”, a rimarcare il benestare all’operazione e, al tempo stesso, a ribadire il profondo rapporto con il mondo della Formula 1.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, il Bahrain conferma: i test si svolgeranno dal 12 al 14 marzo

    ROMA – I test pre stagionali della Formula 1 si disputeranno in Bahrain. A confermarlo in maniera ufficiale è stato lo stesso circuito che ha reso noto come, dal 12 al 14 marzo, le monoposto saranno impegnate nella preparazione della stagione. Si interompe, quindi, la tradizione che vedeva il circuito di Barcellona come pista designata per ospitare i test. Una novità che permetterà ai team di girare con temperature più miti e con un asfalto completamento diverso rispetto alla pista catalana.  

    Siparietto social tra le due piste
    I tre giorni in Bahrain saranno gli unici a disposizione dei team per iniziare a preparare la stagione 2021. Sui social, intanto, c’è stato un simpatico scambio tra i due circuiti, quello del Bahrain e quello di Barcellona. Al post con il quale la pista di Sakhir ha annunciato ufficialmente i test, quella di Barcellona ha risposto con un simpatico “prendetevi cura di loro”, a rimarcare il benestare all’operazione e, al tempo stesso, a ribadire il profondo rapporto con il mondo della Formula 1.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Brown: “Possiamo avvicinarsi alla Mercedes”

    ROMA – La McLaren arriva da un 2020 soddisfacente dal punto di vista dei risultati. Il terzo posto nella classifica costruttori di Formula 1 fa ben sperare anche per il nuovo anno, con la MCL35M scenderà in pista con motore Mercedes. Anche il CEO Zak Brown, che ha parlato durante la presentazione della nuova monoposto, si è detto ottimista per il 2021: “La battaglia a centrocampo è incredibilmente serrata – ha affermato -. Sognare il campionato è irrealistico per tutto quello che è stato il nostro viaggio finora. Quello in cui possiamo confidare, ed è il traguardo a cui stiamo lavorando, è di chiudere nel corso dell’anno il gap con la Mercedes”.

    “Il 2021 non sarà molto diverso”
    “Il team di Brackley dovrebbe essere ancora la squadra da battere – ha proseguito Brown -. Le regole non sono cambiate granché per questa stagione, quindi non credo che il 2021 sarà molto diverso dal 2020 per l’intera griglia. Possiamo però aspettarci che ci sia più equilibrio. Siamo arrivati ad Abu Dhabi con la consapevolezza di poter finire terzi, quarti o quinti in classifica costruttori. E mi aspetto che sia così anche nel 2021”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Brown: “Vogliamo chiudere il gap con Mercedes”

    ROMA – “La battaglia a centrocampo è incredibilmente serrata. Sognare il campionato è irrealistico per tutto quello che è stato il nostro viaggio finora. Quello in cui possiamo confidare, ed è il traguardo a cui stiamo lavorando, è di chiudere nel corso dell’anno il gap con la Mercedes”. Queste le parole di Zak Brown nel corso della presentazione della MCL35M, la nuova monoposto di McLaren per il Mondiale 2021 di Formula 1. Il CEO della scuderia di Woking, che tornerà a utilizzare motori Mercedes in questa stagione, si è detto fiducioso sulla possibilità quantomeno di avvicinarsi al team campione costruttori nell’ultimo anno.

    “Possiamo aspettarci più equilibrio”
    “Il team di Brackley dovrebbe essere ancora la squadra da battere – ha proseguito Brown -. Le regole non sono cambiate granché per questa stagione, quindi non credo che il 2021 sarà molto diverso dal 2020 per l’intera griglia. Possiamo però aspettarci che ci sia più equilibrio. Siamo arrivati ad Abu Dhabi con la consapevolezza di poter finire terzi, quarti o quinti in classifica costruttori. E mi aspetto che sia così anche nel 2021”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Horner: “Verstappen obiettivo della Mercedes”

    ROMA – Verstappen nel mirino di Mercedes per il dopo Hamilton? Secondo Christian Horner, team principal della Red Bull, il pilota olandese sarebbe in cima alla lista della scuderia campione del mondo costruttori in Formula 1 in caso di addio del britannico, leader del Mondiale negli ultimi anni. “Sono sicuro che se Lewis dovesse decidere di fermarsi, Max sarà naturalmente il pilota in cima alla lista della Mercedes – ha detto Horner -. Hanno anche George Russell e altri piloti a loro disposizione”.

    “Il rapporto con Verstappen è forte”
    “Naturalmente esiste un elemento di clausole legate alle prestazioni nel contratto di Max – ha proseguito Horner -. Ma come per tutte queste cose, non si tratta di forzare un pilota che non vuole essere lì. Si tratta più di relazioni che non di contratti, e nella mia esperienza si tira fuori un contratto dal cassetto solo quando si ha un problema. Il rapporto con Max è molto forte. Lui crede nel progetto, in quello che stiamo facendo, e vede l’investimento che la Red Bull sta facendo”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Horner: “Verstappen in cima alla lista di Mercedes per il dopo Hamilton”

    ROMA – “Sono sicuro che se Lewis dovesse decidere di fermarsi, Max sarà naturalmente il pilota in cima alla lista della Mercedes. Hanno anche George Russell e altri piloti a loro disposizione”. Queste le parole di Christian Horner riportate da “Indipendent”. Il team principal della Red Bull, che quest’anno in Formula 1 correrà con Max Verstappen e Sergio Perez, ha parlato del futuro dell’Olandese, al momento tra i principali candidati a conquistare il Mondiale 2021 insieme ai due piloti Mercedes, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

    “Verstappen crede nel progetto”
    Naturalmente esiste un elemento di clausole legate alle prestazioni nel contratto di Max – ha proseguito Horner -. Ma come per tutte queste cose, non si tratta di forzare un pilota che non vuole essere lì. Si tratta più di relazioni che non di contratti, e nella mia esperienza si tira fuori un contratto dal cassetto solo quando si ha un problema. Il rapporto con Max è molto forte. Lui crede nel progetto, in quello che stiamo facendo, e vede l’investimento che la Red Bull sta facendo”. LEGGI TUTTO