More stories

  • in

    Gargiulo: “Porterò grinta e carattere! Alla Lube voglio crescere!”

    Un colosso di 210 cm d’altezza ha catalizzato l’attenzione di tutti i presenti nell’hospitality dell’Eurosuole Forum. Oggi pomeriggio la Cucine Lube Civitanova ha presentato a giornalisti e tifosi il centrale campano Giovanni Maria Gargiulo, classe ’99, originario di Sorrento. Al suo fianco, in veste di relatori alla conferenza, il dg Beppe Cormio e il tecnico Giampaolo Medei. In sala anche il direttivo di Lube nel Cuore. La presidente dei Predators, Giuliana Grifantini, ha donato una sciarpa biancorossa all’atleta tra i flash dei fotografi.
    Per la new entry un triennale con i cucinieri grazie all’ottimo biennio nella Gioiella Prisma Taranto, culminato con l’esperienza finale in Francia, al Turcoing Lille Metropole, quarta forza del torneo transalpino. Anche lo staff federale ha notato i progressi dell’atleta, consequenziale la chiamata in azzurro di inizio maggio a Roma per un collegiale. Gratificazione che non ha distolto il ‘dottor Gargiulo’ da un appuntamento importante, la Laurea Magistrale in Scienze Motorie. Titolo conseguito giovedì con 110 e lode.
    Nel Palmares figurano due argenti con le Nazionali giovanili (Europei U19 nel 2017 e Mondiale U21 nel 2019). L’avventura di Gargiulo nel mondo del volley si è aperta a 15 anni nel vivaio della Materdominivolley.it Castellana Grotte, dove si è messo in luce in A2 con la prima squadra rimanendo in Puglia per cinque stagioni. Poi il salto in SuperLega con due annate alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e il passaggio alla Gioiella Prisma Taranto con due salvezze firmate. Infine la parentesi in Francia come rinforzo a Lille.
    Giuseppe Cormio (dg Lube Volley):
    “Giovanni ci ha dimostrato quello che sa fare nei due match contro di noi, ma i suoi numeri sono stati importanti nell’arco di tutta la stagione e i migliori giocatori nelle classifiche di ruolo sono sempre seguiti dai Club in cerca di un cambiamento. Noi lo abbiamo tenuto d’occhio. Lo ricordo fin dai tempi della Junior League e mi risulta che quest’anno abbia ben figurato anche contro le altre squadre distinguendosi sia nella fase di attacco sia a muro e, spesso, anche tirando fuori un servizio fastidioso. Parliamo di un ragazzo fresco di laurea magistrale a pieni voti. Giovanni guarda al futuro e non solo sotto rete, parlandoci mi ha dato la sensazione di essere molto intelligente e questo mi fa piacere. Siamo al cospetto di un atleta giovane, dal grande fisico, sveglio in campo e fuori. Ha tutte le caratteristiche per essere un elemento idoneo a una Lube che vuole abbassare l’età media”.
    Giampaolo Medei (head coach Cucine Lube Civitanova):
    “La scelta di ingaggiare Giovanni è stata condivisa da tutti, anche da me. Lo abbiamo individuato per diversi motivi: è in crescita continua, ha fatto una buona gavetta facendosi le ossa anche in A2 e credo possa continuare a crescere. Il nostro nuovo centrale è ancora giovane e nell’ultima stagione si è messo in evidenza con un ottimo campionato, soprattutto a muro. Ritengo che lui possa fare un ulteriore step in tutti i fondamentali tecnici e anche sul piano fisico. Mi ha colpito molto il suo atteggiamento in campo. La parte agonistica è importante per un atleta, il fatto di poter contare su un elemento così grintoso, insieme alle caratteristiche appena elencate si sposa con l’idea che abbiamo di squadra e con il nostro progetto di far consolidare e crescere giovani giocatori per il futuro di questo Club”.
    Giovanni Gargiulo (centrale Cucine Lube Civitanova):
    “Questa sera, quando sono entrato all’Eurosuole Forum, alla vista degli stendardi appesi in onore dei titoli biancorossi mi sono sentito come un bambino al parco giochi. Di fronte alla storia della Lube sono rimasto a bocca aperta, devo ancora realizzare di essere qui davvero. Ringrazio il tecnico e il direttore generale per le belle parole, sono convinto che lavoreremo bene insieme e che potrò dare un buon contributo alla società dal punto di vista caratteriale e umano, ma anche da quello professionale e sportivo. Non credo di avere nulla di eccezionale, sebbene io sia dotato di tanta grinta, ci sono numerosi aspetti su cui lavorerò con Medei e lo staff. L’obiettivo è mettermi al servizio della squadra e cercare, insieme ai compagni, di fare il massimo pensando una partita alla volta senza porci limiti! La Nazionale? Prima di tutto devo fare il massimo per il Club, poi il duro lavoro paga sempre!”.
    LA SCHEDA
    Giovanni Maria Gargiulo
    Nato a Sorrento
    Nazionalità Sportiva ITA
    Ruolo Centrale
    Altezza 210 cm
    CARRIERA CON I CLUB
    2024/2025 A1 Cucine Lube Civitanova
    2023/2024 A1 Gioiella Prisma Taranto
    2022/2023 A1 Gioiella Prisma Taranto
    2021/2022 A1 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2020/2021 A1 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2019/2020 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    2018/2019 A2 Materdominivolley.It Castellana Grotte
    2017/2018 A2 Materdominivolley.It Castellana Grotte
    2016/2017 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    2015/2016 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    MEDAGLIE CON LE NAZIONALI GIOVANILI
    Argento Mondiali U21 2019
    Argento Europei U19 2017 LEGGI TUTTO

  • in

    La stagione 2023/2024 di Donovan Dzavoronok in cifre

    A poche settimane dall’ultimo pallone caduto a terra, è tempo di ripercorrere quanto successo nella stagione 2023/2024 di Rana Verona, con l’analisi delle performance dei protagonisti che sono scesi in campo. All’esordio con la casacca scaligera, Donovan Dzavoronok ha fatto valere l’esperienza che ha maturato in questi anni in SuperLega, iniziando questa nuova avventura con lo scudetto cucito sul petto.
    Per lui è stata un’annata in crescendo, tanto da aver preso parte a 32 incontri, saltandone solamente uno e offrendo un rendimento costante nei vari fondamentali. Sono 317 i punti messi a segno dallo schiacciatore ceco se consideriamo tutte le competizioni, di cui 251 in attacco. Oltre ad aver garantito una grande solidità nella fase di ricezione, il numero 4 si è distinto particolarmente al servizio, suo marchio di fabbrica da quando è approdato in Italia nel 2016, risultando l’elemento del roster ad aver infilato il maggior numero di ace (44). Bottino che l’ha piazzato al nono posto di questa speciale graduatoria, mentre con una media di 0,40 punti dai nove metri per set, Dzava è il quarto migliore di tutto il campionato. Sono 22, invece, i muri vincenti che ha totalizzato.
    In due occasioni, lo schiacciatore classe 1997 è riuscito a mettere la sfera a terra nel campo avversario 17 volte: nell’ultima giornata del girone d’andata in casa di Civitanova, dove ha fatto la differenza in battuta con 5 ace e si è preso con merito il premio di MVP, e nella semifinale dei Play Off 5° Posto contro Modena. E in quest’ultima partita, Dzavoronok ha arricchito la propria prova con 3 muri. La nomina di miglior giocatore dell’incontro l’ha ricevuta anche al termine del primo match di ritorno contro Taranto.
    Statistiche stagione 2023/2024
    Partite giocate: 32Set disputati: 111Punti: 317Break point: 116Ace: 44Attacchi vincenti: 251Percentuali attacco: 42,3%Muri vincenti: 22 LEGGI TUTTO

  • in

    Allianz Milano parlerà ancora giapponese, benvenuto Tatsunori Otsuka

    Si parlerà ancora giapponese all’Allianz Cloud perché il presidente di Allianz Milano e il direttore sportivo Fabio Lini si sono assicurati lo schiacciatore del Sol Levante, Tatsunori Otsuka classe 2000 alto 195 cm. Arriva dal campionato nipponico dove ha difeso i colori del Panasonic Panthers ed è impegnato con la nazionale giapponese per la VNL in attesa dei giochi di Parigi. In queste giorni si trova in Brasile agli ordini di Philippe Blain e con come compagni di reparto due stelle del calibro del capitano Yuki Ishikawa e di Ran Takahashi.Ecco le sue primissime parole da giocatore di Allianz Milano.
    “Sto iniziando a studiare con impegno inglese e italiano, nelle prossime interviste dirà qualcosa di più” assicura sorridendo lo schiacciatore.Puoi dirci qualcosa di te e della tura carriera? Come ti definiresti a livello di gioco?“Ho giocato le ultime tre stagioni nella massima serie giapponese per il Panasonic Panthers e ormai da cinque anni sono nel giro della nazionale. Per quanto riguarda il mio tipo di gioco, posso dire che ogni giorno lavoro molto duramente sia per la fase offensiva sia per quella difensiva. Il mio passaggio a Milano va proprio in questa direzione, con un grande allenatore come Roberto Piazza”.
    Conosci ovviamente la SuperLega italiana. Anche se a distanza e hai potuto seguire Allianz Milano?“La SuperLega secondo me è il miglior campionato del mondo e ho detto tutto. Milano? Ha giocatori fortissimi che con uno staff di alto livello. Sono dei veri combattenti e trasmettono a tutti grande passione, anche quando ho guardato le loro partite ben prima di sapere che sarei diventato un giocatore di Allianz”.
    Cosa ti ha detto Yuki Ishikawa di Allianz Milano?“Mi ha detto che avrei trovato un’ottima società, un’ottima squadra e che soprattutto che qui avrei potuto imparare davvero tanto”.Vuoi mandare un messaggio ai tuoi nuovi tifosi?“Voglio dire una cosa molto semplice: Ciao! Io sono Tatsunori Otsuka. Io darò tutto me stesso per Allianz Milano”. LEGGI TUTTO

  • in

    Robbert Andringa biancorosso anche nella prossima stagione

    Piacenza 20.05.2024 – Robbert Andringa, trentaquattrenne schiacciatore ricevitore olandese di Assen, vestirà la maglia di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza anche nella prossima stagione.
    Il prolungamento del legame tra giocatore e Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza è stato siglato nei giorni scorsi con soddisfazione da entrambe le parti. Nella stagione 2023-2024 Andringa ha collezionato tra Regular Season, Coppa Italia, Play Off Scudetto e Play Off 5° posto 34 presenze con 48 set giocati.
    Robbert Andringa è alla sua seconda stagione nel campionato italiano, dopo aver giocato per sei stagioni in Polonia dove ha vestito la maglia del AZS Olsztyn. Ha anche giocato in Olanda con Lycurgus Groningen, nel campionato belga dove ha vinto con il Volley Aalst la Coppa del Belgio e la Supercoppa del Belgio e nel campionato francese con lo Stade Poitevin Poitiers. Dal 2010 fa parte della Nazionale Olandese ora allenata dall’italiano Roberto Piazza e in questo periodo è impegnato nella VNL.
    “A Piacenza – ha detto Robbert Andringa – mi sono trovato molto bene, essere ancora in questa squadra anche il prossimo anno mi rende solo orgoglioso. Speravo in una riconferma e quando mi è stata proposta non ho esitato un attino ad accettare. A Piacenza si lavora bene, è una società seria con obiettivi chiari ed importanti, mi farò trovare pronto ogni volta che ci sarà bisogno del mio apporto, come del resto ho fatto nella stagione scorsa”.
    “Andringa è un atleta – sottolinea il Direttore Sportivo Ninni De Nicolo – che si è meritato la conferma grazie alla sua serietà, professionalità e disponibilità dimostrate durante la settimana in allenamento e in partita quando chiamato in causa. Sarà una pedina fondamentale a disposizione di coach Anastasi”.
    LA SCHEDA
    Robbert Andringa
    Nato ad Assen (Olanda)
    Il 28 aprile 1990
    Ruolo schiacciatore – ricevitore
    Nazionalità sportiva olandese
    Altezza 192 cm
    CARRIERA
    2008-2013 Lycurgus Groningen
    2013-2016 Volley Aalst
    2016-2017 Stade Pontevin Poitiers
    2017-2023 AZS Olsztyn
    2023-2024 Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza
    PALMARES
    2012 European League
    2015 Coppa del Belgio
    2015 Supercoppa del Belgio LEGGI TUTTO

  • in

    Opposto di spessore a rinforzo rossoblù:Santangelo approda a Taranto

    Un opposto di spessore a rinforzo dei rossoblù: Andrea Santangelo approda a Taranto
    Classe ’94 e con un’altezza di 2 metri, Andrea Santangelo, originario del Molise, arriva a Taranto nel ruolo di opposto a rinforzo nella diagonale insieme a Zimmermann e Gironi.
    Nato a Isernia, a soli 15 anni lascia la sua terra e si trasferisce a Treviso, dove rimane per due anni giocando nell’Under 18 locale. Successivamente, a diciassette anni, approda a Macerata, una delle grandi squadre del volley italiano, dove continua la sua formazione nelle giovanili della Lube, partecipando a un campionato di Serie B1 di alto livello. Con la squadra marchigiana, Santangelo conquista uno Scudetto Under 18 e uno Under 19. Questo periodo di crescita lo porta a stabilirsi stabilmente in squadre di Serie A2.
    Durante la sua carriera, ha giocato per Brolo, Cantù, Aversa e nel 2019/2020 ha vissuto un’esperienza all’estero. Inizialmente aveva firmato con la Conad Reggio Emilia, ma a settembre è arrivata un’offerta dalla Samsung Bluefangs Seoul, un prestigioso club della V-League, la massima serie coreana, che ha cambiato i suoi piani. L’anno successivo rientra in Italia per giocare con la Agnelli Tipiesse Bergamo, dove trascina la squadra alla conquista della Coppa Italia e della Super Coppa di Serie A2.
    Dopo un anno a Ortona, Santangelo viene chiamato a Cuneo, e successivamente a Pineto, dove contribuisce in modo significativo alla salvezza della squadra in A2.
    Dotato di un servizio velenosissimo e di un attacco potente, ma soprattutto di un grande spirito carismatico, combattivo e trascinatore, il direttore Generale Primavera lo descrive così:
    “Santangelo è stata la scelta più naturale dopo la sua bella stagione a Pineto e i successi in serie A2. Siamo certi che darà un grande valore aggiunto al team e saprà con la sua esperienza, professionalità e spirito di gruppo inserirsi al meglio nel team e crescere ulteriormente con questa esperienza importante in Superlega. Siamo fiduciosi che il suo contributo potrà essere molto prezioso”.
    Le sue prime parole:
    “Quello che mi ha spinto ad accettare l’offerta di venire a Taranto sono diverse motivazioni: approdare nel campionato più importante del mondo come la Superlega italiana è una fra queste, poi essere allenato da uno staff tecnico di spessore, di grandissima importanza con ex giocatori come Papi e Boninfante sicuramente ha influito positivamente sulla mia scelta. Infine, giocare a pallavolo in Puglia, una bellissima regione e molto attiva a livello pallavolistico, in una città fantastica come Taranto che ha dimostrato negli anni di poter competere con molte squadre di grande caratura è una bella sfida e opportunità.
    Mi aspetto sicuramente un gran lavoro durante il quale potrò offrire il mio contributo alla squadra e alla società per arrivare agli obiettivi che ci siamo posti, mi auguro di trovare quanto più spazio possibile e dimostrare di saper reggere la categoria”.
    Linda Stevanato Ufficio stampa Gioiella Prisma Taranto
    Foto Legavolley (Luca Giuliani photo) LEGGI TUTTO

  • in

    Nicolò Volpe è un nuovo giocatore della Cosedil Saturnia Acicastello

    Nicolò Volpe è un nuovo giocatore della Cosedil Saturnia Acicastello. Il centrale classe 2003, originario di Ciriè (Torino), nelle ultime due stagioni ha giocato in A2 tra le fila di Reggio Emilia, dopo aver militato nel Vero Volley Monza. Anche Volpe, così come Filippo Bartolucci, è impegnato con la nazionale under 22, nel collegiale che prende il via proprio oggi, lunedì 20 maggio, in preparazione dei Campionati Europei, in programma in Olanda dal 9 al 14 luglio. Il giovane talento piemontese è stato campione europeo under 20 nel 2022, laureandosi anche migliore centrale del campionato.
    “Sarà una bellissima avventura, la prima per me lontano da casa – dice il giovane centrale piemontese – sono molto contento perché so di unirmi ad un gruppo ben costruito con un ottimo allenatore e con alle spalle una società che nel 2025 raggiungerà un importante traguardo: 60 anni di storia. Non vedo l’ora”.
    Da due anni Volpe è impegnato con la nazionale Under 22 e proprio per questo ha stretto un legame di amicizia con Filippo Bartolucci, il cui annuncio in squadra risale alla scorsa settimana: “Ci alleniamo insieme durante i collegiali e l’anno scorso abbiamo giocato insieme un mondiale, è stata una bellissima esperienza che ricordo con piacere e so che questo ci farà incontrare diverse volte nei prossimi mesi in attesa di cominciare insieme gli allenamenti in Sicilia”.
    “Ho sentito parlare molto bene della Saturnia – raccolta Volpe – 60 anni sono un bel traguardo e questo è sinonimo del fatto che si tratta di una società che lavora bene e lo fa con un gruppo che è impegnato ad andare avanti e perseguire gli obiettivi, compreso quello di un rapido ritorno nella categoria superiore. Quella che ci aspetta sarà una stagione lunga e difficile e il grande pubblico del PalaCatania so che potrà fare la differenza”.
    Ufficio Stampa – Saturnia VolleyKarma CommunicationMariangela Di Stefano – comunicazione@saturniavolley.it LEGGI TUTTO

  • in

    Modena Volley, terzo posto alle Finali Nazionali Under 19

    Modena Volley, terzo posto alle Finali Nazionali Under 19 per i gialloblù, Malavasi miglior martello del torneo.
    Terzo posto alle Finali Nazionali Under 19 per Modena Volley, che a San Giustino batte 3-1 Volley Treviso nella finale terzo/quarto posto e conquista un piazzamento importante e prestigioso. Un percorso iniziato con i successi nel girone contro Lube Civitanova (3-1) e Gupe Volley Catania (3-0), proseguito nei quarti di finale con la vittoria contro Castellana Grotte (3-1), in semifinale con il ko contro Diavoli Powervolley (1-3) e terminato con il 3-1 rifilato oggi a Volley Treviso. Premio individuale per Andrea Malavasi, nominato miglior attaccante della competizione.
    “Sapevamo che sarebbe stato un torneo molto difficile – dichiara coach Andrea Asta -, dato che si affrontavano le dodici migliori d’Italia. Volevamo giocare ogni partita come una finale, indipendentemente dal valore degli avversari. Da questo punto di vista i ragazzi sono stati molto bravi, possiamo essere orgogliosi di ciò che hanno fatto perché nei momenti di difficoltà la squadra ha sempre reagito e cercato soluzioni senza mollare mai. Sono molto orgoglioso e contento, tanti complimenti ai ragazzi e allo staff per il lavoro svolto nel corso dell’intera stagione. Siamo migliorati tanto, è stata una stagione piena di alti e bassi e c’è felicità per come è andata”.
    “Sono molto contento e orgoglioso del percorso fatto dai ragazzi – afferma Fabio Donadio, responsabile del Settore Giovanile di Modena Volley -, ognuno di loro ha dato il proprio contributo. Abbiamo superato numerose difficoltà, è stata una stagione dura per tutti ma con tanto lavoro siamo arrivati alla conquista di un grandissimo risultato. Faccio i complimenti alla squadra, a Malavasi premiato come miglior attaccante, ad Andrea Asta che è stato bravo a gestire ogni tipo di situazione e a tutto lo staff tecnico, senza dimenticare il reparto fisio e medico sempre a disposizione, al preparatore atletico Giuseppe Brogneri, oltre al “Dir” Roberto Santini e Massimo Bedini che si sono occupati dell’aspetto organizzativo. E’ un risultato di tutti, è la classica ciliegina per concludere al meglio questo percorso”. LEGGI TUTTO

  • in

    La Lube ringhia sotto rete, triennale al centro per Giovanni Gargiulo

    La Cucine Lube Civitanova alza il muro e fa il pieno di grinta. A.S. Volley Lube annuncia l’ingaggio fino al 2027 del centrale Giovanni Maria Gargiulo, atleta campano classe ’99, alto 210 cm, napoletano originario di Sorrento. Reduce dalla salvezza con la Gioiella Prisma Taranto e dall’esperienza di fine stagione con i transalpini del Turcoing Lille Metropole, quarti in campionato, il gigante in procinto di indossare la casacca cuciniera viene da un periodo denso di impegni, coronato dalla chiamata in azzurro da parte del CT Fefè De Giorgi per il collegiale di inizio maggio a Roma. Gargiulo si prepara inoltre a rinnovare il suo biglietto da visita con il titolo di dottore in Scienze Motorie, grazie alla laurea magistrale conseguita giovedì scorso con votazione di 110 e lode.
    Lunedì 20 maggio, alle ore 18.00, la new entry incontrerà giornalisti e tifosi all’Eurosuole Forum per una conferenza stampa di presentazione.
    Il suo Palmares sportivo vanta un argento agli Europei U19 del 2017 e un secondo argento messo al collo nella spedizione con la Nazionale di categoria al Mondiale U21 in Barhain nel 2019. Avventura, quest’ultima, che ha fatto da preludio al suo percorso in SuperLega Credem Banca, serie affrontata per due stagioni da terzo centrale alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia per poi aprire un nuovo capitolo di due annate molto positive alla Gioiella Prisma Taranto, in cui ha mostrato progressi evidenti. Nella Regular Season 2023/24 l’ex tesserato degli ionici ha stampato 36 muri vincenti costituendo con il compagno di reparto Jendryk Jeffrey un duo ermetico e aggressivo sotto rete.
    Secondogenito di una famiglia in cui nessuno ha mai giocato a volley, Gargiulo è approdato nel mondo della pallavolo quasi per caso a 15 anni, mettendosi alla prova nel vivaio della Materdominivolley.it Castellana Grotte, spinto da un amico di famiglia che era rimasto impressionato dalla stazza. Giovanni, che all’epoca praticava nuoto e tennis, decise di seguire l’istinto, il resto è storia. L’atleta ha militato per cinque anni in Puglia portando avanti la crescita in A2 e segnalandosi come prospetto prima di spiccare il volo nella massima serie.
    Tutto bicipiti e potenza sul taraflex, intellettuale e riflessivo fuori dal campo, tra una partita e l’altra il nuovo centrale della Lube ama alternare la lettura dei saggi di filosofia allo svago con i romanzi gialli, rigorosamente grandi classici.
    Giampaolo Medei (head coach Cucine Lube Civitanova):
    “Do il mio benvenuto a un giocatore reduce da un’ottima stagione in cui ha mostrato grandi qualità tecniche e caratteriali. Credo proprio che faccia al caso nostro perché ha margini di miglioramento dal punto di vista tecnico ed è ancora abbastanza giovane. Di sicuro ha personalità e motivazioni per crescere e dimostrare di poter arrivare a livelli più alti nel panorama pallavolistico. Anche il suo atteggiamento in campo e la grinta ci hanno colpito. Siamo sicuri che Giovanni si sposerà benissimo con il progetto Lube per il futuro!”
    Giovanni Gargiulo (centrale Cucine Lube Civitanova):
    “Qualsiasi giocatore ambisce a vestire la maglia della Lube. Sono orgoglioso dell’opportunità, è un nuovo punto di partenza. Dico grazie alle squadre in cui ho giocato, tappe importanti nella mia vita. Il progetto biancorosso arriva alla fine di un ciclo a Civitanova ed è ben studiato dalla dirigenza. Ho tanto da dare e posso crescere ancora! Ai tifosi biancorossi dico che potranno sempre contare sulla mia “cazzimma” napoletana sotto rete. Quando gioco mi piace motivarmi e alla Lube gli stimoli sono infiniti. Tra l’altro ho sempre militato in realtà che riuscivano a integrare giovani e veterani dando vita a gruppi uniti. Per me è stata una fortuna avere come compagni giocatori esperti, a prescindere dal ruolo. Tra i vari compagni ho ammirato molto Candellaro, Cester, Lanza, Rizzo e altri. L’idolo indiscusso che mi ha sempre ispirato è Simon. Ho giocato con centrali fantastici come Flavio e i già citati Candellaro e Cester, ma Robertlandy è un mostro sacro. Chinenyeze è il giocatore che più me lo ricorda come stile di gioco”.
    LA SCHEDA
    Giovanni Maria Gargiulo
    Nato a Sorrento
    Nazionalità Sportiva ITA
    Ruolo Centrale
    Altezza 210 cm
    CARRIERA CON I CLUB
    2024/2025 A1 Cucine Lube Civitanova
    2023/2024 A1 Gioiella Prisma Taranto
    2022/2023 A1 Gioiella Prisma Taranto
    2021/2022 A1 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2020/2021 A1 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2019/2020 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    2018/2019 A2 Materdominivolley.It Castellana Grotte
    2017/2018 A2 Materdominivolley.It Castellana Grotte
    2016/2017 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    2015/2016 A2 Materdominivolley.it Castellana Grotte
    MEDAGLIE CON LE NAZIONALI GIOVANILI
    Argento Mondiali U21 2019
    Argento Europei U19 2017 LEGGI TUTTO