More stories

  • in

    L’incontro tra Consar R.C.M. e tifosi regala grande entusiasmo

    Circa duecento sostenitori hanno partecipato allo Chalet dei giardini pubblici all’iniziativa #apranzoconlasquadra
    E’ un abbraccio davvero affettuoso e pieno di passione quello che i circa 200 tifosi e appassionati di volley hanno riservato questa mattina alla Consar R.C.M. in occasione dell’iniziativa #apranzoconlasquadra, tenutasi allo Chalet dei Giardini pubblici, alla presenza del sindaco di Ravenna Michele de Pascale e dell’assessore allo sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnani.E’ stato un evento aggregativo e conviviale che ha permesso ai tanti sostenitori della squadra presenti di poter tornare a vedere da vicino i propri giocatori e scambiare con loro saluti, incoraggiamenti e le prime impressioni sull’inizio di questa annata sportiva. Un bellissimo momento di unione, impreziosito dalla presenza di rappresentanze delle varie squadre giovanili del club, proseguito anche a tavola dove tutti i partecipanti hanno potuto apprezzare piadina e salsiccia preparati per l’occasione dal catering del Consar, e i drink offerti dallo staff dello Chalet, a cui vanno i ringraziamenti sinceri del club ravennate per la collaborazione prestata e la splendida ospitalità riservata a tutti.Giorgio Bottaro, direttore generale del Consorzio per il volley, ha presentato a uno a uno i giocatori, poi Daniela Giovanetti, presidentessa del club, ha ulteriormente alimentato l’entusiasmo dei sostenitori, promettendo da parte del club “grandissimo impegno in una stagione che si preannuncia ancora più impegnativa di quella dell’anno scorso, dove però sono state gettate basi importanti. Affrontiamo il campionato con una squadra totalmente nuova ma sono convinta che anche quest’anno sapremo toglierci molte soddisfazioni”.Mercoledì 22, la prima squadra della Consar R.C.M. sarà ufficialmente presentata alla stampa nel corso di una conferenza che si terrà mercoledì 22 alle 12.30 nella sede del Consar.
    Al via la campagna abbonamenti Lunedì 20 settembre, intanto, parte la campagna abbonamenti per la SuperLega 2021/22. Alla luce della capienza per il momento consentita del 35%, e dovendo tenere alcuni posti riservati alla tifoseria ospite e a chi pagherà di volta in volta, sono disponibili 500 tessere. L’abbonamento sarà valido per 11 partite casalinghe di campionato: è esclusa la cosiddetta “Giornata giallorossa”, che la società ha individuato nel match del 21 novembre 2021 contro la Sir Safety Conad Perugia.Fino al 25 settembre varrà la prelazione per coloro che per la stagione 2019/2020 possedevano la tessera abbonamento e a chi per la passata stagione (20/21) aveva sottoscritto l’abbonamento basic.Dal 27 settembre invece la vendita sarà aperta a tutti i settori fino ad esaurimento tessere disponibili.
    Fin dal primo giorno, sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti recandosi nel punto abbonamenti ufficiale che il club allestirà al PalaCosta: nella prima settimana, riservata alle prelazioni dalle 10 alle 14 fino al 24 settembre e dalle 9 alle 11 il 25 settembre. Dal 27 settembre fino a chiusura della campagna abbonamenti vendita libera da lunedì al venerdì dalle 10 alle 14 e il sabato dalle 9 alle 11.
    Per ulteriori informazioni e per i prezzi: www.portoroburcosta2030.it oppure info@portoroburcosta2030.it oppure tel. 0544 469216. LEGGI TUTTO

  • in

    Allenamento congiunto con Vero Volley, buoni segnali per coach Stoytchev

    Il primo impegno del preseason gialloblù va in scena in esterna, all’Arena di Monza, e regala già sprazzi di grande volley. In poco più di un’ora e mezza di allenamento, dopo una prima fase di riscaldamento, le due squadre hanno giocato 4 set regolari al 25 che alla fine hanno premiato i padroni di casa. Verona, ancora orfana di Mozic, Cortesia e Magalini, parte con Asparuhov, Jensen, Spirito, Lecat, Aguenier, Nikolic e libero Bonami. Per la Vero Volley assenti invece Grozer, Galassi, Federici, Karyagin e Comparoni.
    Buoni segnali in generale per coach Stoytchev che nel corso della sessione ha potuto testare diverse soluzioni tattiche, alternando i protagonisti in campo, e dando spazio a quasi tutti i gialloblù. Ottime le traiettorie diagonali pescate dal giovane talento danese Jensen che ha dato non poco filo da torcere alla retroguardia monzese. In luce anche i due veronesi Zanotti e Donati che hanno potuto testare i ritmi di gioco nel corso dell’allenamento, e Asparuhov che ha messo a terra 25 punti, aggiudicandosi il titolo di top scorer di serata.
    Martedì gli uomini di Stoytchev torneranno al lavoro in palestra e il 23 settembre ospiteranno in un nuovo allenamento congiunto i campioni di Bulgaria dell’Hebar Pazardzhik, formazione guidata da Camillo Placì.
    DICHIARAZIONI
    Radostin Stoytchev: “Per noi è stato importante questo primo test perché siamo ancora molto crudi sul piano del gioco. Ci mancano diversi giocatori quindi abbiamo messo in campo una formazione un po’ strana, cercnado diverse soluzioni. Molto bene la ricezione perché abbiamo chiuso l’allenamento con il 64% di positività, bene in attacco, meno in contrattacco con un efficienza non ecclatante. Ottimi segnali in attacco soprattutto da Asparuhov, ma in generale da tutti i ragazzi. Questo test serve per darci indicazioni molto importanti per instradarci sul percorso migliore nel proseguo della preparazione”.
    Luca Spirito: “Abbiamo avuto spunti utili su cui lavorare nelle prossime settimane. Ci sono stati dei momenti di ottimo gioco e altri di calo, ma è normale all’inizio. Concentriamoci sui meccanismi di gioco e sono certo che potremo crescere davvero tanto”.
    NOTE
    Assenti
    Vero Volley Monza: Grozer (Campionati Europei), Galassi (Campionati Europei), Federici (Infortunato), Karyagin, Comparoni (Mondiali U21);
    Verona Volley: Cortesia (Campionati Europei), Mozic (Campionati Europei), Giulio Magalini (Mondiali U21). LEGGI TUTTO

  • in

    Preparazione, il resoconto di coach Baldovin: “Siamo ancora da lavori in corso”

    È finita ieri la quarta settimana di lavoro della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. La squadra di coach Baldovin ha chiuso disputando il quarto test match pre-campionato, contro Castellana Grotte. Un avversario più quotato dei tre precedenti, rivelatosi un ottimo banco di prova per Saitta e compagni. Al di là delle vittorie registrate dai giallorossi, queste quattro gare hanno consentito al tecnico bellunese di valutare il grado di preparazione del gruppo che, bisogna evidenziare, solo da ieri è al completo con l’arrivo del secondo libero Davide Russo. Come già spiegato, è stata finora una pre-season anomala per via dei vari impegni delle Nazionali, che hanno modificato giocoforza i programmi delle singole società. Basti pensare che la Callipo ha iniziato il raduno con 7 elementi (Saitta, Partenio, Candellaro, Gargiulo, Rizzo, Bisi e Nicotra) più i due provenienti dal settore giovanile (Cugliari e Iurlaro). Alla spicciolata si sono poi aggregati gli altri. Ad inizio della seconda settimana di lavoro, lo scorso 1 settembre, è stata la volta dello schiacciatore Borges, ed a seguire del compagno di reparto Basic, subito dopo dell’opposto Nishida e a distanza di pochi giorni del brasiliano Douglas. Lunedì scorso é toccato a Flavio, mentre venerdí ha chiuso il cerchio il libero Russo. Di conseguenza Baldovin ed il suo staff hanno dovuto mettere a punto un programma variegato e particolare che prevedeva sia lavoro individuale che di gruppo.IL RESOCONTO. Proprio il tecnico giallorosso traccia un altro bilancio alla vigilia della quinta settimana di attività che inizierà lunedì 20 settembre dopo aver goduto del weekend di riposo. Per cominciare Baldovin si sofferma sulle indicazioni tratte dopo l’amichevole con Castellana. “È stato sicuramente un test più probante rispetto ai precedenti, abbiamo trovato una squadra che ha fatto una buona partita e a differenza delle altre ha fatto meno errori. Noi abbiamo fatto un primo set positivo, soprattutto in difesa ed nel contrattacco, e poi ci siamo un po’ fermati, forse perché in questa fase della stagione é anche difficile trovare la continuità necessaria per dare stabilità al rendimento. E poi abbiamo fatto fatica nel secondo set nelle situazioni di contrattacco“. Una situazione naturalmente prevedibile: “Non possiamo essere al massimo: per noi era una gara di verifica e per valutare a che punto siamo. Stiamo facendo prove ed esperimenti con un sestetto per la prima volta assieme ieri in una gara amichevole. Diversi giocatori sono appena arrivati, alcuni dei quali molto importanti per questo gruppo. Insomma siamo ancora in una fase da lavori in corso“. Baldovin si dice comunque soddisfatto. “Vedo un buon livello di attenzione, grande voglia di ascoltare i suggerimenti e di mettersi a disposizione del gruppo per cercare di crescere tutti assieme. Per il momento il percorso di queste prime settimane è stato portato avanti per bene“. Ecco quindi i prossimi step. “Adesso ci sarà almeno una settimana di lavoro in cui dovremo cercare di mettere tutti sullo stesso livello di preparazione fisica e tecnica. Poi cercheremo di lavorare sui meccanismi di gioco, cosa che stiamo già facendo ma è chiaro che quando i giocatori non  sono allo stesso livello di preparazione non è così semplice“. Quindi Taranto è ancora lontana. “È presto per pensarci – sottolinea Baldovin -, é vero che ci teniamo tutti ma poi ce ne saranno tante altre altrettanto importanti. Ora dobbiamo focalizzarci soprattutto sulla costruzione della nostra solidità di gioco in questo momento, che passa attraverso questo periodo di preparazione“. Discorso diverso con gli ultimi test contro Civitanova e Perugia. “Saranno altre amichevoli più complesse a inizio ottobre. Sarà forse il momento più importante della preparazione, incontrando competitor del nostro stesso campionato. Lì avremo  prime indicazioni su quali valori potremo attestarci, certo saranno comunque sommarie perché dovrà ancora passare tanta acqua sotto i ponti per avere una nostra identità. Ora più che a quelle partite siamo concentrati nel fare bene durante questa settimana tutti assieme. Le amichevoli sono una verifica per consolidare quello che si costruisce ogni giorno”. Infine un giudizio sugli ultimi aggregati. “Le impressioni sono positive soprattutto sul piano dell’atteggiamento, ovvero i ragazzi vogliono mettersi a disposizione del gruppo e fare questa nuova esperienza nel campionato italiano al meglio, anche perché esordienti seppur atleti di valenza internazionale come sono loro“.L’ATTESA PER SCOPRIRE LA NUOVA MAGLIA GARA. Ad aprire la settimana sarà la presentazione della nuova divisa da gioco della Tonno Callipo Volley. Il conto alla rovescia è partito oggi pomeriggio con un post pubblicato sui canali social della Società giallorossa che ha annunciato che lunedì 20 settembre svelerà le nuove t-shirt disegnate dallo sponsor tecnico Zeus Sport. Un po’ di suspense non può che far crescere la giusta curiosità per un risultato che si preannuncia suggestivo ed accattivante.
    UFFICIO COMUNICAZIONERosita Mercatanteufficiostampa@volleytonnocallipo.com LEGGI TUTTO

  • in

    Forum Gazzetta: Il presidente di Lega Massimo Righi: “Perdite pesanti, i Club pensano a una class action”

    Massimo Righi Presidente di Lega Pallavolo

    MILANO – Il presidente della Lega Pallavolo Serie A Massimo Righi è stato invitato dalla Gazzetta dello Sport a un Forum insieme a tutti i vertici di volley e basket.
    Con lui il presidente della Federazione Basket Gianni Petrucci, il presidente delle Lega Basket Umberto Gandini, il vicepresidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile Giuseppe Pirola, il presidente della Lega Nazionale Pallacanestro Pietro Basciano, la consigliera della Lega Basket Femminile Edvige Cavallini mentre il presidente della federazione Italiana Pallavolo Giuseppe Manfredi ha partecipato online.
    Tema dell’incontro, i problemi dei due sport indoor di vertice in Italia a fronte della limitata riapertura dei palasport.
    Massimo Righi ha presentato alla tavola rotonda l’enorme difficoltà dei Club della Serie A di fronte all’apertura di soli 35% dei posti: “Il nostro sport vive di ticketing e sponsorizzazioni. Abbiamo avuto perdite pesanti: 28 milioni tra sponsor e mancati incassi, più 1 milione e mezzo di spese sanitarie. Ci sono società esasperate che stanno pensando anche ad una Class Action. Le Società sono state costrette a ridurre drasticamente gli investimenti sui settori giovanili, con le pesanti conseguenze che questo determinerà, in particolare sulla saluta e sulla qualità dei futuri giocatori”.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteFipav: Come registrarsi alla piattaforma per richiedere il Voucher GiovaniArticolo successivoCampionati Asiatici M.: La finale è Giappone – Iran LEGGI TUTTO

  • in

    Civitanova: Ecco Gabi Garcia “Incredulo per questa proposta” e Lucarelli “Volevo solo venire qui”

    CIVITANOVA – Applausi e stendardi dei tifosi biancorossi oggi a Civitanova Marche durante la presentazione ufficiale dello schiacciatore brasiliano Ricardo Lucarelli Santos de Souza e dell’opposto portoricano Gabi Garcia Fernandez, giocatori ingaggiati nel mercato estivo dalla Cucine Lube Civitanova.I due atleti si sono aggregati al gruppo biancorosso in settimana e hanno subito messo in mostra le proprie qualità sul campo dell’Eurosuole Forum nel corso dell’allenamento congiunto andato in scena mercoledì sera con Grottazzolina.
    A introdurre i nuovi acquisti ci ha pensato la presidente della Lube Simona Sileoni: “Si tratta di giocatori che non avrebbero nemmeno bisogno di presentazioni – l’incipit – Il loro biglietto da visita è dato dai precedenti successi. La dirigenza ha saputo di nuovo investire alla grande in giocatori già vincenti. Non dobbiamo certo insegnargli come si ottengono i trionfi, ma gli trasmetteremo lo spirito Lube. Do a Gabi e Ricardo il benvenuto a Civitanova. Sarà una stagione importante e particolare. I rivali diretti si sono rinforzati, ma lo abbiamo fatto anche noi e siamo orgogliosi della campagna acquisti. Difenderemo ciò che è stato vinto e cercheremo sempre di migliorarci”.
    Parole importanti anche quelle del tecnico biancorosso Gianlorenzo Blengini: “L’atteggiamento di Gabi e Ricardo è quello giusto – ha spiegato -. La mentalità di un gruppo va costruita con la continuità, non basta spingere un tasto. L’attitudine corretta va sviluppata quotidianamente tanto in sala pesi, quanto in allenamento, nelle amichevoli e nei match ufficiali. Mantenere sempre alta la tensione non si può chiedere a un giocatore, ma in determinate situazioni sì. Quando loro sono in campo è imprescindibile questo approccio. Chi ha grinta in partita la coltiva prima in palestra. Sono soddisfatto del programma di lavoro. Stiamo rispettando gli step senza intoppi. Il test con la Videx è stato il primo di cinque e siamo in crescita progressiva, quindi in linea con la progettualità”.
    Poi spazio all’entusiasmo degli atleti. Il primo a parlare è stato Lucarelli: “Sono contento di essere qui – ha esordito – Già nel 2017 il dg Beppe Cormio venne da me in Brasile e passò il giorno del mio compleanno insieme alla famiglia. Si aprì un dialogo e un rapporto umano. Quest’anno, dopo la prima esperienza in Italia, ho detto al mio procuratore che non avrei ascoltato proposte da altri Club, indipendentemente dalle cifre. Sono stato di parola, volevo solo la Lube ed eccomi qui. Sono felice di aver fatto questa scelta e non vedo l’ora di scendere in campo con i miei compagni. Ringrazio tutti per la fiducia. Lo ha spiegato Blengini, da parte mia ci saranno sempre grinta e impegno, la mia testa è settata in questa modalità. Anche perché quando il gioco si fa duro si deve essere già abituati a lottare”.
    Classe ’99 capace di coronare due sogni importanti nel giro di un’estate, Garcia Fernandez si è espresso così: “Desideravo fortemente centrare un titolo con il Portorico e approdare in un team fantastico come la Cucine Lube Civitanova – ha spiegato -. In breve tempo ho messo al collo la medaglia d’Oro vincendo il Torneo Norceca e ora ho il privilegio di indossare la maglia biancorossa. Ero quasi incredulo quando ho ricevuto la proposta dalla Lube, mi sono sentito come un bambino mentre scarta i regali di Natale. Ora sono qui, l’impatto è stato ottimo. Civitanova è molto accogliente e l’Eurosuole Forum è meraviglioso. Mi trovo in sintonia con i compagni e lavoro bene in palestra. Giocare con tanti campioni è un’opportunità di crescita per me e ne farò tesoro”.
    Presenti in sala anche l’amministratore delegato e vice presidente della società Albino Massaccesi e il dg Beppe Cormio. Con loro il team manager Matteo Carancini. Al termine del vernissage i tifosi di “Lube nel cuore” hanno battuto le mani a lungo per poi consegnare ai giocatori due sciarpe biancorosse. LEGGI TUTTO

  • in

    Buona prestazione della Prisma Taranto Volley nel terzo allenamento congiunto

    Terzo test stagionale per la Prisma Taranto Volley che quest’oggi ha affrontato al Palamazzola la compagine di Serie A3 della Omi-Fer Palmi.
    Tre i set disputati nell’allenamento congiunto odierno e risultato finale fissato sul 2-1 in favore della Prisma Taranto.
    Il test è stato utile per verificare i progressi fin qui ottenuti dagli atleti che stanno svolgendo la preparazione in vista della prossima Superlega e per analizzare lo stato di forma di chi si è aggregato al gruppo da poco.
    Buona prestazione degli jonici in campo che hanno fornito ulteriori spunti per coach Di Pinto che ha avuto modo di far ruotare la maggior parte degli atleti a disposizione. Nel secondo e terzo set c’è stato spazio anche per Gustavs Freimanis, che solo nella giornata di ieri ha raggiunto i nuovi compagni, dopo aver disputato il campionato europeo con la Lettonia; più che buona la sua prestazione.
    “Fisicamente siamo un po’ appesantiti, stiamo caricando tanto in palestra ed è normalissimo – ha dichiarato il direttore generale Vito Primavera al termine del test -. Nella prima parte abbiamo giocato veramente bene mentre nella fase punto a punto del terzo set siamo calati. Il bilancio è comunque positivo nonostante stiamo ancora lavorando con pochi giocatori e non avevamo cambi”.
    Weekend di riposo per la Prisma Taranto Volley che si ritroverà lunedì per iniziare una nuova  settimana di preparazione che sarà caratterizzata da due allenamenti congiunti il 23 e il 25 settembre rispettivamente contro la Cucine Lube Civitanova e la Top Volley Cisterna.
    Prisma Taranto – Omi Fer Palmi 2-1 (25-20; 25-15; 30-32)
    * Credit foto: Vanny Caputo LEGGI TUTTO

  • in

    Amichevole: Taranto – Palmi 2-1

    Prisma Taranto – Omi Fer Palmi 2-1 (25-20; 25-15; 30-32)
    TARANTO – Terzo test stagionale per la Prisma Taranto Volley che quest’oggi ha affrontato al Palamazzola la compagine di Serie A3 della Omi-Fer Palmi.Tre i set disputati nell’allenamento congiunto odierno e risultato finale fissato sul 2-1 in favore della Prisma Taranto.Buona prestazione degli jonici in campo che hanno fornito ulteriori spunti per coach Di Pinto che ha avuto modo di far ruotare la maggior parte degli atleti a disposizione. Nel secondo e terzo set c’è stato spazio anche per Gustavs Freimanis, che solo nella giornata di ieri ha raggiunto i nuovi compagni, dopo aver disputato il campionato europeo con la Lettonia; più che buona la sua prestazione.“Fisicamente siamo un po’ appesantiti, stiamo caricando tanto in palestra ed è normalissimo – ha dichiarato il direttore generale Vito Primavera al termine del test -. Nella prima parte abbiamo giocato veramente bene mentre nella fase punto a punto del terzo set siamo calati. Il bilancio è comunque positivo nonostante stiamo ancora lavorando con pochi giocatori e non avevamo cambi”.Weekend di riposo per la Prisma Taranto Volley che si ritroverà lunedì per iniziare una nuova  settimana di preparazione che sarà caratterizzata da due allenamenti congiunti il 23 e il 25 settembre rispettivamente contro la Cucine Lube Civitanova e la Top Volley Cisterna.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteAmichevole: Fano – Berscia 0-4Articolo successivoAmichevole: Reggio Emilia – Amysoft Lycurgus 2-3 LEGGI TUTTO

  • in

    Amichevole: Vibo Valentia – Castellana Grotte 3-2

    Tonno Callipo – Castellana Grotte 3-2 (25-12, 23-25, 25-22, 20-25, 15-13)VIBO: Saitta 2, Nishida 15, Candellaro 8, Flavio 11, Douglas 11, Borges 5, Basic 7, Rizzo (L), Gargiulo 7, Bisi 5, Nicotra 6, Russo (L) Laurendi. Ne: Partenio. All. BaldovinCATELLANA: Izzo 5, Theo 15, Presta 1, Truocchio 8, Fiore 8, Tiozzo 10, De Santis (L), Zanettin 2, Arienti, Toscani (L), De Santis, Sant’Ambrogio 3, Capelli 5, Borgogno 6, Truocchio 8. All. GulinelliNOTE: Vibo ace 7, bs 21, errori 8, muri 5. Castellana: ace 5, bs 19 , errori 10, muri 9. Durata set: 18′, 24′, 26′, 25′, 16′. Totale  1 ora e 49′.
    VIBO VALENTIA – Ancora un test precampionato utile per la Tonno Callipo, che tra 23 giorni debutterà a Taranto per la prima giornata del suo 15° torneo di Superlega.Contro Castellana Grotte (A2) la squadra giallorossa, apparsa meno pimpante rispetto alle precedenti amichevoli, vince al tie break al cospetto di un avversario mai domo e che le ha dato filo da torcere fino alla fine. Ovviamente per Vibo è il naturale percorso di preparazione, in cui c’è sicuramente ancora da migliorare. Hanno ben impressionato alcuni degli assi giallorossi tra cui Nishida (top scorer con 15 punti col brasiliano Theo di Castellana), Douglas e Flavio all’esordio in una verifica precampionato.
    Parte a spron battuto la Callipo nel primo set con la diagonale Saitta-Nishida, Candellaro-Gargiulo al centro, Borges-Basic in banda e Rizzo libero.La stella Nishida mostra già eccezionali colpi del suo repertorio e mette a terra 7 palloni vincenti ben supportato dal solito Basic con 5. Poca resistenza dei pugliesi, staccati 16-4 e 21-7 nel primo set, che Vibo vince 25-12. Riscatto di Castellana nel secondo parziale, sicuramente più equilibrato. Baldovin conferma il sestetto iniziale che parte bene (8-4). La squadra dell’ex Gulinelli però, spinto dai martelli Theo (6 punti e migliore dei suoi alla fine), Fiore e Tiozzo (4) si impone 16-15 e 21-19, reggendo bene il confronto con i giallorossi e chiudendo ai vantaggi 25-23. In questo set Nishida picchia ancora forte in attacco con i suoi 5 punti, ma i pugliesi hanno la meglio e pareggiano i conti. 1-1.
    Nel terzo set coach Baldovin opera due cambi: esordio del brasiliano Douglas per il connazionale Borges, e del terzo verdeoro Flavio al posto di Gargiulo. E Douglas presenta subito il suo biglietto da visita con 8 punti realizzati, spingendo la Callipo alla vittoria del set (25-22), con parziali intermedi vistosi (16-10 e 21-16). Anche in questo set Nishida sigla 3 punti con un ace. Dunque Vibo passa a condurre ma Castellana non molla e rimette in parità il match vincendo 25-20 il quarto set. Baldovin, in questo set fa rifiatare Nishida sostituito da Bisi, in campo entra anche Nicotra mentre Flavio fa la voce grossa realizzando 6 punti. Gli ospiti però col solito Theo e Borgogno (5 punti) mettono in difficoltà Vibo e portano la partita al tie break. Qui la Callipo, apparsa più determinata, conduce sempre nel punteggio. I vantaggi 10-7 e 13-8 raccontano infatti che Saitta e compagni producono lo sprint decisivo per imporsi su un avversario comunque ben organizzato e che ha destato un’ottima impressione. Mentre in casa Callipo (hanno giocato tutti tranne Partenio) Baldovin ha tratto sicuramente indicazioni utili, su cui lavorare maggiormente nelle quasi tre restanti settimane di lavoro pre season. LEGGI TUTTO