More stories

  • in

    F1, Ferrari: test per Leclerc e Sainz a Imola

    ROMA – Charles Leclerc e Carlos Sainz non si fermano. Pochi giorni dopo il Gran Premio di Monza, e a circa una settimana dalla prossima tappa della Formula 1 a Sochi, i due piloti della Ferrari hanno girato sul circuito di Imola nella giornata di giovedì 16 settembre con la monoposto utilizzata dal Cavallino nel 2018. E’ stata utilizzata l’audio di quell’anno vista l’indisponibilità di quella del 2019, convertita per poter montare gli pneumatici da 18 pollici. In mattinata è toccato al monegasco, che ha purtroppo trovato parecchia pioggia, girando relativamente poco, mentre con Sainz il meteo è stato più clemente.
    Il motivo dei test
    Leclerc e Sainz sono scesi in pista anche per aiutare Antonio Fuoco, pilota del simulatore Ferrari, che domani sarà in pista con la medesima macchina, e il giovane Robert Schwartzman, anch’egli domani a bordo della monoposto del 2018. LEGGI TUTTO

  • in

    Un tweet che sgomma: Lapo Elkann svela com'è nato il Cavallino

    TORINO – Lapo e la Ferrari, un amore senza fine. E sulla via per Maranello, ecco il tweet rivelatore: «Drake ai ragazzi dell’O.M.E.A. disse: “ispiratevi a Baracca” (asso della aeronautica italiana). E gli disegnarono questo. Drake rispose: “La coda deve volare! il cavallo deve guardare a sinistra! Il logo deve essere rettangolare!” Nacque così il logo della Ferrari». Lapo Elkann posta anche la foto del bozzetto. E l’emozione corre sul web… LEGGI TUTTO

  • in

    F1, dalla Germania: 10-15 cavalli in più nella quarta power unit Ferrari

    ROMA – La Ferrari è, con quasi totale certezza, vicina a montare la quarta power unit del Mondiale 2021 di Formula 1. Ancora da definire l’evento in cui il Cavallino si giocherà la conseguente penalità in griglia per chi monta il quarto motore. Intanto, però, arrivano le prime voci sulle sue caratteristiche e sulla potenza. Secondo il portale tedesco “Auto, Motor und Sport”, al nuovo motore saranno aggiunti 10-15 cavalli rispetto al precedente.
    Il cambio a inizio ottobre?
    La nuova power unit dovrebbe essere montata in uno dei prossimi Gp. Meno probabile Sochi a fine settembre, più indicate una tra Turchia e Austin a inizio ottobre. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, dalla Germania: il nuovo motore Ferrari più potente di 10-15 cavalli

    ROMA – E’ ormai più che probabile che la Ferrari, nell’ultima parte della stagione, monterà la quarta power unit della stagione nel Mondiale 2021 di Formula 1. Ancora da definire l’evento in cui il Cavallino si giocherà la conseguente penalità in griglia per chi monta il quarto motore. Intanto, però, arrivano le prime voci sulle sue caratteristiche e sulla potenza. Secondo il portale tedesco “Auto, Motor und Sport”, al nuovo motore saranno aggiunti 10-15 cavalli rispetto al precedente.
    Si punta a inizio ottobre
    La nuova power unit dovrebbe essere montata in uno dei prossimi Gp. Meno probabile Sochi a fine settembre, più indicate una tra Turchia e Austin a inizio ottobre. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz: “Felice per la McLaren, proveremo a rifarci a Sochi”

    ROMA – Carlos Sainz ha chiuso al sesto posto il Gran Premio d’italia di Formula 1. Il pilota spagnolo della Ferrari, arrivato alla Rossa lo scorso inverno dalla McLaren, si è detto felice per il suo ex team dopo il successo di Daniel Ricciardo a Monza, nonostante la scuderia di Woking sia in competizione proprio con quello attuale per il terzo posto in classifica costruttori. “In McLaren questa domenica hanno avuto un ritmo impressionante. Per tutto il weekend, fin dall’inizio abbiamo visto che erano capaci di lottare per il podio. C’era anche più ritmo di quello che avevamo l’anno scorso, che era buono, ma non così tanto. La combinazione di un buon inizio e di un buon passo li ha aiutati a portare a termine un buon fine settimana”. 
    Verso la Russia
    “Faccio i complimenti a loro. E’ una squadra che, come sapete, apprezzo molto – ha aggiunto Sainz -. Sono felice, in un certo senso, perché è stata la mia squadra di ingegneri, una squadra con la quale ho lavorato molto e con la quale abbiamo vissuto momenti difficili. È bello vedere vincere ancora una squadra storica come la McLaren. Ma purtroppo abbiamo lottato con loro per il terzo posto tra i costruttori ‘ campionato e questo è il peggior risultato possibile. Sono ancora alla nostra portata, hanno colto l’occasione e faccio loro complimenti. Cercheremo di avvicinarci in Russia”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz: “Contento per la McLaren, ma per noi peggior risultato possibile”

    ROMA – “In McLaren questa domenica hanno avuto un ritmo impressionante. Per tutto il weekend, fin dall’inizio abbiamo visto che erano capaci di lottare per il podio. C’era anche più ritmo di quello che avevamo l’anno scorso, che era buono, ma non così tanto. La combinazione di un buon inizio e di un buon passo li ha aiutati a portare a termine un buon fine settimana”. Carlos Sainz, intervistato dal quotidiano spagnolo “AS”, ha parlato dell’incredibile risultato della McLaren nel Gran Premio d’Italia, quattordicesimo appuntamento stagionale della Formula 1. Il pilota spagnolo della Ferrari, arrivato alla Rossa lo scorso inverno proprio dalla McLaren, si è detto felice per il suo ex team, nonostante questo sia in competizione proprio con quello attuale per il terzo posto in classifica costruttori.
    Verso Sochi
    “Faccio i complimenti a loro. E’ una squadra che, come sapete, apprezzo molto – ha aggiunto Sainz -. Sono felice, in un certo senso, perché è stata la mia squadra di ingegneri, una squadra con la quale ho lavorato molto e con la quale abbiamo vissuto momenti difficili. È bello vedere vincere ancora una squadra storica come la McLaren. Ma purtroppo abbiamo lottato con loro per il terzo posto tra i costruttori ‘ campionato e questo è il peggior risultato possibile. Sono ancora alla nostra portata, hanno colto l’occasione e faccio loro complimenti. Cercheremo di avvicinarci in Russia”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz sesto a Monza: “Non avevo molta fiducia”

    MONZA – Carlos Sainz ha chiuso al sesto posto il Gran Premio d’Italia, valevole per la quattordicesima tappa del Mondiale 2021 di Formula 1. Il pilota spagnolo della Ferrari ha analizzato cos’è mancato in gara sul circuito di Monza. “Più o meno abbiamo salvato il weekend, è stata una gara molto dura – ha detto ai microfoni di Sky Sport -. C’è stato un forte degrado delle gomme, ogni volta che potevamo superare non avevamo una buona velocità di punta. Siamo andati vicini al podio, ma in nessun momento ho pensato di poter essere capace di agguantarlo. In questo weekend non tutto è andato come avremmo voluto”. 
    Sulla gara di oggi
    “Il primo stint è stato abbastanza difficile, non avevo molta fiducia dopo l’incidente di ieri – ha aggiunto Sainz -. Nel secondo stint abbiamo avuto molto degrado al posteriore, questo è quello che è successo”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Sainz: “Gara molto dura, è mancata la velocità”

    MONZA – “Più o meno abbiamo salvato il weekend, è stata una gara molto dura. C’è stato un forte degrado delle gomme, ogni volta che potevamo superare non avevamo una buona velocità di punta. Siamo andati vicini al podio, ma in nessun momento ho pensato di poter essere capace di agguantarlo. In questo weekend non tutto è andato come avremmo voluto”. Queste le parole di Carlos Sainz ai microfoni di Sky Sport dopo il sesto posto nel Gran Premio d’Italia, quattordicesimo appuntamento stagionale della Formula 1. Il pilota spagnolo della Ferrari ha analizzato cos’è mancato in gara sul circuito lombardo.
    Sulla gara
    “Il primo stint è stato abbastanza difficile, non avevo molta fiducia dopo l’incidente di ieri – ha aggiunto Sainz -. Nel secondo stint abbiamo avuto molto degrado al posteriore, questo è quello che è successo”. LEGGI TUTTO