More stories

  • in

    La Megabox Vallefoglia espugna Martignacco e resta al comando

    Di Redazione
    Partita combattutissima e di alto livello tecnico quella tra Megabox Vallefoglia e Itas Città Fiera Martignacco: la squadra marchigiana espugna il campo delle friulane e si conferma in vetta alla classifica del Girone Est del campionato di Serie A2. In un quarto set da brividi non riesce la rimonta finale alle padrone di casa, che già all’andata avevano trascinato le rivali al tie break.
    La cronaca:Il primo set è condotto sin dall’inizio dalla Megabox, subito avanti 0-3 (due errori in attacco e ricezione lunga delle padrone di casa) e poi 5-9 (altro errore della Itas). Kramer e Bacchi confezionano il massimo vantaggio sul 7-12, ma da lì in poi Martignacco torna lentamente sotto. Un ace di Dapic sigla il -2 (15-17), un errore di Kramer porta la Itas a -1 (17-18). Un muro di Bacchi mantiene sul più 2 la Megabox (19-21), ma il turno di servizio di Fiorio dà la svolta: un suo ace e tre muri in fila di Rucli su Pamio, Colzi e ancora Pamio regalava tre set point alle friulane, che chiudono ancora con Rucli sul 25-23.
    Bonafede conferma Bertaiola (entrata per Colzi a fine set), la Megabox parte ancora più forte nel secondo: la Itas si deve giocare i due timeout nella prima parte del set (il primo sul 3-8, il secondo sul 7-15). Dopo la seconda interruzione, un nuovo turno di servizio di Fiorio (due ace) dimezza il passivo (11-15). Bonafede inserisce Saccomani per Costagli, Bacchi sale in cattedra e la Megabox riscappa via sino a chiudere 18-25.
    Nel terzo set la squadra biancoverde guadagna il primo break sul 5-8 (sempre Bacchi), un muro di Rucli riavvicina la Itas a meno 1, ma Saccomani sigla il più 5 (15-20). È sempre la battuta di Fiorio a riaprire il parziale: un ace e un muro su Pamio riportava a meno 1 Martignacco, ma è la stessa Pamio a mettere a terra un attacco cruciale per il 20-22. Un muro di Saccomani e una doppia di Carraro consentono alla Megabox di respirare, un errore di Cortella chiude il set 21-25.
    Nel quarto set l’Itas entra in campo con il coltello tra i denti: pronti, via, e subito una escalation. 2-0, 6-2, 8-3, 10-4, sino al 12-5 della scatenata Rucli. Pare l’autostrada per il tie-break, e invece le tigri hanno un diverso programma per la serata. Va al servizio Balboni, e Bacchi e company confezionano uno 0-8 che poi diventa un 1-11 (con un muro e un attacco di Saccomani). Il set e la partita sono completamente rovesciati, sul 13-16 la Megabox ritrova continuità e allunga ancora fino a raggiungere il 18-23. Martignacco conferma il suo valore rimettendo la partita in discussione fino in fondo, tornando sotto sino al 22-23: ci pensa Bacchi mettendo a terra gli ultimi due palloni.
    Così il coach della Megabox Fabio Bonafede: “Quelli di stasera sono tre punti che ne valgono sei. Mi piace pensare che tutto il lavoro che abbiamo fatto in settimana sia servito a non farci mollare e a darci la forza per la rimonta nel quarto set, dove eravamo sotto 12-5 e siamo stati in grado di raddrizzare set e partita. In altri momenti non ce l’avremmo fatta. Abbiamo condotto in quasi tutti i set, giocando bene in alcuni fondamentali e in altri meno. Loro sono stati bravissimi a tornare sempre sotto. Devo fare i complimenti alle ragazze, a tutto il gruppo. Come sempre, non conta chi comincia ma chi finisce, e stasera da Saccomani, Bertaiola e Durante ho avuto un grande contributo. Ora potremo tirare un attimo il fiato, visto che domenica abbiamo il turno di riposo, ma poi ci sarà la partita di San Giovanni da preparare”.
    Parola a Lucia Bacchi, vera match-winner della serata: “La rimonta nel quarto set è stata il momento determinante della partita, siamo state brave a rientrare in gioco in una situazione molto delicata. Resta il fatto che anche stasera abbiamo rischiato troppo, dobbiamo evitare di trovarci in situazioni così difficili. In ogni caso, si tratta di una bellissima vittoria, sul campo di una squadra forte, allenata da un coach che conosco e apprezzo e che mi conosce bene. Dev’essere per questo che quando gioco contro le sue squadre riesce sempre a mettermi in difficoltà. Comunque sono tre punti importanti, che ci servono per mantenere l’umore alto durante queste due settimane di pausa”.
    Itas Città Fiera Martignacco-Megabox Vallefoglia 1-3 (25-23, 18-25, 21-25, 23-25)Itas Città Fiera Martignacco: Tonello 10, Carraro 1, Fiorio 16, Rucli 20, Dapic 5, Rossetto 8; Scognamillo (L), Cerruto, Cortella 5, Pascucci. N.e. Modestino, Sangoi, Braida. All. Gazzotti.Megabox Vallefoglia: Balboni 4, Bacchi 30, Colzi 2, Costagli 3, Pamio 18, Kramer 12;  Bresciani (L), Bertaiola 7, Saccomani 6, Durante. N.e. Stafoggia, Ricci. All. Bonafede.Arbitri: Sabia e Sessolo.Note: Durata set: 28′, 24′, 25′, 21′.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Sigel Marsala passa in tre set sul campo di Torino

    Di Redazione
    Non si ferma la corsa della Sigel Marsala, che bissa anche al ritorno il successo ottenuto nella quarta giornata di andata del Girone Ovest contro la Barricalla Cus Torino. Questa volta però la vittoria arriva in trasferta e in soli tre set, anche se al termine di una gara molto combattuta e con qualche rischio nel finale.
    La cronaca:Coach Chiappafreddo scende in campo con Severin in palleggio, Vokshi opposto, al centro Batte e Mabilo, schiacciatrici Pinto e Sainz, Gamba libero. Risponde coach Amadio con Demichelis e Soleti nella diagonale d’attacco palleggiatore/opposto, bande Gillis e Pistolesi, centri Caruso e Parini, libero Vaccaro.
    Il primo parziale parte con Marsala in vantaggio 7-11, time out per coach Chiappafreddo. La Sigel continua a giocare ad un buon ritmo e si va sul 9-15. Dentro capitan Rimoldi su Severin in palleggio. Il Barricalla recupera e sul 14-18 dentro Venturini su Batte in servizio. Gillis picchia forte e sul 15-20 secondo time out per le universitarie. Al rientro punto a tutto braccio di Vokshi, 16-20. Invasione per Demichelis, 17-20. Nuova diagonale a tutto braccio di Vokshi, 18-20 e time out per coach Amadio.
    Punto di Gillis, 18-21, dentro Torrese su Pinto nelle fila cussine. Nuovo punto di Gillis, 18-22. Errore per la Sigel, 19-22, rientra Batte su Venturini per le universitarie. Punto per Sainz, 20-23. Nuovo punto per Sainz, 21-23, time out per la Sigel. Errore per Marsala, 22-23. Dentro Mazzon su Soleti. Punto Marsala, 22-24. Punto per Sainz, 23-24, rientra Pinto su Torrese per il Barricalla. Errore per le cussine in chiusura di set 23-25.
    Al rientro in campo confermata capitan Rimoldi in regia nelle fila delle universitarie. Si gioca nuovamente punto a punto. Il Barricalla allunga 11-8 ed è time out per coach Amadio. Si torna in parità, 14-14, con una parallela di Pistolesi. Sul 17-16 a favore del CUS dentro Venturini su Batte in servizio. Sul 19-20 a favore della Sigel time out per coach Chiappafreddo. Al rientro punto in diagonale per Pinto, 20 pari. Rientra Batte su Venturini. Ace di Mabilo, 21-20, time out per la Sigel. Punto di Pistolesi, 21 pari. Palletta di Vokshi, 22-21. Punto Marsala, 22 pari. Punto per la Sigel, 22-23, time out per coach Chiappafreddo. Punto per Vokshi, 23-23. Punto per Gillis, 23-24. Nuovo punto per Gillis, 23-25.
    Si riparte nel terzo set con un punto di Mabilo sulla parallela ed un errore di Marsala, 2-0 per le universitarie. Marsala picchia forte ed è time out per il Barricalla sul 4-6. Pistolesi firma l’ace sul 6-10 a favore delle ospiti, nuovo time out per le universitarie. Sull’8-13 dentro Venturini su Pinto. Vokshi firma di rabbia a tutto braccio l’11-14. Mani fuori di Pistolesi, 11-15. Sul 13-17 dentro Sironi-Severin su Rimoldi-Vokshi. Si accorciano le distanze e sul 17-20 è time out per la Sigel.
    Errore per il CUS ed è 17-23. Errore Marsala, 18-23, rientrano in campo Rimoldi-Vokshi su Sironi-Severin. Punto di Sainz, 19-23. Muro di Mabilo-Sainz ed è 20-23. Ace di Rimoldi, 21-23, time out per la Sigel. Errore per le universitarie, 21-24. Muro per le cussine, 22-24. Punto per Pistolesi con una diagonale a tutto braccio ed è 22-25.
    Queste le parole di Eleonora Batte per il Barricalla a fine match: “Peccato perché abbiamo faticato a muro e loro hanno giocato molto bene sulle nostre mani. La sconfitta ci può stare ma dobbiamo pensare ai prossimi incontri. L’obiettivo futuro è fare il maggior numero di punti possibile e giocare la nostra pallavolo”.
    “Sicuramente è stata una bella partita – dichiara Aurora Pistolesi per Marsala – siamo state brave ma dobbiamo essere più incisive a fine set. Torino è una squadra che dà fastidio e difende molto, più attacchi forte più la palla torna indietro. Qundi brave noi ma anche il CUS che ci ha dato filo da torcere”.
    Barricalla CUS Torino-Sigel Marsala 0-3 (23-25, 23-25, 22-25)Barricalla CUS Torino: Severin, Vokshi 14, Mabilo 6, Batte 2, Pinto 6, Sainz 14, Gamba (L), Rimoldi (K) 4, Venturini, Sironi, Torrese, Bertone. All.: Mauro Chiappafreddo, Vice All.: Fulvio BonessaSigel Marsala: Gillis 16, Parini 9, Mazzon , Pistolesi 14, Caserta, Demichelis 3, Vaccaro (L), Soleti 13, Caruso 5, Colombano. ne Mistretta (L), Nonnati. All.: Amadio Daris, Vice All.: Francesco Campisi.Arbitri: Stefano Nava, Paolo ScottiNote: Durata set: 30’, 28’, 26’. Muri: Torino 5, Marsala 5.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il Club Italia Crai ritrova la vittoria superando Olbia al tie break

    Di Redazione
    A poco meno di due mesi di distanza dall’ultima gara casalinga, il Club Italia Crai torna a giocare tra le mura amiche del Centro Pavesi di Milano e conquista 2 punti battendo al tie-break la Geovillage Hermaea Olbia (22-25, 25-23, 15-25, 30-28, 15-12 i parziali). Una gara lunga e intensa che ha messo in luce le ottime qualità e il carattere delle azzurrine, che sono riuscite a rimanere unite nei momenti più complicati del match e a conquistare la vittoria.
    La cronaca:Per questa gara il tecnico federale Massimo Bellano ha schierato il sestetto composto dalla diagonale Monza-Frosini, le centrali Nwakalor e Graziani, le schiacciatrici Nervini e Gardini e il libero Armini. Dall’altra parte della rete coach Emiliano Giandomenico ha fatto scendere in campo lo starting six composto da Stocco, Coulibaly, Barazza, Zonta, Joly, Angelini e dal libero Caforio (L).
    Parte forte Olbia che si porta subito in vantaggio (1-4). Nwakalor, Gardini e Monza rimettono in marcia il Club Italia CRAI (4-5). La formazione ospite impone il proprio ritmo alla gara e si spinge sul +4 (7-11). Il break messo a segno dalle azzurrine riporta Monza e compagne a una lunghezza dalle avversarie (11-12) inducendo coach Giandomenico al time out. Lo stop al gioco non sortisce l’effetto sperato e il Club Italia CRAI ristabilisce la parità (14-14). La gara imbocca i binari dell’equilibrio e si procede punto a punto (21-21); è però Olbia a trovare l’allungo decisivo nel finale e a conquistare il primo set (22-25).
    Avvio equilibrato nella seconda frazione (4-4). Le ospiti mettono a segno il primo allungo spingendosi sul +4 (5-9). All’uscita dal time out chiamato dal tecnico federale l’inerzia del gioco non cambia e Olbia prova ad accelerare ulteriormente (8-13). Le azzurrine si rimettono in marcia e con tenacia, punto dopo punto, accorciano le distanze (12-14) e ristabiliscono la parità (15-15). Olbia mette a segno un nuovo strappo (19-22), ma le azzurrine sono brave a ricucire (22-22) e a chiudere a proprio favore il secondo set (25-23).
    È Olbia a dettare il ritmo in avvio di terza frazione (3-8). Le azzurrine faticano a ritrovare efficacia e buon gioco e le avversarie ampliano ulteriormente il proprio vantaggio (6-13). Alla reazione del Club Italia CRAI (9-14) Olbia risponde con un nuovo allungo (10-18) che le permette di chiudere senza patemi il set (15-25) e di riportarsi in vantaggio.
    Partenza decisa del Club Italia CRAI in avvio di quarta frazione (3-0). Le ospiti piazzano un break che ristabilisce la parità (3-3) e si viaggia punto a punto (9-9). Sono le azzurrine a rompere l’inerzia (11-9), ma è pronta la risposta della formazione sarda che ristabilisce l’equilibrio (12-12). Ritmo serratissimo nella fase centrale del set caratterizzata da scambi lunghi, con le due formazioni che si fronteggiano a viso aperto colpo su colpo (22-22). Nell’incandescente finale sono le azzurrine a conquistare il set ai vantaggi (30-28) e a portare la partita al tie-break.
    L’avvio del quinto set vede protagonista indiscusso il Club Italia CRAI che si porta subito in vantaggio (4-1), allunga il passo (7-3) e va al cambio campo mantenendo le avversarie ancora a distanza (8-5). Olbia ricompatta le fila e si rimette in marcia riuscendo a limare il divario (11-9) e a pareggiare i conti (12-12). Fulminea la ripartenza azzurrina: il Club Italia CRAI inanella la serie decisiva e chiude set (15-12) e partita.
    Massimo Bellano: “Siamo contenti per questa vittoria, anche se c’è qualche rammarico per non aver conquistato 3 punti. Ad eccezione del terzo set, che a metà era già stato sostanzialmente conquistato dalle nostre avversarie, negli altri è mancato il contrattacco. In cambio palla, su ricezione buona, abbiamo attaccato sempre con buone percentuali, mentre in contrattacco le percentuali non sono state soddisfacenti nel corso della gara. I due punti oggi non ci lasciano pienamente soddisfatti perché bastava un po’ più di qualità in contrattacco e avremmo potuto vincere anche da 3. La squadra ha mostrato grande determinazione, abbiamo vinto anche dei punto a punto e per noi è importante avere questa capacità di stare nel gioco anche quando ci sono delle situazioni avverse”.
    Linda Nwakalor: “È stata una partita lunga, ma questa volta anche nei momenti di difficoltà siamo riuscite a riprenderci. E’ stato proprio il fatto di rimanere unite, sia nei momenti belli che in quelli più complicati, a permetterci di vincere questo match. Quando una compagna era in difficoltà siamo sempre riuscite ad aiutarla e in questo modo siamo sempre riuscite a tornare sul binario giusto”.
    Club Italia CRAI-Geovillage Hermaea Olbia 3-2 (22-25, 25-23, 15-25, 30-28, 15-12)Club Italia CRAI: Frosini 19, Nervini 10, Nwakalor 15, Monza 1, Gardini 25, Graziani 12; Armini (L), Bassi 1, Trampus 1, Pelloia 3, Ituma 1. Ne: Gannar (L), Giuliani, Marconato. All. Bellano.Geovillage Hermaea Olbia: Stocco 4, Coulibaly 18, Barazza 9, Zonta 14, Joly 19, Angelini 10; Caforio (L), Ghezzi 8. Ne: Ciani, Nenni, Korhonen, Poli. All. Giandomenico.Arbitri: Michele Marconi e Anthony Giglio.Note: Durata set: 28’, 29’, 22’, 34’, 20’. Club Italia: 5 a, 7 bs, 21 mv, 31 et. Olbia: 8 a, 4 bs, 11 mv, 19 et.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    A2 F.: 13. giornata, il programma. Un solo rinvio

    MODENA – Il programma della 13. giornata di A2 femminile.  GIRONE EST Sabato 5 dicembre, ore 18.00 Itas Città Fiera Martignacco – Megabox Vallefoglia  ARBITRI: Sabia-Sessolo Sabato 5 dicembre, ore 20.30 Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Omag S.G. Marignano   ARBITRI: Cecconato-Giardini Domenica 6 dicembre, ore 17.00 Olimpia Teodora Ravenna – CDA Talmassons   ARBITRI: Licchelli-Serafin Rinviata […]
    L’articolo A2 F.: 13. giornata, il programma. Un solo rinvio proviene da Volleyball.it. LEGGI TUTTO

  • in

    Pinerolo, Marchiaro: “Siamo ancora alla ricerca della pallavolo che vogliamo giocare”

    Di Redazione
    Si riaccendono le luci al palazzetto dello sport di Pinerolo dove sabato (ore 17.30) l’Eurospin Ford Sara ospiterà la Green Warriors Sassuolo in occasione della 4^ giornata del girone di ritorno. L’ultima gara disputata sul campo pinerolese risale al 18 ottobre, ospite la giovane formazione del Club Italia. Da lì in poi Zago e compagne hanno conquistato due successi esterni intervallati da qualche settimana di pausa in cui si sono susseguiti diversi rinvii per Covid-19. Quello di sabato si preannuncia un match molto interessante, entrambe le formazioni arrivano da importanti vittorie (Sassuolo contro la capolista Roma, Pinerolo sul campo di Olbia) e la classifica parla di un solo punto di differenza. Lo spettacolo, dunque, è assicurato.
    Coach Michele Marchiaro: “Arriviamo da un buon risultato, stiamo bene sia dal punto di vista fisico che psicologico. Dopo aver gioito della vittoria di domenica, martedì siamo tornati al lavoro. Sappiamo che comunque siamo ancora alla ricerca della pallavolo che vogliamo giocare. Sabato arriva Sassuolo, una squadra con un misto di gioventù ed esperienza e con un’individualità di altissimo livello. Nella gara di andata ci aveva sconfitto 3-0 giocando un’ottima prestazione. E’ stata una sconfitta che ci ha fatto male ma che ci ha stimolato anche a crescere. Forse è stata eccessivamente teatralizzata visti poi i risultati ottenuti dalle emiliane, ad esempio la vittoria di domenica su Roma. Non che all’andata l’avessimo sottovalutata ma non ci aspettavamo un impatto così forte sulla partita quindi ci stiamo preparando ancora meglio, stando più attenti e cercando di mettere in campo una prestazione più solida di quella dell’andata. Noi ci teniamo a fare risultato ma la cosa più importante in questo periodo è giocare, mettendo sempre tutta la voglia di gioco in una bella prestazione”.
    Il match sarà trasmesso in diretta streaming, in alta qualità, su LVF TV sul link: https://live.lvftv.com
    Appuntamento: Sabato 5 dicembre 2020, Ore 17.30, 4^ Giornata ritorno – Regular Season Serie A2 Femminile Girone Ovest
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Montale in campo dopo 51 giorni. Tamburello: “Dobbiamo dare il buon esempio”

    Di Redazione
    È il week-end della 13ª giornata nel girone “Ovest” di Serie A2 femminile. Un raggruppamento falcidiato dall’emergenza Covid-19 che ha visto rinviare una miriade di partite nella prima parte di campionato. Domani l’Exacer Montale ci riprova, e tenterà di tornare in campo ben cinquantuno giorni dopo l’ultimo match disputato. In Emilia arrivano le lombarde della Futura Volley Giovani Busto Arsizio.
    L’Exacer Montale ha deciso non presentare la partita nel modo consueto, ma si affida ad una riflessione del 1° Allenatore, Ivan Tamburello. Di seguito le parole del coach nerofuxia.
    “Non giochiamo, ormai, da quasi due mesi, precisamente dall’14 ottobre, contro Olbia. Le circostanze sono state particolari, perché nonostante i nostri tamponi fossero sempre negativi, ben cinque squadre, settimana dopo settimana, hanno avuto responsi diversi dal nostro. Poi, nelle ultime due occasioni, l’emergenza ha toccato anche noi. Un periodo lunghissimo, come un altro periodo di precampionato, che abbiamo provato ad affrontare con il giusto piglio agonistico e contemporaneamente sempre con la dovute attenzioni del caso, con il corretto rispetto delle regole, con il giusto scrupolo.
    Abbiamo continuato a giocare a pallavolo tra di noi, quindi a fare il nostro lavoro, come un qualsiasi gruppo di lavoro, che deve convivere giornalmente tra mille difficoltà comuni a tutti coloro che tutti i giorni provano comunque a svolgere il loro compito. Stiamo vivendo un passaggio storico, le cui cronache verranno lette e commentate per decenni e ricordate come uno degli eventi più difficili e dolorosi che l’umanità ha dovuto affrontare, dopo la seconda guerra mondiale. Detto ciò, mi interesserà poco analizzare quando recupereremo le partite e con chi, non commenterò calendari più o meno difficili, e contemporaneamente non mi piango addosso perché la domenica non si gioca, e stiamo perdendo ‘l’atteggiamento agonistico’.”
    “Nella solidarietà della comunità, i nostri problemi sono piccolissimi in confronto a realtà ben più dure della nostra. Noi ci divertiamo a giocare a pallavolo, con meno certezze di prima. Ma l’incertezza è il paradigma del momento, è per tutti. E se è vero che l’incertezza riguarda tutti quanti, è sicuramente certo che in questo momento ci sono gruppi di lavoro che stanno soffrendo di più, che stanno rischiando di più, di noi pallavolisti. Noi sportivi di medio-alto livello siamo un gruppo privilegiato: siamo monitorati tutte le settimane, le società stanno facendo dei grandi sforzi economici per coprire tutte le spese dello screening settimanale, noi possiamo lavorare con maggiori sicurezze. In caso di contagio si può intervenire in tempi rapidissimi. Ci sono tante categorie di lavoratori che non hanno queste possibilità. Ci sono classi lavorative che stanno rischiando la vita per noi. Questo ci deve dare ulteriore responsabilità nel rispetto dei protocolli, dobbiamo dare il buon esempio, visto la visibilità di cui disponiamo, altro privilegio. Dobbiamo resistere nello svolgere la nostra attività, con buon senso, continuare a divertirci a giocare a pallavolo nel rispetto delle regole, con tanta pazienza, come se giocassimo un tie-break. Con tanta pazienza, sapendo che la scienza ci aiuterà a tornare alla normalità.”
    Il fischio d’inizio tra Exacer Montale e Futura Volley Giovani Busto è fissato per le ore 20:30 di domani, sabato 5 dicembre, presso la palestra “Vezio Magagni” di Castelnuovo Rangone (MO). Gli arbitri del match saranno Simone Cavicchi e Andrea Clemente. La gara si giocherà a porte chiuse, e sarà possibile seguirla anche online grazie alla diretta streaming che andrà in onda su LVF TV (www.lvftv.com).
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A2 Femminile: il calendario dei recuperi

    Di Redazione
    In virtù degli accordi intercorsi tra le squadre di Serie A2 Femminile, sono state fissate le date di recupero di alcune delle gare non disputate nel Girone Est e nel Girone Ovest a causa di positività al Covid-19.
    Di seguito il calendario aggiornato:
    GIRONE EST9^ GIORNATALunedì 28 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Cbf Balducci Hr Macerata – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio
    10^ GIORNATAMercoledì 30 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Cuore di Mamma Cutrofiano – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio
    GIRONE OVEST3^ GIORNATAMercoledì 27 gennaio, ore 18.30 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Lpm Bam Mondovì
    6^ GIORNATAMartedì 8 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Exacer Montale – Barricalla Cus Torino
    7^ GIORNATADomenica 20 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Barricalla Cus Torino – Club Italia Crai
    8^ GIORNATASabato 26 dicembre 2020, ore 17.00 (diretta LVF TV)Eurospin Ford Sara Pinerolo – Barricalla Cus TorinoGreen Warriors Sassuolo – Exacer MontaleSabato 26 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)Lpm Bam Mondovì – Futura Volley Giovani Busto ArsizioDomenica 31 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Sigel Marsala
    9^ GIORNATAMartedì 8 dicembre, ore 16.00 (diretta LVF TV)Acqua & Sapone Roma Volley Club – Club Italia CraiMercoledì 30 dicembre, ore 17.30 (diretta LVF TV)Exacer Montale – Lpm Bam MondovìMercoledì 13 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)Sigel Marsala – Green Warriors Sassuolo
    10^ GIORNATAMercoledì 16 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Exacer MontaleMercoledì 30 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)Green Warriors Sassuolo – Futura Volley Giovani Busto ArsizioMercoledì 6 gennaio, ore 18.00 (diretta LVF TV)Lpm Bam Mondovì – Barricalla Cus Torino
    LE CLASSIFICHEGIRONE ESTMegabox Vallefoglia 23; Cuore Di Mamma Cutrofiano* 22; Volley Soverato 21; Omag S.Giov. In Marignano* 15; Olimpia Teodora Ravenna* 15; Cda Talmassons* 15; Itas Città Fiera Martignacco 12; Cbf Balducci Hr Macerata 9*; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 3.
    una partita in meno** due partite in meno*** tre partite in meno
    GIRONE OVESTAcqua & Sapone Roma Volley Club 18 (6-2); Eurospin Ford Sara Pinerolo 15 (6-2); Green Warriors Sassuolo 14 (5-4); Sigel Marsala 13 (5-3); Lpm Bam Mondovì 13 (4-2); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 13 (4-5); Geovillage Hermaea Olbia 11 (3-5); Barricalla Cus Torino 9 (3-4); Club Italia Crai 4 (1-5); Exacer Montale 1 (0-5).
    tra parentesi le partite vinte-perse
    IL PROSSIMO TURNOGIRONE ESTSabato 5 dicembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)Itas Città Fiera Martignacco – Megabox VallefogliaSabato 5 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Omag S.G. MarignanoDomenica 6 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Olimpia Teodora Ravenna – CDA TalmassonsRinviata a data da destinarsiCBF Balducci HR Macerata – Volley SoveratoRiposa: Cuore di Mamma Cutrofiano
    GIRONE OVESTSabato 5 dicembre, ore 15.30 (diretta LVF TV)Club Italia Crai – Geovillage Hermaea OlbiaSabato 5 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)Acqua&Sapone Roma Volley Club – LPM BAM MondovìSabato 5 dicembre, ore 17.30 (diretta LVF TV)Eurospin Ford Sara Pinerolo – Green Warriors SassuoloSabato 5 dicembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)Barricalla Cus Torino – Sigel MarsalaSabato 5 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)Exacer Montale – Futura Volley Giovani Busto Arsizio
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO