More stories

  • in

    Verstappen supera Clark e Lauda, è nono per vittorie in F1

    ROMA – Max Verstappen vince il Gran Premio del Canada e si porta a 26 successi in Formula 1. Ora l’olandese è nono nella classifica dei piloti più vincenti di sempre, superando Jim Clark (25 vittorie in 72 Gp e due mondiali) e Niki Lauda (25 vittorie su 171 partenze e tre mondiali). La vetta dei più grandi è occupata da Lewis Hamilton (103 vittorie), che ha scalzato il record di Michael Schumacher (91). Ora per Verstappen l’obiettivo si chiama Jackie Stewart (27 vittorie), con uno sguardo a Nigel Mansell (31) e Fernando Alonso (32)
    Sui 150 Gran Premi
    Non solo. Verstappen ieri a Montreal ha disputato il suo 150esimo Gran Premio nella sua carriera in Formula 1. A parità di Gran Premi, Max Verstappen è così il quinto pilota per vittorie sulle prime 150 domeniche. Il classe 1997 non può però recuperare più terreno su Lewis Hamilton (34 vittorie su 150 Gran Premi). Michael Schumacher (48 vittorie) domina questa speciale statistica, Sebastian Vettel è secondo a 41 trionfi, mentre sul terzo gradino del podio ci sono Alain Prost e Ayrton Senna a 39. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen: “Ultimi giri divertenti, ho dato tutto”

    MONTREAL – Max Verstappen vince il Gp del Canada ed è sempre più leader del mondiale di Formula 1, con ormai nove gare in archivio. A differenza di altri Gran Premi, questa volta l’olandese della Red Bull non ha passeggiato, anzi ha dovuto prestare molta attenzione a Carlos Sainz negli ultimi giri. A spuntarla, però, è stato ancora una volta lui e la classifica generale gli sorride sempre di più. “La Safety Car non ha aiutato, dato che la Ferrari era molto veloce in pista e per me è stata dura. Ho dato tutto e Sainz ha fatto lo stesso, è stato entusiasmante”.
    L’analisi di Max
    Il campione iridato in carica ha poi proseguito nell’analisi: “Loro avevano gomme fresche e, per quanto mi riguarda, avrei preferito attaccare che difendere. Inoltre, col Drs è più facile mettere pressione, gli ultimi giri si sono rivelati divertenti. Per fortuna quest’anno andiamo forte nel rettilineo ed è andata bene comunque”. Così Verstappen, che ha disputato gli ultimi 15 giri circa – non appena è rientrata la Safety Car – senza il minimo margine d’errore ma, da vero campione qual è, se l’è cavata in maniera egregia. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Gp Canada: Verstappen vince davanti a Sainz, 5° Leclerc

    MONTREAL – Il Gran Premio del Canada, nono appuntamento del mondiale di Formula 1, vede vincere Max Verstappen, che taglia il traguardo per primo sul tracciato di Montreal. L’olandese conduce per larghi tratti, ma nei giri finali – in seguito ad una Safety Car – deve stringere i denti visto che Sainz è molto vicino e può utilizzare il DRS. Il campione iridato in carica si difende però alla grande e riesce ad ottenere la vittoria, allungando ulteriormente in classifica generale. Applausi comunque per lo spagnolo, che ha disputato nettamente la miglior gara della sua stagione. Completa il podio Lewis Hamilton, che precede il compagno di squadra Russell. Quinto posto per Charles Leclerc, protagonista di una rimonta applausi dal 19° al 5° posto. Da segnalare il ritiro di Sergio Perez, protagonista di un weekend da incubo.
    L’ordine di arrivo

    Verstappen (Red Bull)
    Sainz (Ferrari)
    Hamilton (Mercedes)
    Russell (Mercedes)
    Leclerc (Ferrari)
    Ocon (Alpine)
    Alonso (Alpine)
    Bottas (Alfa Romeo)
    Zhou (Alfa Romeo)
    Stroll (Aston Martin)
    Ricciardo (McLaren)
    Vettel (Aston Martin)
    Albon (Williams)
    Gasly (AlphaTauri)
    Norris (McLaren)
    Latifi (Williams)
    Magnussen (Haas)

    PILOTI RITIRATI
    Perez (Red Bull)Schumacher (Haas)Tsunoda (AlphaTauri) LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Gp Canada: la classifica piloti aggiornata

    MONTREAL – In seguito al Gran Premio del Canada, nona tappa del campionato mondiale di Formula 1, Max Verstappen allunga nella classifica piloti, incrementando il proprio vantaggio. L’olandese beneficia del ritiro di Sergio Perez e vola a +46. Il messicano della Red Bull viene messo nel mirino anche da Charles Leclerc, distante appena 3 lunghezze. Sempre quarto George Russell, ma il podio conquistato a Montreal da Carlos Sainz gli consente di recuperare terreno. Piuttosto staccato Lewis Hamilton, il quale precede Norris, Bottas e Ocon.
    La classifica piloti

    Max Verstappen 175
    Sergio Perez 129
    Charles Leclerc 126
    George Russell 111
    Carlos Sainz 102
    Lewis Hamilton 77
    Lando Norris 50
    Valtteri Bottas 44
    Esteban Ocon 39
    Fernando Alonso 22
    Pierre Gasly 16
    Kevin Magnussen 15
    Daniel Ricciardo 15
    Sebastian Vettel 13
    Yuki Tsunoda 11
    Alexander Albon 3
    Lance Stroll 3
    Guanyu Zhou 3
    Nicholas Latifi 0
    Mick Schumacher 0

    La classifica costruttori

    Red Bull 304
    Ferrari 228
    Mercedes 188
    McLaren 65
    Alpine 61
    Alfa Romeo 47
    AlphaTauri 27
    Aston Martin 16
    Haas 15
    Williams 3 LEGGI TUTTO

  • in

    F1, la classifica piloti aggiornata dopo il Gp del Canada

    MONTREAL – Max Verstappen allunga in vetta alla classifica piloti dopo il Gran Premio del Canada. Il pilota olandese della Red Bull si aggiudica il nono appuntamento del mondiale di Formula 1 e vola a +46 su Sergio Perez. Il messicano viene messo nel mirino anche da Charles Leclerc, distante appena 3 lunghezze. Sempre quarto George Russell, ma il podio conquistato a Montreal da Carlos Sainz gli consente di recuperare terreno. Piuttosto staccato Lewis Hamilton, il quale precede Norris, Bottas e Ocon.
    La classifica piloti

    Max Verstappen 175
    Sergio Perez 129
    Charles Leclerc 126
    George Russell 111
    Carlos Sainz 102
    Lewis Hamilton 77
    Lando Norris 50
    Valtteri Bottas 44
    Esteban Ocon 39
    Fernando Alonso 22
    Pierre Gasly 16
    Kevin Magnussen 15
    Daniel Ricciardo 15
    Sebastian Vettel 13
    Yuki Tsunoda 11
    Alexander Albon 3
    Lance Stroll 3
    Guanyu Zhou 3
    Nicholas Latifi 0
    Mick Schumacher 0

    La classifica costruttori

    Red Bull 304
    Ferrari 228
    Mercedes 188
    McLaren 65
    Alpine 61
    Alfa Romeo 47
    AlphaTauri 27
    Aston Martin 16
    Haas 15
    Williams 3 LEGGI TUTTO

  • in

    F1, trionfa Verstappen a Montreal; 2° Sainz, quinto Leclerc

    MONTREAL – È Max Verstappen a conquistare la vittoria nel Gran Premio del Canada, nono appuntamento del mondiale di Formula 1. L’olandese conduce per larghi tratti, ma nei giri finali – in seguito ad una Safety Car – deve stringere i denti visto che Sainz è molto vicino e può utilizzare il DRS. Il campione iridato in carica si difende però alla grande e riesce ad ottenere la vittoria, allungando ulteriormente in classifica generale. Applausi comunque per lo spagnolo, che ha disputato nettamente la miglior gara della sua stagione. Completa il podio Lewis Hamilton, che precede il compagno di squadra Russell. Quinto posto per Charles Leclerc, protagonista di una rimonta applausi dal 19° al 5° posto. Da segnalare il ritiro di Sergio Perez, protagonista di un weekend da incubo.
    L’ordine di arrivo

    Verstappen (Red Bull)
    Sainz (Ferrari)
    Hamilton (Mercedes)
    Russell (Mercedes)
    Leclerc (Ferrari)
    Ocon (Alpine)
    Alonso (Alpine)
    Bottas (Alfa Romeo)
    Zhou (Alfa Romeo)
    Stroll (Aston Martin)
    Ricciardo (McLaren)
    Vettel (Aston Martin)
    Albon (Williams)
    Gasly (AlphaTauri)
    Norris (McLaren)
    Latifi (Williams)
    Magnussen (Haas)

    PILOTI RITIRATI
    Perez (Red Bull)Schumacher (Haas)Tsunoda (AlphaTauri) LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen: “Gara entusiasmante, la Safety Car non è stata d'aiuto”

    MONTREAL – Il Gp del Canada, nono appuntamento della stagione di Formula 1, ha visto trionfare Max Verstappen, che scappa a +46 in classifica generale. Il pilota Red Bull si conferma il più forte in circolazione – per il momento – e s’impone anche a Montreal al termine di una lotta serrata con Carlos Sainz. “La Safety Car non ha aiutato; la Ferrari era molto veloce in pista e per me è stata dura. Ho dato tutto e Sainz ha fatto lo stesso, è stato entusiasmante”. Queste le parole del campione del mondo in carica nella consueta intervista post gara.
    Sospiro di sollievo per Max
    Verstappen ha dovuto stringere i denti per circa 15 giri, quando la Safety Car ha rimescolato tutte le carte in tavola, di fatto azzerando i vantaggi. “Per fortuna quest’anno andiamo forte nel rettilineo ed è andata bene comunque – ha aggiunto Max, per poi proseguire nell’analisi – Loro avevano gomme fresche e, per quanto mi riguarda, avrei preferito attaccare che difendere. Inoltre, col Drs è più facile mettere pressione, gli ultimi giri sono stati divertenti”. Gli 0 di inizio stagione sembrano ormai un lontano ricordo per il talento della Red Bull, che arriverà a Silverstone, per il Gran Premio di Gran Bretagna, da leader della classifica piloti e favorito numero uno. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Verstappen poleman a Montreal: “Abbiamo preso le decisioni giuste”

    MONTREAL – Le qualifiche del Gp del Canada, tappa numero nove del mondiale di Formula 1, hanno incoronato Max Verstappen. L’olandese della Red Bull scatterà infatti dalla pole position sul circuito di Montreal, dove finora è stato nettamente il migliore. Dopo un venerdì dominato, Max si è ripetuto in qualifica ottenendo il miglior tempo sul giro secco. “Oggi non abbiamo commesso errori e preso le decisioni giuste. Sono sempre contento di fare la pole position, soprattutto qui a Montreal” ha dichiarato nell’intervista di rito l’olandese, molto diplomatico come di consueto.
    Le aspettative sulla gara
    Archiviate le qualifiche, è già tempo di pensare al Gran Premio e Verstappen sembra avere le idee abbastanza chiare: “Non mi aspetto una gara lineare. E’ una pista che ti dà la sensazione di guidare su go kart, non vedo l’ora arrivi domani”. Il leader della classifica generale avrà una ghiotta opportunità di allungare visto che né Perez né Leclerc partiranno tra i primi 10. Il suo compagno di squadra è andato a muro nel Q2 e scatterà 13°, mentre il monegasco partirà dal fondo della griglia per aver cambiato la power unit. Sembra tutto apparecchiato dunque per un altro weekend favorevole per Max, il quale dovrà però confermarsi in pista. LEGGI TUTTO