More stories

  • in

    Day 5 Challenger di Gran Canaria 1: Bonadio e Pellegrino eliminati ai quarti di finale

    Andrea Pellegrino nella foto

    Il day 5 del Challenger di Gran Canaria 1 termina con due sconfitte ai quarti di finale per i tennista italiani. Andrea Pellegrino e Riccardo Bonadio, sono stati sconfitti rispettivamente da Nikola Milojevic, n.149 ATP e da Steven Diez, n.190 ATP.
    I tennisti azzurri partivano sfavoriti sulla carta sia a livello di classifica, che di risultati raggiunti nei tornei challenger dai loro sfidanti, sicuramente molto più navigati ed esperti.
    Andrea Pellegrino, che ha aperto le danze sul centrale, ha perso il suo incontro in tre set con il punteggio finale di 4-6 6-1 6-4 in favore del serbo dopo due ore di gioco. Il pugliese dopo un primo set ben giocato, sembrava potesse realizzare lo scalpo di giornata e tornare a disputare una semifinale challenger dopo quella conquistata nel 2020 in settembre al challenger di Forlì. Così non è stato, infatti Milojevic ha fatto valere tutte le sue doti tecniche e mentali per dominare il secondo set e imporsi al terzo set respingendo i tentativi di rientrare nella partita di Andrea.

    Riccardo Bonadio, entrato in campo dopo il connazionale Pellegrino, ha perso nettamente in due set con il punteggio finale di 6-3 6-0 in poco più di un’ora di gioco contro il canadese di chiare origini spagnole Steven Diez. Il nordamericano grazie al suo tennis solido e di pressione da fondo campo, non ha permesso al tennista di San Vito al Tagliamento di entrare a pieno nel match ed esprimere il suo gioco. Per Riccardo c’è stato poco da fare, Diez sembra proprio essere nella settimana di grazia e pronto a giocarsi a pieno le possibilità di conquista del trofeo.
    Per Bonadio e Pellegrino, tra qualche giorno, ci sarà il nuovo torneo Challenger di Gran Canaria 2 da disputare sempre sugli stessi campi, per provare a migliorare i risultati di questa settimana.
    Oltre a loro, la pattuglia azzurra sarà ancora una volta molto folta con al via: Federico Gaio, Lorenzo Giustino, Alessandro Giannessi, Andrea Arnaboldi, Stefano Napolitano e Giulio Zeppieri in qualificazione.
    Luigi Calvo LEGGI TUTTO

  • in

    Il Punto: tutti i tennisti italiani impegnati la prossima settimana in tornei ATP e Challenger (MD e qualificazioni). Bega fuori di 2 da San Pietroburgo

    Alessandro Bega nella foto

    Sono cinque i tornei ATP e Challenger in programma la prossima settimana. A Rotterdam, nell’ATP 500, saranno al via Lorenzo Sonego e Jannik Sinner nel tabellone principale: Andreas Seppi parteciperà alle qualificazioni. A Buenos Aires, nell’ATP 250, ci saranno invece Gianluca Mager, Salvatore Caruso e Marco Cecchinato nel main draw.
    Per quanto concerne il circuito Challenger, Alessandro Bega risulta fuori di 2 posti dal tabellone principale del torneo di San Pietroburgo 1 ed è iscritto alle qualificazioni. Ci sarà nuovamente una folta rappresentanza italiana nel secondo appuntamento sulla terra battuta outdoor di Gran Canaria: ammessi di diritto al main draw Federico Gaio, Lorenzo Giustino, Alessandro Giannessi, Gian Marco Moroni, Andrea Arnaboldi, Stefano Napolitano, Andrea Pellegrino e Riccardo Bonadio mentre nelle qualificazioni ci sarà Giulio Zeppieri.

     ATP 500 ROTTERDAM (cemento indoor)MAIN DRAW: Berrettini, Sonego, SinnerALTERNATES MAIN DRAW: Travaglia (9)QUALIFICAZIONI: SeppiALTERNATES QUALIFICAZIONI: Viola (9), Arnaboldi (18), Napolitano (20)
     ATP 250 BUENOS AIRES (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Mager, Caruso, CecchinatoALTERNATES MAIN DRAW: nessun italianoQUALIFICAZIONI: nessun italianoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Brancaccio, Ornago (19)
     CHALLENGER NUR-SULTAN 2 (cemento indoor)MAIN DRAW: nessun italianoALTERNATES MAIN DRAW: Arnaboldi (7), Napolitano (9), Zeppieri (16)QUALIFICAZIONI: OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, J. Berrettini, Eremin *PR*, Capecchi, Cobolli, Eremin (7)
     CHALLENGER GRAN CANARIA 2 (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Musetti, Gaio, Giustino, Giannessi, Moroni, Arnaboldi, Napolitano, Pellegrino, BonadioALTERNATES MAIN DRAW: Zeppieri (4), Bega (10), Donati (12)QUALIFICAZIONI: Zeppieri, OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, Dalla Valle, J. Berrettini, Bortolotti (2), Eremin *PR* (3), Donati (6), Cobolli (7), Eremin (12)
     CHALLENGER SAN PIETROBURGO 1 (cemento indoor)MAIN DRAW: MarcoraALTERNATES MAIN DRAW: Bega (2), Ornago (17)QUALIFICAZIONI: Bega, OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, Dalla Valle, J. Berrettini, Eremin *PR* (6), Cobolli (14), Eremin (18)
    ULTIMO AGGIORNAMENTO: 26 FEBBRAIO, ORE 14.45 LEGGI TUTTO

  • in

    Gran Canaria Challenger 2: Wild card a Carlos Alcaraz

    Carlos Alcaraz Garfia – Foto Marta Magni/MEF Tennis Events

    Nel tabellone principale del Gran Canaria Challenger 2 ci sarà una delle giovani stelle più luminose del mondo del tennis. Carlos Alcaraz Garfia ha ricevuto una wild card per il main draw del secondo torneo organizzato da MEF Tennis Events presso El Cortijo Club de Campo. Una presenza prestigiosa che aumenta il valore della manifestazione in programma da domenica 28 febbraio a domenica 7 marzo.
    A dare l’annuncio David Marrero, ex numero 5 del mondo di doppio e direttore dei Gran Canaria Challenger 1 e 2: “Sono estremamente felice di annunciare che Carlos Alcaraz Garfia giocherà il secondo torneo programmato in questo splendido club. Si tratta di una giovane promessa del tennis spagnolo che sin da bambino ha dimostrato di avere le qualità per diventare un campione. È per noi un orgoglio che il ragazzo abbia chiesto agli organizzatori di poter aggiungere questa manifestazione al suo calendario, che tra l’altro lo vedrà impegnato, sempre grazie ad una wild card, anche nel Masters 1000 di Madrid”. Il diciassettenne di El Palmar (Murcia) sarà accompagnato dal suo allenatore Juan Carlos Ferrero, ex numero 1 del mondo: “Ferrero non ha bisogno di presentazioni, è una leggenda della storia del tennis. L’evento acquisisce ancora più importanza considerando che avremo tra noi l’ex numero 1 del ranking ATP: sarà straordinario per tutti, compresi i bambini che già da questa settimana stanno ammirando le performance di ottimi tennisti”.

    Già numero 127 del mondo, Alcaraz Garfia è stato il primo giocatore nato nel 2003 ad aver vinto un match a livello ATP e in un torneo dello Slam. Nel 2020 ha conquistato tre titoli Challenger e ha già battuto un top 20 (David Goffin a febbraio a Melbourne). Sarà la sua terza presenza in un torneo organizzato da MEF Tennis Events dopo L’Aquila 2019 e Todi 2020. “Abbiamo un ottimo rapporto con Juan Carlos Ferrero – racconta Marcello Marchesini -. Anche lui organizza un Challenger, perciò ci siamo confrontati diverse volte sui vari aspetti di un torneo. Sarà un piacere accogliere nuovamente lui e il suo giovane, fortissimo talento” LEGGI TUTTO

  • in

    Challenger Gran Canaria: Le dichiarazioni dei protagonisti. Molcan “Ho battuto un giocatore fortissimo”

    Alex Molcan – Foto Marta Magni/MEF Tennis Events

    Lorenzo Musetti esce clamorosamente di scena al secondo turno del Gran Canaria Challenger 1. La prima testa di serie, grande favorito del torneo organizzato da MEF Tennis Events, è stata eliminata da Alex Molcan: 7-6(5) 7-6(4) il punteggio in favore del qualificato slovacco, che ha messo a segno la sorpresa del giorno al Cortijo Club de Campo.
    Molcan: “Ho battuto un giocatore fortissimo” – Soddisfatto ed esausto il numero 296 del mondo dopo l’incontro: “Sono davvero felice. Musetti è un giocatore fortissimo, è quasi top 100 ed era il numero 1 del tabellone. È stato un match altalenante, avrei potuto perdere entrambi i set ma non ho mai abbassato l’intensità, e alla fine ce l’ho fatta”. Gioia evidente, ma Molcan tiene alta la guardia in vista del quarto di finale in cui affronterà il connazionale Filip Horansky, giustiziere di Gian Marco Moroni con lo score di 7-6(3) 6-4: “Scendo in campo sempre per vincere e ovviamente l’obiettivo è il titolo, ma in questo sport è fondamentale pensare partita per partita. Gran Canaria? Isola fantastica. Il nostro hotel è sul mare, il cibo mi piace e credo che dal punto di vista organizzativo sia stata sin qui una settimana perfetta”.

    Pellegrino: “Condizioni ideali per noi atleti” – Ai quarti di finale anche l’azzurro Andrea Pellegrino, che ha battuto lo spagnolo Roberto Ortega-Olmedo (6-4 7-5): “Non è stata una sfida facile. Durante il match si è alzato il vento e nel finale ho avvertito un po’ di tensione, ma per larghi tratti della contesa ho giocato un ottimo tennis. Era importante chiuderla in due set”. Il numero 284 ATP appare determinato ed estremamente consapevole delle proprie qualità: “Mi sento tranquillo. Sto lavorando bene con il mio coach Vincenzo Carlone, ci conosciamo da anni e la serenità si riflette sulle mie prestazioni, sia in allenamento sia in partita”. Pellegrino è una presenza fissa dei Challenger targati MEF Tennis Events. Nel 2020 a Forlì raggiunse la semifinale: “La famiglia Marchesini e il suo staff sono professionisti del settore. Questo è il loro primo torneo lontano dall’Italia, ma io mi sento a casa. In questo periodo della stagione nel nostro Paese è impossibile trovare il sole e le temperature di Gran Canaria: noi giocatori non possiamo chiedere di più”. Avanza, infine, il serbo Nikola Milojevic: sconfitto il francese Constant Lestienne con il punteggio di 6-2 6-4.
    I risultati di giovedì 25 febbraio
    Secondo turnoAlex Molcan b. Lorenzo Musetti 7-6(5) 7-6(4)Filip Horansky b. Gian Marco Moroni 7-6(3) 6-4Andrea Pellegrino b. Roberto Ortega-Olmedo 6-4 7-5Nikola Milojevic b. Constant Lestienne 6-2 6-4 LEGGI TUTTO

  • in

    Il Punto: tutti i tennisti italiani impegnati la prossima settimana in tornei ATP e Challenger (MD e qualificazioni). Seppi entra a Rotterdam

    Andreas Seppi nella foto

    Sono cinque i tornei ATP e Challenger in programma la prossima settimana. A Rotterdam, nell’ATP 500, saranno al via Lorenzo Sonego e Jannik Sinner nel tabellone principale: Andreas Seppi parteciperà alle qualificazioni. A Buenos Aires, nell’ATP 250, ci saranno invece Gianluca Mager, Salvatore Caruso e Marco Cecchinato nel main draw.
    Per quanto concerne il circuito Challenger, Alessandro Bega risulta fuori di 4 posti dal tabellone principale del torneo di San Pietroburgo 1 ed è iscritto alle qualificazioni. Ci sarà nuovamente una folta rappresentanza italiana nel secondo appuntamento sulla terra battuta outdoor di Gran Canaria: ammessi di diritto al main draw Federico Gaio, Lorenzo Giustino, Alessandro Giannessi, Gian Marco Moroni, Andrea Arnaboldi, Stefano Napolitano, Andrea Pellegrino e Riccardo Bonadio mentre nelle qualificazioni ci saranno Giulio Zeppieri e Fabrizio Ornago.

     ATP 500 ROTTERDAM (cemento indoor)MAIN DRAW: Berrettini, Sonego, SinnerALTERNATES MAIN DRAW: Travaglia (11)QUALIFICAZIONI: SeppiALTERNATES QUALIFICAZIONI: Viola (18)
     ATP 250 BUENOS AIRES (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Mager, Caruso, CecchinatoALTERNATES MAIN DRAW: nessun italianoQUALIFICAZIONI: nessun italianoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Brancaccio, Ornago (20)
     CHALLENGER NUR-SULTAN 2 (cemento indoor)MAIN DRAW: nessun italianoALTERNATES MAIN DRAW: Arnaboldi (10), Napolitano (12), Zeppieri (20)QUALIFICAZIONI: OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, J. Berrettini, Eremin (4), Capecchi, Cobolli (17)
     CHALLENGER GRAN CANARIA 2 (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Musetti, Gaio, Giustino, Giannessi, Moroni, Arnaboldi, Napolitano, Pellegrino, BonadioALTERNATES MAIN DRAW: Zeppieri (7), Bega (13), Donati (15)QUALIFICAZIONI: Zeppieri, OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, Dalla Valle, J. Berrettini, Bortolotti (11), Eremin (14)
     CHALLENGER SAN PIETROBURGO 1 (cemento indoor)MAIN DRAW: MarcoraALTERNATES MAIN DRAW: Bega (4), Ornago (20)QUALIFICAZIONI: Bega, OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti, Dalla Valle, J. Berrettini, Eremin
    ULTIMO AGGIORNAMENTO: 26 FEBBRAIO, ORE 09.05 LEGGI TUTTO

  • in

    Il Punto: tutti i tennisti italiani impegnati la prossima settimana in tornei ATP e Challenger (MD e qualificazioni). Brancaccio fuori di 11 da Buenos Aires

    Raul Brancaccio nella foto

    Sono cinque i tornei ATP e Challenger in programma la prossima settimana. A Rotterdam, nell’ATP 500, saranno al via Lorenzo Sonego e Jannik Sinner nel tabellone principale: Andreas Seppi risulta al momento fuori di tre posti dalle qualificazioni. A Buenos Aires, nell’ATP 250, ci saranno invece Gianluca Mager, Salvatore Caruso e Marco Cecchinato nel main draw con Raul Brancaccio fuori di 11 posizioni dal torneo cadetto.
    Per quanto concerne il circuito Challenger, Fabrizio Ornago è entrato nelle qualificazioni sia a Nur-Sultan 2 (torneo dalle cui “quali” è fuori di appena un posto Francesco Forti) che a San Pietroburgo 1 (in Russia Roberto Marcora si è cancellato dal main draw, mentre Alessandro Bega risulta fuori di 5 posti dal tabellone principale ed è iscritto alle qualificazioni). Ci sarà nuovamente una folta rappresentanza italiana nel secondo appuntamento sulla terra battuta outdoor di Gran Canaria: ammessi di diritto al main draw Lorenzo Musetti, Federico Gaio, Lorenzo Giustino, Alessandro Giannessi, Gian Marco Moroni, Andrea Arnaboldi, Stefano Napolitano, Andrea Pellegrino e Riccardo Bonadio mentre nelle qualificazioni ci sarà Giulio Zeppieri.

     ATP 500 ROTTERDAM (cemento indoor)MAIN DRAW: Berrettini, Sonego, SinnerALTERNATES MAIN DRAW: Travaglia (13)QUALIFICAZIONI: nessun italianoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Seppi (3)
     ATP 250 BUENOS AIRES (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Mager, Caruso, CecchinatoALTERNATES MAIN DRAW: nessun italianoQUALIFICAZIONI: nessun italianoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Brancaccio (11)
     CHALLENGER NUR-SULTAN 2 (cemento indoor)MAIN DRAW: nessun italianoALTERNATES MAIN DRAW: Arnaboldi (11), Napolitano (13)QUALIFICAZIONI: OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti (1), J. Berrettini (5), Eremin (14), Capecchi (16)
     CHALLENGER GRAN CANARIA 2 (terra battuta outdoor)MAIN DRAW: Musetti, Gaio, Giustino, Giannessi, Moroni, Arnaboldi, Napolitano, Pellegrino, BonadioALTERNATES MAIN DRAW: Zeppieri (8), Bega (14), Donati (16)QUALIFICAZIONI: ZeppieriALTERNATES QUALIFICAZIONI: Ornago (1), Forti (3), Dalla Valle (4), J. Berrettini (12), Bortolotti (20)
     CHALLENGER SAN PIETROBURGO 1 (cemento indoor)MAIN DRAW: MarcoraALTERNATES MAIN DRAW: Bega (5)QUALIFICAZIONI: Bega, OrnagoALTERNATES QUALIFICAZIONI: Forti (4), Dalla Valle (6), J. Berrettini (9), Eremin (19)
    ULTIMO AGGIORNAMENTO: 25 FEBBRAIO, ORE 18.05 LEGGI TUTTO

  • in

    Maratona vincente di Cobolli a Sharm El Sheikh: in campo per quasi 4 ore

    Flavio Cobolli nella foto

    Flavio Cobolli è sicuramente il principale protagonista della giornata odierna per quanto riguarda il circuito professionistico visto l’incredibile match vinto nel torneo Future M15 di Sharm El Sheikh (Egitto). Il tennista romano, attuale n.885 del ranking ATP in singolare, si è imposto sul britannico Aidan McHugh (n.566 ATP) con lo score di 6-7(4) 7-6(4) 7-6(9) in tre ore e 53 minuti di gioco, dopo aver annullato ben cinque match point, in quella che è diventata a tutti gli effetti una delle partite più lunghe nella storia dei tornei ITF.

    Questo incredibile successo ha permesso al giocatore classe 2002 di accedere ai quarti di finale della manifestazione egiziana, dove domani affronterà il tedesco Robert Strombachs, n.680 del mondo. La partita tra Cobolli e McHugh (nella quale si sono giocati 297 punti: 151 vinti dall’italiano, 146 dal suo avversario) entra di diritto anche tra le partite più lunghe a livello professionistico in termini di durata: restando al livello di singolare (escludendo tutti gli incontri di doppio), sarebbero però servite altre due ore per entrare nella Top-10 degli incontri più lunghi della storia del tennis (il decimo match per durata, 6 ore e 1 minuto, risale alla Coppa Davis 1982 tra il canadese Harry Fritz e il venezuelano Jorge Andrew). Per quanto concerne le partite disputate al meglio dei tre set, anche in questo caso Cobolli-McHugh non “vale” il podio per una questione di pochi minuti (con 6′ in più avrebbero eguagliato il record di Moutet-Michon, in campo per 3 ore e 59′ al Challenger di Siviglia nel 2017). LEGGI TUTTO

  • in

    Challenger di Gran Canaria 1 Day 4: Una vittorie e due sconfitte per gli italiani. A sorpresa out Musetti. Bene Pellegrino

    Andrea Pellegrino nella foto

    Il day 4 del Challenger di Gran Canaria 1 termina per i nostri colori con due sconfitte e una vittoria. Le sconfitte arrivano contro due tennisti slovacchi: Alex Molcan, qualificato, vittorioso sul nostro Lorenzo Musetti e Filip Horanksy vincente in due set contro Gian Marco Moroni. In sintesi Slovacchia batte Italia per due a zero.
    La nota positiva di giornata è la vittoria di Andrea Pellegrino sullo spagnolo Roberto Ortega-Olmedo in due set.
    Andiamo con ordine e partiamo con il primo incontro di giornata sul centrale tra Musetti e Molcan.
    Lorenzo Musetti viene sconfitto, a sorpresa, dopo due tie break 7-6 (5) 7-6 (4) da un ottimo Alex Molcan (Q). Il tennista slovacco, mancino, n.296 ATP e classe 1997, ha avuto il merito di non mollare mai, mostrando un ottimo bagaglio tecnico di colpi. Per Musetti tanto rammarico per le occasioni sprecate. L’azzurro sia nel primo che nel secondo set è stato avanti di un break e per ben due volte ha servito per il set senza portare a casa il set. Esce di scena uno dei grandi favoriti alla vittoria finale.

    Mentre Musetti battagliava in campo, scendeva in campo “Jimbo” Moroni. Il tennista romano ha ceduto a Filip Horanksy testa di serie n. 8, con il punteggio finale di 7-6 (3) 6-4 dopo oltre due ore di gioco. Anche questa partita caratterizzata da scambi lunghi ed estenuanti, ma alla fine il tennista romano, con un deleterio doppio fallo sul match point, cedeva al tennista slovacco che approda ai quarti di finale del torneo.
    La nota lieve di giornata è Andrea Pellegrino, come anzi detto, che vola ai quarti di finale. Il tennista pugliese ha avuto la meglio su Roberto Ortega-Olmedo, n. 297 ATP, con il punteggio finale di 6-4 7-5 in 1 ora e 45 minuti di gioco. Dopo un primo set senza storia, nel secondo set l’azzurro ha avuto qualche problema di troppo nel chiudere la partita, sino a quel momento sotto controllo.  Dopo aver mancato una palla match, Andrea perdeva la battuta sul 5-4. L’italiano, però, non si perdeva d’animo, reagiva e contro brekkava l’avversario e sul 6-5 e servizio, chiudeva definitivamente la contesa.
    Dunque oltre a Riccardo Bonadio (vittorioso nella giornata di ieri su Kavcic) ai quarti di finale del torneo, si aggiunge pure Andrea Pellegrino.
    Nella giornata di domani Bonadio sfiderà Steven Diez, mentre Pellegrino se la vedrà con il vincente di Constant Lestienne e Nikola Milojevic.

    Luigi Calvo LEGGI TUTTO