More stories

  • in

    Sa.Ma.: prima settimana di lavoro con Coach Cruciani

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Si è conclusa la quarta settimana di lavoro in casa Sa.Ma. Potomaggiore FE, la prima guidata per intero da coach Simone Cruciani, di ritorno dal vittorioso campionato Europeo con la Nazionale pre Juniores maschile. Durante tutto lo svolgimento delle sedute giornaliere si è continuato a porre molta attenzione all’aspetto fisico, sotto l’attento occhio del preparatore Matteo Lunati. Si è però sempre di più inserita una componente tattica che risulterà poi fondamentale per la creazione di un’identità di squadra chiara e definita, come ha dichiarato Cruciani in alcune precedenti interviste. Lo scopo di questo periodo è ‘mettere benzina’ nel serbatoio di ogni singolo atleta ponendo molta attenzione alla prevenzione da eventuali infortuni che intaccherebbero il percorso di crescita di tutto il gruppo. Ricordiamo appunto che il gruppo vede nove atleti nuovi rispetto alla scorsa stagione, quindi dovrà essere plasmato quasi da zero, con un lavoro che avrà bisogno di tempo e di tanta costanza. Al termine della prossima settimana verrà svolta la prima amichevole di questo precampionato contro una delle favorite di questo girone, la Pallavolo Motta. Nei prossimi giorni daremo tutte le informazioni su questo e su gli altri incontri che caratterizzeranno l’avvicinamento alla storica partecipazione al campionato di Serie A3 Credem Banca. Nella giornata di ieri, durante la manifestazione di premiazione che dà il via all’Antica Fiera di Portomaggiore, l’amministrazione comunale ha voluto premiare la società con una targa per la nuova avventura nella terza serie nazionale, una vetrina importante per tutto il movimento pallavolistico locale e non solo. E’ stata questa anche l’occasione per presentare alla città gli atleti e lo staff della prima squadra e tutte le squadre del settore giovanile.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteConsar in cerca di riscatto e di un’ulteriore crescita a Cisterna

    Prossimo articoloDue set a testa e tante indicazioni LEGGI TUTTO

  • in

    A Macerata un altro buon test per i ragazzi

    Al Banca Macerata Forum un‘altra buona prova per la banda di coach Ortenzi. La Med Store Macerata di coach Di Pinto ha offerto la seconda occasione di questa preseason per testare la condizione della squadra quando siamo ormai alla vigilia della quinta settimana di preparazione. Proprio come a Fano, dopo un primo set a favore degli avversari, la Videx si è aggiudicata i successivi tre parziali (22-25; 25-22; 25-23; 25-15).
    “Nel complesso direi che i ragazzi hanno fatto una buona prova. Abbiamo pagato inizialmente un approccio poco attento che nel primo set ci ha portato ad essere troppo molli in difesa e fallosi al servizio – ha dichiarato coach Ortenzi – A partire dal secondo parziale invece ci siamo rimessi in carreggiata, siamo stati più ordinati e abbiamo potuto esprimere a tratti una buona pallavolo, creando tante opportunità di contrattacco e riscattandoci anche in fase di battuta – ha proseguito il coach – Il risultato finale poi rappresenta sicuramente un valore aggiunto.”
    Una buona prestazione che in fase offensiva ha visto sugli scudi Riccardo Vecchi e Simone Starace, a conferma del buon lavoro svolto fino ad ora. Ben 23 palloni messi a terra dallo schiacciatore campano, dieci più del capitano grottese e cinque più di Snippe, l’ex di giornata.
    Un confronto, quello con i cugini maceratesi, giunto al termine di una settimana decisamente produttiva: “In questi giorni abbiamo fatto diversi passi in avanti – ha aggiunto Ortenzi – Seppur con qualche difficoltà l’intero gruppo è tornato ad allenarsi a ranghi completi, in questo modo ci siamo potuti concentrare di più sul gioco e sui meccanismi di squadra e i risultati stanno iniziando a vedersi.”
    Nonostante tutte le peculiarità del caso, il percorso risulta fin qui in linea con le previsioni di agosto: “Stiamo rispettando pienamente la tabella di marcia che ci siamo imposti per questa prima fase di stagione – ha continuato il coach grottese – Tornare in campo per occasioni come questa e come quella di settimana scorsa a Fano sono un toccasana per tutti, indipendentemente dal risultato. Siamo stati per troppo tempo lontano dal campo e tornare a viverlo da protagonisti ha fatto certamente bene sia ai ragazzi che allo staff così come ai nostri avversari.”
    Risposte importanti dal campo a meno di un mese dal debutto ufficiale. LEGGI TUTTO

  • in

    Monopoli, “Stiamo crescendo, ci sono gli ingredienti per una buona stagione”

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Con l’allenamento congiunto avvenuto ieri nel tardo pomeriggio al Banca Macerata Forum, prosegue e si intensifica la preparazione della Med Store Macerata. La squadra ha avuto l’occasione di allenarsi insieme ad una vecchia conoscenza della scorsa stagione, la Videx Grottazolina, temibile avversario del Girone Blu.
    “In questa prima parte di preparazione ci siamo concentrati sul lavoro fisico”, racconta il Capitano della Med Store Macerata Natale Monopoli, “Non è stato facile ripartire dopo sei mesi di inattività e il difficile periodo vissuto durante l’emergenza Covid. Nel frattempo ci siamo allenati da soli per rimanere in forma, anche se durante l’estate poi non c’è stato modo di giocare. Ora è importante dare la priorità a ritrovare la forza. Aspettiamo quattro, cinque settimane per ritrovare freschezza e cominciare a provare i meccanismi di squadra. Questi ci aiuteranno anche a trovare una nuova amalgama visti i tanti nuovi, si è creato un mix interessante: i giocatori più esperti sono una garanzia, alcuni li conosco e so quanto possono dare alla squadra, nei giovani ho visto tanta voglia di lavorare, crescere e mettersi in gioco. Ci sono tutti gli ingredienti per una buona stagione”.
    Le parole del Capitano aumentano la curiosità di vedere la Med Store Macerata in campo, i campioni e i tanti nuovi ragazzi che da quest’anno vestiranno la maglia biancorossa.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedente#VeronaMonza, Stoytchev: “Vogliamo vincere all’esordio in casa. Tifosi? Vi aspetto al Forum””

    Prossimo articoloA Macerata un altro buon test per i ragazzi LEGGI TUTTO

  • in

    Test in famiglia: in evidenza i nuovi acquisti e Marzolla

    Fasi di gioco del test in famiglia tra Marini Delta A e Marini Delta B
    Buone indicazioni tecniche, anche se per il primo vero assaggio di agonismo bisognerà aspettare i prossimi impegni. Si è concluso con due vittorie della squadra B il doppio test in famiglia organizzato dalla Biscottificio Marini Delta Volley. Risultato “a sorpresa” ma neanche troppo considerata la voglia di mettersi in mostra dei nuovi, in particolare Vinti, Bellia e Bargi, Ottima anche la prestazione di Marzolla, ormai pienamente recuperato dall’infortunio dello scorso anno.
    Nella prima gara la Marini Delta A schiera quella che, ad oggi, dovrebbe essere la formazione titolare: Kindgard-Cuda in diagonale, Sperandio-Bargi al centro, Dordei-Lazzaretto schiacciatori, Lamprecht libero. La Marini Delta B risponde con alzatore Zorzi e opposto Bellia, Aprile in mezzo (ma ad ogni set i centrali ruotano), Marzolla e Vinti in posto quattro, Bernardi libero.
    Buona partenza della squadra B, che aumenta via via il distacco, chiudendo la frazione con ben sette punti di vantaggio: 18-25. Ancora Delta B avanti nel secondo set, nel segno di Bellia, Vinti e Bargi (nel frattempo scambiatosi con Aprile). Dall’altra parte della rete crescono Sperandio e soprattutto Lazzaretto, che confeziona il pari a quota 23, ma ai vantaggi la spuntano ancora gli avversari: 24-26, 0-2 Delta B.
    Si va a gare due con le formazioni rimescolate: Delta A con Zorzi-Cuda, Dordei-Lazzaretto, Bargi centrale e Bernardi libero, Delta B con Kindgard-Bellia, Sperandio-Aprile, Marzolla-Vinti, Lamprecht libero.
    Stavolta lo start è della squadra A, sospinta da Lazzaretto (6-2). Il Delta B rientra in carreggiata e sorpassa, chiudendo davanti grazie a un fenomenale turno in battuta di Marzolla: due ace per il 21-25, 0-1. Avvio di secondo set marchiato dai baby Bellia e Marzolla. Anche Aprile si fa sentire, tanto in attacco quanto a muro, per il massimo vantaggio: 9-18. Lazzaretto e Sperandio sono gli ultimi a mollare sul campo A, Bellia chiude la serranda di forza: 16-25, 0-2 Delta B.
    L’analisi di coach Massimo Zambonin: “Dopo sei mesi senza partite, dovevamo rompere il ghiaccio in qualche modo. Non era facile creare una vera situazione di gara giocando tra di noi, anche perché siamo ancora all’inizio della preparazione e veniamo da una settimana impegnativa di lavoro fisico. Di indicazioni utili, però, ce ne sono state tante, soprattutto i nuovi si sono messi in evidenza, hanno fatto buone cose, ma me l’aspettavo. Vedremo mercoledì a Reggio Emilia come riusciremo ad esprimerci nel primo vero test di questa preseason”. LEGGI TUTTO

  • in

    In archivio la quarta settima di preparazione. Il commento del preparatore Gelmi

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Trento, 18 settembre 2020
    Si  è conclusa nel tardo pomeriggio odierno la quarta settimana di preparazione pre-campionato per l’UniTrento Volley. La giovane formazione universitaria di Trentino Volley ha mandato in archivio il primo mese di preparazione al campionato di Serie A3 Credem Banca, sostenendo  una doppia sessione (tecnica e poi pesi) svolta presso la palestra di Sanbapolis di Trento e ora osserverà due giorni di riposo in corrispondenza del weekend.“Quella appena conclusa è stata sicuramente la settimana dai carichi più pesanti che abbiamo sin qui affrontato – ha spiegato il Preparatore Atletico Alessandro Gelmi (nella foto) – . Abbiamo lavorato tutti i giorni sia dal punto di vista fisico sia da quello squisitamente tecnico e tattico, inserendo anche tre sedute di lavoro metabolico. I giocatori stanno iniziando a disporre di una condizione simile, l’unico rammarico è la leggera distorsione alla caviglia accusata dal centrale Dell’Osso. Una situazione che lo costringerà a qualche giorno di stop forzato. Dalla prossima settimana contiamo di averlo di nuovo in gruppo, visto che ci concentreremo su lavori qualitativi di forza e resistenza specifica ed è importante avere tutti a disposizione per questo tipo di allenamento”.
    UniTrento VolleyUfficio Stampa

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteVigilia di Coppa Italia per Milano: domani sfida a Vibo Valentia

    Prossimo articoloLe partite del fine settimana LEGGI TUTTO

  • in

    Med Store Macerata a lavoro per la prossima stagione

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Prosegue la fase di preparazione della squadra biancorossa e mano a mano si intensificano gli impegni per arrivare pronti all’inizio del campionato. Intanto domani al Banca Macerata Forum, la rinnovata casa della Med Store Macerata, si terrà un allenamento congiunto con la Videx Grottazzolina.
    Alle 18.30 le due formazioni scenderanno in campo a porte chiuse, nel rispetto delle norme anti-Covid. L’allenamento permetterà alla Med Store Macerata di ritrovare confidenza con il campo e testare gli schemi del coach Di Pinto, oltre a migliorare la conoscenza tra i tanti giocatori nuovi arrivati quest’estate in biancorosso. La Videx Grottazzolina è una squadra altrettanto ambiziosa, che la Med Store Macerata conosce bene essendo stata una temibile avversaria del Girone Blu di A3 della passata stagione.
    Il lavoro tra campo e palestra proseguirà nelle prossime settimane, in attesa che la squadra possa cominciare ad affrontare le prime amichevoli.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteLuan Weber è un nuovo giocatore dell’Allianz Powervolley LEGGI TUTTO

  • in

    ANDREA SCALCO: VI PRESENTIAMO IL NUOVO SCOUTMAN BIANCOVERDE

    Passato da pallavolista sfiorando le serie nazionali, co-fondatore della società di Bolzano e oggi scoutman biancoverde, ma facciamo un passo dietro…

    “Ho iniziato a fare lo scoutman imparando da coach Burattini” -racconta Andrea- “Dal 2016 collaboro anche con la femminile di Argentario Progetto Volley in B1, ma il mio cuore rimane per la pallavolo maschile. Mentirei se dicessi che con Motta non ci siano mai stati contatti, magari sotto forma di battuta, ma l’intesa già c’era!Con il lockdown ho iniziato a sentirmi con alcune società di Serie A3 e la proposta più lusinghiera è stata proprio quella dei “Leoni”, con il DS Carniel che mi ha prospettato una stagione all’altezza delle mie aspettative, con un allenatore di altissimo livello come Pino Lorizio, cosa che di certo mi ha fatto propendere per il sì. Senza nulla togliere a nessuno, avevo voglia e necessità di lavorare con uno staff tecnico ed una squadra vincente, se non altro per sentirmi valorizzato e crescere sempre più (sono dell’idea che non si smetta mai di imparare). L’11 settembre 2020, dopo le mie dimissioni a Bolzano ho chiamato subito Carniel e gli ho detto “Se vuoi da oggi sono dei vostri, mi sento già carico come un “leone”.”

    Dopo ben sette stagioni passate tra le fila bolzanine, Andrea decide di dedicare la sua passione ai Leoni: cosa ti ha spinto a fare questa scelta?“A Bolzano ero a casa, nella società che è nata anche con il mio contributo. Sono stati 7 anni lunghi ed intensi, molto difficili e talvolta frustranti per alcuni versi, ma certamente di grande crescita personale; mi hanno anche permesso di imparare una professione e di conoscere molti professionisti e persone splendide da tutta Italia e non solo, col quale mi sono confrontato e dai quali ho imparato molto, oltre che instaurato rapporti di amicizia. Quest’ultimo è ad esempio il caso di Pallavolo Motta.Ho sempre visto i BIancoverdi come una società seria, concreta, ambiziosa ma soprattutto strutturata, che valorizza i vari ruoli e professionalità. Anche da avversario mi hanno sempre accolto e trattato come un amico, ora come uno di famiglia, cosa potrei volere di più? E poi… il verde mi dona!”

    Ma quali sono invece gli obiettivi del nuovo scoutman biancoverde?Sembrerà banale, ma prima di tutto la crescita personale ed il tornare a lavorare con uno staff ed una squadra che valorizzi il mio lavoro. Già fin d’ora le premesse sono ottime, specie con Lorizio. Sportivamente ho sempre visto Motta dominare le classifiche o comunque lottare per la testa delle stesse. L’obiettivo è quindi l’accesso ai playoff e perché no, chissà, anche un epilogo ancor più positivo (ma per scaramanzia non si dice).

    Infine, un saluto ai Supporters Biancoverdi: Fin dalla prima partita come avversari ho ammirato la partecipazione ed il calore del tipo di Motta, il vero settimo giocatore, che sono più che convinto abbia contribuito attivamente a tutte le vittorie e promozioni.Mi hanno sempre trattato bene, come uno di loro (proverbiali le birre a fine partita, con perfetti sconosciuti, ma come se ci conoscessimo da sempre).Ora sono fiero di essere uno di voi, far parte del branco, sono impaziente di vestire come voi e di vedere quella splendida, chiassosa distesa Biancoverde in tribuna… non vedo l’ora di “dare i numeri” per voi!

    Alice Bariviera, addetta stampa, press@pallavolomotta.com LEGGI TUTTO

  • in

    Nuovi innesti nello staff della Volley Modica

    Il settore tecnico dell’Avimecc Volley Modica continua ad arricchirsi di figure pronte ad aiutare la squadra e la società a migliorarsi e a crescere. In questa stagione, dunque, si uniranno allo staff Graziano Salonia e Giovanni Ragusa. Due figure importanti nel mondo della pallavolo, un giusto mix di qualità ed esperienza che aiuterà i nostri ragazzi a crescere e a migliorarsi. Due vecchie conoscenze della società, pronte a mettersi in gioco per continuare insieme questo progetto.
    Lo scorso anno Salonia ha fatto parte della rosa che ha affrontato il campionato di A3, la sua esperienza sui campi ha portato maggiore sicurezza ed una figura leader nel gruppo. Ad oggi farà parte del nostro staff che seguirà gli Under 17 e gli Under 19, oltre a scendere in campo per il campionato di Serie C. Riteniamo che la sua figura sia un esempio per i più giovani, pronto a portare la sua conoscenza nei nostri corridoi e a farne un punto di forza per la formazione dei campioni di domani.
    Al suo fianco ci sarà anche Giovanni Ragusa, elemento storico di questa società. Ha un passato da giocatore della Volley Modica, per il quale ha lottato, diventando grande insieme all’intera società e all’intera squadra. Dal campo alla panchina, è stato anche allenatore delle giovanili per qualche anno. Una vita, quindi, spesa per questo nome e per questo sport. Dopo un periodo di pausa che lo ha visto impegnato in ambito lavorativo, oggi è tornato con la voglia di riprendere da dove aveva lasciato, per affiancare Bua nel progetto tecnico della prima squadra e per mettere a disposizione dei più giovani la sua conoscenza ed il suo carisma.
    La nostra società continua a crescere e lo fa con uomini che sanno cosa vuol dire portare con se il nome della Volley Modica, siamo fieri di questo e non vediamo l’ora di ripartire con lo stesso entusiasmo che ci ha distinto negli anni. LEGGI TUTTO