More stories

  • in

    Belluno, buona la prima: vinti 3 set su 4 con Trieste

    DA ROLD LOGISTICS BELLUNO-CUS TRIESTE 3-1
    PARZIALI: 25-14, 25-22, 25-15, 26-28.
    DA ROLD LOGISTICS BELLUNO: Maccabruni 3, De Santis 9, Graziani 8, Candeago 8, Paganin 11, Mozzato 9; Pierobon (L), Gionchetti, Ostuzzi 11, Della Vecchia 3, Milani 6, Martinez (L). Allenatore: D. Poletto.
    CUS TRIESTE: Vattovaz, Princi, Berti, Michelon, Gerdon (L), Improta, Vecellio, Dose, D’Orlando, Sartori, Gnani, Blasi, Allesh, Gambardella.
    NOTE. Durata set 18’, 26’, 20’, 28’; totale 92’. Belluno: battute sbagliate 15, vincenti 6, muri 10. Trieste: b.s. 17, v. 1, m. 4.
    C’è modo e modo di rompere il ghiaccio. La Da Rold Logistics Belluno sceglie forse il migliore: intensa, feroce dal punto di vista agonistico, attenta nell’interpretazione dei fondamentali chiave, la squadra dolomitica registra subito il suo volley in modalità A3. E fa valere la categoria di differenza, al cospetto di un avversario comunque ben organizzato come il Cus Trieste (compagine di serie B). Alla Spes Arena, l’allenamento congiunto sfocia in tre set di tonalità biancoblù, mentre il quarto è degli ospiti.
    RISPOSTE – Coach Poletto parte con la diagonale Maccabruni-De Santis, Candeago e Graziani in banda, Paganin e Mozzato al centro, mentre il primo libero è Pierobon. La risposta del sestetto? Roboante, se è vero che i bellunesi accumulano presto un vantaggio in doppia cifra, figlio di un servizio efficace (soprattutto con Paganin e Graziani) e di un muro per ampi tratti invalicabile. Le 11 lunghezze di divario, con cui va in archivio il parziale d’apertura, rispecchiano fedelmente la bontà dell’approccio bellunese al confronto con i giuliani.
    NIENTE SCONTI – Nel set successivo, c’è Ostuzzi al posto di Candeago. Ma, più che altro, c’è una versione meno aggressiva dei rinoceronti, costretti a inseguire a lungo il Cus (11-14). In più, Maccabruni deve affidarsi alle cure di Luca Gallina (il fisioterapista-capitano) per un problema fisico: in cabina di regia, ecco Della Vecchia. A ogni modo, la Drl non intende fare sconti: impatta con Mozzato (a quota 16), sorpassa con un ace del neo entrato alzatore, sale di colpi a muro e chiude i conti sul 25-22, nonostante la resistenza dei triestini. Infine, trovano spazio pure Milani e Martinez, mentre rientra Maccabruni, a conferma che il problemino era di lievità entità. E anche il terzo round è nel segno della Da Rold Logistics. L’unica macchia coincide con il quarto e platonico atto, quando ormai stanchezza e acido lattico prendono il sopravvento.
    L’ANALISI DEL COACH – «Le risposte sono state all’altezza delle richieste – afferma il tecnico Diego Poletto -. Dobbiamo sistemare ancora diversi aspetti, ma è normale. Bene il muro, siamo stati ordinati e mi fa piacere perché su questo fondamentale puntiamo parecchio. I nuovi? Si stanno inserendo progressiva: è chiaro che chi ha lavorato con me è avvantaggiato. Tutti, però, hanno un approccio propositivo. In più, siamo andati molto a terra: ciò dimostra quella maturità agonistica e tecnica che avevo chiesto». E sabato prossimo, si riaccenderanno le luci della Spes Arena: arriva il Motta di A2. LEGGI TUTTO

  • in

    IL PRIMO TEST MATCH È AMARO PER I LEONI

    Falsa partenza per i leoni Biancoverdi nella prima amichevole stagionale a casa dei “cugini” di Prata, con Coach Lorizio che può mescolare e rimescolare le carte dando minutaggio praticamente a tutti i suoi leoni.
    LA PARTITA IN PILLOLE:
    Partono forte i liventini con il turno al servizio di Alberini 0-3, allungano i biancoverdi con Biglino dal centro e la slash di Alberini 3-12.
    Capitan Biglino ci mette l’ace 5-18, poi il muro di Luis per il ventunesimo punto ospite, sono due battute sbagliate di Prata a consegnare set ball e primo parziale a Motta 12-25.
    È bello l’avvio dei padroni di casa ma il muro di Morchio rimette tutto in parità 4-4, i passerotti riescono a trovare lo strappo vincente 12-9 costringendo la panchina biancoverde al time out. Battista è su tutti i palloni e Cattaneo la mette giù 14-11, Pugliatti allora con l’ace del -1 15-14. I Leoni passano avanti grazie al mani out di Pugliatti 20-21, chiude Dal Col 28-26.
    Difficoltà per l’Hrk, sotto 6-2, Motta può accorciare con Loglisci al servizio 11-8 ed il muro di Pugliatti 11-9. Boninfante risponde con un ace 18-15, gioca meglio a muro Prata e il gap si allunga 23-17, che si aggiudica anche il parziale 25-20.
    Continua a spingere la Tinet 7-1, i ragazzi di coach Boninfante mettono la doppia cifra di distacco 17-7, e chiudono il match 25-16.
    Viene giocato un quinto set aggiuntivo ed anche in questo caso si impongono i padroni di casa vincendo 15-12. LEGGI TUTTO

  • in

    Per la Consar R.C.M. un buon allenamento congiunto a Portomaggiore

    Finisce 3-1 per la Consar R.C.M. l’allenamento congiunto svoltosi oggi pomeriggio a Portomaggiore. E coach Zanini ha tratto interessanti indicazioni da questo test match, che ha fatto seguito a quello di due giorni fa a Perugia. Goi e compagni chiudono a favore il primo set sul 25-22 con un’accelerazione nel finale. La Sa.Ma. Team Volley pareggia i conti nel secondo set, vinto in volata, dopo lunghe fasi punto a punto. La Consar R.C.M. arpiona il terzo parziale imponendosi 26-24 dopo aver risalito la corrente dal 18-21 dei padroni di casa e poi chiude il quarto sul 25-21 gestendo il vantaggio acquisito all’inizio.Il coach della Consar R.C.M. ha inziaito il test con Peslac in cabina di regia e Dimitrov opposto, Candeli e Fusaro al centro, Vukasinovic e Ulrich in attacco, Goi libero. Nel corso dell’allenamento sono poi entrati Ljaftov, Erati e Biernat, inseriti nello starting six del quarto set. In termini di punti, altro contributo importante è arrivato dal duo Ulrich-Dimitrov, 31 punti in due ma c’è anche un 75% in attacco di Ljaftov nell’unico set giocato e un 62% in ricezione di Ulrich.“Stanno arrivando importanti indicazioni sulle quali cominciare a lavorare – commenta coach Zanini – fin dalla prossima settimana. C’è una lista di priorità assolute da concretizzare per arrivare al 10 ottobre, giorno della prima partita di campionato, nella maniera più competitiva possibile. Dobbiamo, ad esempio, cominciare ad alzare il livello tecnico in allenamento. Comunque, al mio rientro ho trovato una squadra ben disposta al lavoro in palestra e ben preparata. Giombini, che si è trovato a dover fare sia da coach che da preparatore atletico, ha fatto un ottimo lavoro”.
    Domani giorno di riposo. Lunedì ripresa degli allenamenti e nella settimana di lavoro sono previsti altri due allenamenti congiunti contro l’Emma Villas Siena, formazione di A2: mercoledì 22 al Pala Costa a porte chiuse (si inizia alle 16) e sabato 25 nella città toscana (alle 16). Nella tarda mattinata di mercoledì è invece fissata la presentazione ufficiale alla stampa nella sede del Consar.
    Il tabellino del test match
    Portomaggiore-Ravenna 1-3(22-25, 25-23, 24-26, 21-25)
    SA.MA. PORTOMAGGIORE: Tonello, Dahl 22, Aprile 5, Ferrari 4, Pahor 16, Pinali 8, Brunetti (lib), Rossi 4, Masotti 3, Morelli 2, Govoni, Gabrielli (lib.), Grottoli 2. All.: Marzola.CONSAR R.C.M. RAVENNA: Peslac 2, Dimitrov 16, Candeli 7, Fusaro 5, Vukasinovic 9, Ulrich 15, Goi (lib.), Biernat, Erati 4, Ljaftov 6. Ne: Pirazzoli, Klapwijk, Orioli. All.: Zanini. LEGGI TUTTO

  • in

    L’incontro tra Consar R.C.M. e tifosi regala grande entusiasmo

    Circa duecento sostenitori hanno partecipato allo Chalet dei giardini pubblici all’iniziativa #apranzoconlasquadra
    E’ un abbraccio davvero affettuoso e pieno di passione quello che i circa 200 tifosi e appassionati di volley hanno riservato questa mattina alla Consar R.C.M. in occasione dell’iniziativa #apranzoconlasquadra, tenutasi allo Chalet dei Giardini pubblici, alla presenza del sindaco di Ravenna Michele de Pascale e dell’assessore allo sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnani.E’ stato un evento aggregativo e conviviale che ha permesso ai tanti sostenitori della squadra presenti di poter tornare a vedere da vicino i propri giocatori e scambiare con loro saluti, incoraggiamenti e le prime impressioni sull’inizio di questa annata sportiva. Un bellissimo momento di unione, impreziosito dalla presenza di rappresentanze delle varie squadre giovanili del club, proseguito anche a tavola dove tutti i partecipanti hanno potuto apprezzare piadina e salsiccia preparati per l’occasione dal catering del Consar, e i drink offerti dallo staff dello Chalet, a cui vanno i ringraziamenti sinceri del club ravennate per la collaborazione prestata e la splendida ospitalità riservata a tutti.Giorgio Bottaro, direttore generale del Consorzio per il volley, ha presentato a uno a uno i giocatori, poi Daniela Giovanetti, presidentessa del club, ha ulteriormente alimentato l’entusiasmo dei sostenitori, promettendo da parte del club “grandissimo impegno in una stagione che si preannuncia ancora più impegnativa di quella dell’anno scorso, dove però sono state gettate basi importanti. Affrontiamo il campionato con una squadra totalmente nuova ma sono convinta che anche quest’anno sapremo toglierci molte soddisfazioni”.Mercoledì 22, la prima squadra della Consar R.C.M. sarà ufficialmente presentata alla stampa nel corso di una conferenza che si terrà mercoledì 22 alle 12.30 nella sede del Consar.
    Al via la campagna abbonamenti Lunedì 20 settembre, intanto, parte la campagna abbonamenti per la SuperLega 2021/22. Alla luce della capienza per il momento consentita del 35%, e dovendo tenere alcuni posti riservati alla tifoseria ospite e a chi pagherà di volta in volta, sono disponibili 500 tessere. L’abbonamento sarà valido per 11 partite casalinghe di campionato: è esclusa la cosiddetta “Giornata giallorossa”, che la società ha individuato nel match del 21 novembre 2021 contro la Sir Safety Conad Perugia.Fino al 25 settembre varrà la prelazione per coloro che per la stagione 2019/2020 possedevano la tessera abbonamento e a chi per la passata stagione (20/21) aveva sottoscritto l’abbonamento basic.Dal 27 settembre invece la vendita sarà aperta a tutti i settori fino ad esaurimento tessere disponibili.
    Fin dal primo giorno, sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti recandosi nel punto abbonamenti ufficiale che il club allestirà al PalaCosta: nella prima settimana, riservata alle prelazioni dalle 10 alle 14 fino al 24 settembre e dalle 9 alle 11 il 25 settembre. Dal 27 settembre fino a chiusura della campagna abbonamenti vendita libera da lunedì al venerdì dalle 10 alle 14 e il sabato dalle 9 alle 11.
    Per ulteriori informazioni e per i prezzi: www.portoroburcosta2030.it oppure info@portoroburcosta2030.it oppure tel. 0544 469216. LEGGI TUTTO

  • in

    UN 5^ TROFEO PM&B ALLENANTE

    Nel pomeriggio di oggi si è svolto il 5^ Trofeo PM&B con la Kemas Lamipel che ha affrontato Tuscania Volley ed Emma Villas Aubay Siena.
    I ragazzi di Cezar Douglas hanno disputato il primo match con gli organizzatori e padroni di casa. Il primo set è andato a favore dei biancorossi con i Lupi che hanno spinto sull’acceleratore chiudendo a 25-20. Nel secondo parziale i padroni di casa hanno trovato la quadra con i laziali che, a tratti, hanno imposto il loro gioco, facendo passare molti palloni per Boswinkel. Tuscania che ha chiuso 27-25. Nel terzo set i padroni di casa hanno venduto cara la pelle piazzando il 2-1, raggiungendo la vittoria.
    Nell’altro incontro la Kemas Lamipel ha affrontato i pari categoria di Siena. La qualità in campo si vede, ne nasce un match giocato punto dopo punto con i senesi che si aggiudicano il primo set. Nel secondo parziale la Kemas Lamipel spinge per rientrare e mette la freccia vincendo 25-21. Il terzo vede un Siena più incisivo e convinto. Vince la compagine allenata da Tubertini.
    L’Emma Villas Aubay Siena si aggiudica l’intera posta in palio riuscendo a trionfare 2-1 contro Tuscania.

    Francesco Rossi – Ufficio Stampa LEGGI TUTTO

  • in

    Siena sconfigge Santa Croce e Tuscania e si aggiudica il torneo Pm&B

    Emma Villas Aubay Siena – Kemas Lamipel Santa Croce 2-1 (26-24, 21-25, 16-14)
    EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinelli 1, Tupone (L), Crivellari, Sorgente (L), Ciulli, Panciocco, Ottaviani 9, Mazzone 2, Mattei 3, Onwuelo 20, Rossi 6, Agrusti, Iannaccone. Coach: Tubertini. Assistente: Falabella.
    KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Sposato (L), Festi 3, Pace (L), Giovannetti, Bezerra Souza 15, Colli, Arasomwan 1, Acquarone 2, Menchetti, Caproni 1, Riccioni, Fedrizzi 12, Ferrini 8. Coach: Cezar Douglas. Assistente: Pieri.
    NOTE. Percentuale in attacco: Siena 50%, Santa Croce 55%. Muri punto: Siena 5, Santa Croce 6. Positività in ricezione: Siena 62% (34% perfette), Santa Croce59% (33% perfette). Ace: Siena 5, Santa Croce 3. Errori in battuta: Siena 16, Santa Croce 18.

    Tre punti consecutivi di Samuel Onwuelo, due dei quali con ace potentissimi, permettono a Siena di aggiudicarsi il derby contro Santa Croce sull’Arno.
    L’opposto della Emma Villas Aubay mette a segno la bellezza di 20 punti e risulta decisivo.
    Primo set Siena inizia con Pinelli in cabina di regia, Onwuelo in posto 2, Mazzone e Ottaviani in banda, Mattei e Rossi centrali, Sorgente libero.
    Bel muro di Onwuelo in avvio di primo parziale. Ace dell’opposto biancoblu, poi Mattei schiaccia bene dal centro e fa 9-7. Ottaviani mura l’attacco di Santa Croce e realizza l’undicesimo punto senese nel set (11-8). Rossi è pronto e la sua veloce consente ai biancoblu di mantenere due punti di vantaggio (14-12). L’errore di Fedrizzi amplia il divario. Ottima la pipe di Ottaviani (16-13). Già 6 battute sbagliate per Siena, che al centro trova altre certezze con Andrea Rossi, autore della murata che vale il 20-19. Onwuelo schiaccia il 21-20. Santa Croce ribalta tutto e passa avanti con Fedrizzi (21-22). Torna la parità dopo un ottimo muro di Onwuelo che segue un salvataggio in rovesciata di Mazzone. Controsorpasso dai nove metri di Andrea Rossi. Entra Ciulli, che alza a Onwuelo (autore di 7 punti nel primo parziale) il pallone che vale il punto del 26-24.
    Secondo set Ace di Tiziano Mazzone (4-4). Da posto 4 Ottaviani mette giù. Santa Croce piazza un break e con l’ace di Festi si porta sull’8-11. Pinelli trova un grande muro, il servizio vincente di Ottaviani consente a Siena di rimanere attaccata nel punteggio (16-18) mentre i biancorossi vengono guidati dall’opposto Wallyson Bezerra Souza. Onwuelo schiaccia con potenza e precisione (18-20). Ferrini realizza gli ultimi due punti del set per i biancorossi (21-25).
    Terzo set Santa Croce piazza subito un parziale (2-5). Siena rimonta con Onwuelo e con Andrea Rossi e si riporta a -1 (5-6). Bravo Wallyson ad eludere muro e difesa senesi (6-9). Di Mattei l’ottavo punto dei biancoblu, punto break subito dopo con Onwuelo (9-10). Walla fa 12 per i suoi (12-10). Onwuelo pareggia dopo un ottimo muro-difesa della Emma Villas Aubay Siena (12-12). L’opposto di Siena annulla il match point di Santa Croce, poi spara un ace e ribalta la situazione (15-14). Ancora ace di Onwuelo che chiude l’incontro (16-14).

    Maury’s Com Cavi Tuscania – Emma Villas Aubay Siena 1-2 (17-25, 25-21, 11-15)
    MAURY’S COM CAVI TUSCANIA: Stamegna 2, Marsili 5, Menichetti 2, Della Rosa 4, Boswinkel 11, Catinelli, Rossatti, Mariani, Ceccobello 3, Quagliozzi 1, Marinelli 7, Quarta 3, Turri Prosperi (L). Coach: Passaro. Assistente: Barbanti.
    EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinelli 1, Tupone (L), Crivellari, Sorgente (L), Ciulli, Panciocco 12, Ottaviani 7, Mazzone 3, Mattei 7, Onwuelo 9, Rossi 8, Agrusti, Iannaccone. Coach: Tubertini. Assistente: Falabella.
    NOTE. Percentuale in attacco: Tuscania 40%, Siena 44%. Muri punto: Tuscania 6, Siena 7. Positività in ricezione: Tuscania 58% (30% perfette), Siena 65% (39% perfette). Ace: Tuscania 3, Siena 5. Errori in battuta: Tuscania 8, Siena 8. Durata del match: 1 ora e 11 minuti (26’, 27’, 18’).

    Siena sconfigge anche Tuscania per 2-1 e si aggiudica il torneo Pm&B in terra laziale. Contro la Maury’s Com Cavi match tiratissimo deciso nel finale da buone giocate di Mazzone, Onwuelo, Mattei.
    Ottaviani viene eletto mvp della manifestazione.
    Primo set C’è Panciocco nello starting six in banda con Ottaviani, per il resto Siena si presenta con la stessa formazione iniziale vista contro Santa Croce.
    Panciocco subito a segno. Onwuelo inizia bene anche la sfida contro Tuscania. Un ace di Rossi e un errore in attacco di Della Rosa portano il punteggio sull’8-11. Da posto 4 Panciocco va a segno per due volte. Una straordinaria difesa del team di coach Tubertini consente poi a Onwuelo di mettere giù il pallone. Parzialone senese con Panciocco nuovamente a segno e con Mattei autore di una grande murata (10-17). In campo anche Agrusti. Di Ottaviani il ventesimo punto dei toscani (12-20). Ancora molto bene Ottaviani che finalizza le alzate di Pinelli. Muro di Mazzone per il 16-23. Fantastico Mattei per il 17-24, +7 per Siena. E’ ancora il centrale di Siena a realizzare il punto che chiude il set sul 17-25.
    Secondo set Tuscania parte 5-2. Panciocco dà fiducia a Siena, Rossi è autore del sesto punto della Emma Villas Aubay. Potentissimo il lungolinea di Panciocco sul quale nulla può Boswinkel (9-8). Tuscania commette qualche errore di troppo, Siena raggiunge il +2 (11-13) prima del punto di Marinelli. Servizio vincente di Menichetti, ora Tuscania ha due lunghezze di vantaggio (17-15). La squadra di casa raggiunge pure il+4 (19-15). Parziale 0-3 per Siena, con Panciocco a segno da posto 4 e Ottaviani che realizza un ace (19-18). I locali riallungano e chiudono il set sul 25-21 con l’ace di Marsili.
    Terzo set Equilibrio nel set decisivo. Il pallonetto di Marinelli vale l’8-7. Rossi e Mazzone riportano il punteggio in parità (9-9). Ancora Mazzone (9-10). Muro di Andrea Rossi (9-11). Iannccone riceve bene, Onwuelo gioca con profitto sulle mani del muro locale (11-13). Il match point giunge con il muro punto di Mattei (11-14). L’ace di Onwuelo chiude il match (11-15).
    Mercoledì il prossimo test match, a Ravenna.
    (Photo credit Luca Laici) LEGGI TUTTO

  • in

    Busto Arsizio, è finale al Torneo Valchiavenna: 3-2 su Olbia

    Si è aperta ufficialmente oggi la pre-season della Unet e-work Busto Arsizio che, nella prima semifinale del “6° Torneo Valchiavenna – Bresaole d’autore”, si è imposta per 3 set a 2 sull’Hermaea Olbia Volley. Le farfalle affronteranno domani in finale (ore 17.30 circa) la vincente del match tra Vero Volley Monza e Banca Valsabbina Millenium Brescia. Buone le indicazioni del test per la UYBA che, sebbene al completo, si è presentata in campo con diverse defezioni per qualche piccolo acciacco; a riposo anche Jordyn Poulter, appena arrivata in Italia. Coach Marco Musso ha schierato dunque Sofia Monza in palleggio in diagonale con Mingardi, Olivotto ed Herrera Blanco al centro, Bosetti e Battista in banda, Zannoni libero. Nel tie-break conclusivo spazio anche a Gray (70% offensivo) e Ungureanu. Top scorer della Unet e-work Camilla Mingardi con 18 punti, seguita da Battista con 16 e Bosetti con 15, per Olbia Renieri la migliore con 22. Da segnalare la presenza in panchina di Mia Zlatanov, figlia del grande campione Hristo, aggregata alla UYBA dal VAP Piacenza, società affiliata. Domani si unirà al gruppo un’altra giovane atleta, Alessia De Gregorio, dal Progetto Valtellina Volley (squadra partner delle farfalle in Val Chiavenna). Il tabellino  Unet e-work Busto Arsizio – Hermaea Olbia Volley 3-2 (20-25, 25-19, 25-21, 23-25, 15-11) Unet e-work Busto Arsizio: Poulter ne, Battista 16, Olivotto 14, Monza 3, Bressan, Gray 8, Colombo (L2 ne), Mingardi 18, Zannoni (L), Stevanovic ne, Bosetti 15, Ungureanu 4, Herrera Blanco 9, Zlatanov ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 13, vincenti 6, muri: 14. Hermaea Olbia Volley: Barbazeni 11, Allasia 2, Fezzi, Miilen 16, Renieri 22, Minarelli, Maruotti 8, Caforio ne, Severin ne, Gerosa 1, Formaggio (L), Babatunde 6. All. Guadalupi, 2° Garbellini. Battute errate: 11, vincenti 11, muri: 16. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO