More stories

  • in

    Kévin Le Roux sbarca in Bundesliga al Berlin Recycling Volleys

    Di Redazione
    Rinforzo di lusso in arrivo per il Berlin Recycling Volleys: la squadra tedesca si prepara ad accogliere il nazionale francese Kévin Le Roux. Il 31enne centrale, rimasto senza squadra dopo la mancata esperienza nello scorso campionato cinese, si era allenato per qualche giorno con la Gas Sales Bluenergy Piacenza, che però non aveva concluso il tesseramento. Prima di annunciare ufficialmente l’ingaggio, tuttavia, il BR Volleys attende l’esito delle visite mediche, che dovrebbero svolgersi all’inizio della prossima settimana.
    Il direttore generale Kaweh Niroomand, in ogni caso, è più che possibilista: “Visti gli infortuni in corso, abbiamo deciso di ampliare il roster e distribuire meglio i carichi. Abbiamo ancora giocatori in via di guarigione, ma la situazione generale non è ottimale, soprattutto nel ruolo di centrale. Abbiamo avuto l’opportunità di ingaggiare Le Roux e questa rappresenterebbe una buona soluzione“. La concorrenza per il francese, in effetti, non mancherà: la squadra della capitale tedesca può contare sui brasiliani Eder Carbonera e Renan Michelucci e sul nazionale Anton Brehme.
    (fonte: Berlin Recycling Volleys) LEGGI TUTTO

  • in

    Kosheleva: “Ho già un’offerta dal Galatasaray per la prossima stagione”

    Di Redazione
    Il mercato, la nazionale, il futuro: Tatiana Kosheleva parla a ruota libera nel corso di una diretta Instagram e rivela che il Galatasaray, squadra a cui è approdata a stagione in corso, le ha già proposto di restare anche nella prossima stagione. “Dove sarò l’anno prossimo – dice Kosheleva – è la domanda più difficile per me. Il Galatasaray mi sta già offrendo un contratto, ma non ho fretta di rispondere. Tra un mese compirò 32 anni, la mia carriera sta per concludersi e rifletterò a lungo su ciascuna delle mie prossime scelte“.
    La schiacciatrice russa ha parlato anche della possibilità di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo: “Se tutto va bene, saranno le prime Olimpiadi con un pronostico e incerto. Siamo andate a Londra e Rio con la prospettiva di vincere contro tutti, ma non è andata così, abbiamo distrutto le nostre stesse aspettative. Tokyo sarà diversa in questo senso: abbiamo nuovi allenatori, facciamo un altro gioco. Gli ultimi 4 anni hanno dimostrato che siamo ancora in ritardo, ma la nostra è una squadra di guerriere, tutte vogliono migliorare e ci stiamo muovendo nella giusta direzione. Credo che i nostri allenatori ci porteranno al successo“.
    Infine una battuta sulla Cina, dove Kosheleva ha giocato nella stagione scorsa con il Guangdong Evergrande (in questa stagione il trasferimento è saltato per problemi di visto): “La Cina è disciplina, applicazione rigorosa. Hai determinati compiti e li svolgi senza giorni di ferie, senza vacanze. In Cina sei una macchina. È un regime molto difficile, ma sono molto grato a questo paese per avermi fatto ritrovare la forma dopo l’infortunio. In Cina l’allenamento mattutino dura 4-5 ore, e la sera altre 4, per un totale di 9 ore al giorno… Per fortuna la mia squadra è stata un po’ più ‘gentile’ con noi, adottando un programma meno faticoso“.
    (fonte: RIA Novosti) LEGGI TUTTO

  • in

    Daniel Muniz è il nuovo innesto del TFL Altekma

    Foto Instagram TFL Altekma

    Di Redazione
    Un altro brasiliano per il TFL Altekma: a fare compagnia al connazionale Hugo Hamacher è arrivato lo schiacciatore Daniel Muniz de Oliveira, che ha già fatto il suo debutto con la nuova maglia nella partita persa dalla squadra turca contro il Galatasaray, realizzando 7 punti (con un non indimenticabile 29% in attacco) e ricevendo 21 palloni.
    Muniz, classe 1997, aveva disputato la prima parte della stagione nella PlusLiga polacca con il Cuprum Lubin, dove però ha trovato pochissimo spazio, giocando 8 spezzoni di gara e mettendo a segno soltanto 17 punti. Per lui si è trattato di un ritorno in Europa dopo la breve esperienza in Grecia nel 2017-2018.
    (fonte: Voleybol Plus) LEGGI TUTTO

  • in

    In arrivo Tine Urnaut per rinforzare l’Allianz Milano

    Foto Ufficio Stampa Allianz Milano

    Di Redazione
    Alle prese con problemi tattici e di organico dopo l’infortunio di Jean Patry, l’Allianz Milano ha però i suoi motivi per sorridere: molto presto Roberto Piazza avrà un’altra freccia al suo arco. Lo schiacciatore sloveno Tine Urnaut, dopo essersi allenato con Sbertoli e compagni nel precampionato, è ormai prossimo a essere tesserato dalla società milanese, che potrebbe utilizzarlo da subito in campionato.
    In questa stagione Urnaut avrebbe dovuto vestire la maglia dello Shanghai, che lo scorso anno lo aveva ingaggiato ma non aveva mai potuto schierarlo a causa dello scoppio della pandemia di coronavirus. Nei giorni scorsi il giocatore era infatti volato in Cina per tentare di definire i dettagli in vista della prossima Superleague, che comincerà a gennaio. Le cose non sono però andate a buon fine: “Mio padre dice che oggi è più facile andare in Paradiso che arrivare in Cina” dichiara il giocatore al portale sloveno 24ur.
    Urnaut, infatti, al suo arrivo nel paese asiatico è stato sottoposto a una lunga quarantena e a una serie di test, che alla fine hanno dato esito negativo: “C’erano anticorpi nel mio sangue, e pensavo fosse una cosa positiva, ma in Cina è diverso: in base alle loro regole non posso ottenere un visto di lavoro, e di conseguenza non possono tesserarmi“.
    A stretto giro di posta è arrivato quindi l’accordo con Milano, che lo sloveno avrebbe dovuto raggiungere a fine stagione: “Sono estremamente felice di tornare. Sto bene, ho voglia di mettermi alla prova e credo che questa sia una squadra costruita in modo molto interessante, capace di raggiungere traguardi importanti. Non vedo l’ora di allenarmi con Piazza, che apprezzo e rispetto molto” dice Urnaut, che ha ammesso di aver ricevuto offerte anche da altri club europei.
    (fonte: 24ur.com) LEGGI TUTTO

  • in

    Osmany Uriarte divorzia dall’Inegöl? Il libero Ayvazoglu verso lo Ziraat

    Di Redazione
    Lo schiacciatore Osmany Uriarte potrebbe aver già concluso la sua esperienza in Turchia all’Inegöl. Lo riferisce il portale VoleybolX, secondo cui l’attaccante classe 1995 si sarebbe separato dalla squadra di Bursa, in cui gioca dal 2019. Uriarte non è andato a referto nell’ultima partita disputata dall’Inegöl lo scorso 15 novembre.
    Un’altra novità, sempre secondo il portale turco, riguarda lo Ziraat Bankasi Ankara: la squadra di Medei avrebbe trovato l’accordo per ingaggiare l’esperto libero Can Ayvazoglu, 41 anni, dall’Afyon Yuntas. Per il giocatore si tratterebbe di un ritorno allo Ziraat, dove aveva già giocato nel 2010-2011 prima di passare ai rivali dell’Halkbank.
    (fonte: VoleybolX) LEGGI TUTTO

  • in

    Anahi Tosi torna in patria: giocherà nel San Lorenzo

    Di Redazione
    Dopo l’esperienza non felicissima dello scorso anno nella nostra Serie A2, con la maglia della Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, l’opposta Anahi Tosi decide di tornare in patria: disputerà la prossima stagione con il San Lorenzo. Tosi, classe 1998, è una presenza fissa nella propria nazionale e una delle poche giocatrici ad aver compiuto il percorso dall’Europa all’Argentina, nell’anno in cui il paese sudamericano ha vissuto una vera e propria fuga di talenti maschili e femminili.
    Il San Lorenzo, che pochi giorni fa aveva annunciato il ritorno alle competizioni di Mimi Sosa, ha ingaggiato inoltre la 24enne schiacciatrice Irene Verasio, proveniente dal Villa Dora e a sua volta nel giro della nazionale.
    (fonte: San Lorenzo Voley) LEGGI TUTTO

  • in

    Mads Jensen è il nuovo opposto di Verona

    Di Redazione
    NBV Verona comunica l’accordo con l’opposto danese Mads Jensen, che entra a far parte della rosa a disposizione di coach Stoytchev e, già da domenica, potrà essere impiegato in campo nella sfida contro la Kioene Padova.
    Jensen, classe ’99, combina la giovane età a un talento cristallino. Ha già maturato esperienza con la Nazionale danese, sia nelle categorie juniores che in prima squadra, e ha all’attivo un’esperienza con il Gentofte Volley, con cui nel 2018 e nel 2019 ha vinto il campionato danese, nonchè la Danish Cup nel 2016 e 2018. Proviene da un’esperienza statunitense nella Ucla University.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale, Seyed Mousavi è il nuovo centrale di Piacenza

    Di Redazione
    Come già preannunciato, la Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza annuncia l’arrivo di Seyed Mohammad Mousavi Eraghi, centrale di origini iraniane. Alla sua prima esperienza nel campionato di SuperLega Credem Banca Mousavi va così a rafforzare la batteria dei posto 3.
    Nato il 22 agosto 1987, 203 centimetri di altezza, il nuovo centrale biancorosso è un giocatore di grande esperienza internazionale, oltre a essere uno dei migliori nel suo ruolo, come dimostrano i tanti riconoscimenti individuali ottenuti in carriera. Nel 2010, infatti, l’iraniano è risultato il miglior muro al Mondiale per Club, mentre nel 2015 è stato eletto miglior centrale alla Coppa del Mondo.
    È Giuseppe Bongiorni, vicepresidente Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza a dare il benvenuto al nuovo centrale biancorosso:
    “Le qualità di Mousavi sono note a tutti. A livello internazionale è stato sicuramente negli ultimi anni uno dei migliori interpreti nel suo ruolo. Un atleta di esperienza e di indubbia personalità, che ci aiuterà a crescere. Dopo l’innesto di Michele Baranowicz causa lo stop forzato di Hierrezuelo, si è aperta l’opportunità di inserire un centrale straniero nel roster, e Zlatanov con Bernardi hanno individuato in Mousavi le caratteristiche giuste. Finalmente superato lo scoglio della lunga fase burocratica per i visti, arriverà tra poche ore in Italia. Quindi la quarantena e poi un breve periodo di assestamento e preparazione fisica, per vederlo in campo tra qualche settimana”.
    Nel corso della sua carriera Mousavi ha giocato in Iran nelle squadre più forti del campionato; nella stagione 2019/2020 il centrale si è trasferito in Polonia all’Indykpol AZS Olsztyn, risultando a fine campionato il migliore a muro, con ben 78 block piazzati e il centrale più efficace con 258 punti messi a segno. Dopo l’esperienza europea, Mousavi è rientrato in patria, vestendo la maglia del Saipa Alborz. A livello di club ha collezionato in carriera ben 11 campionati iraniani e 8 AVC Club Championship.
    Il trentatreenne, inoltre, è un punto fermo della sua Nazionale: con la maglia del suo Paese ha conquistato un bronzo al Gran Championship Cup in Giappone oltre a 3 campionati asiatici e oceaniani. Mousavi ha contribuito alla qualifica dell’Iran ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo: nella finale del torneo di qualificazione disputata a gennaio contro la Cina, il posto 3 è stato il migliore dei suoi con 16 punti messi a segno di cui 9 muri piazzati.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO