More stories

  • in

    Il bulgaro Aleksandar Mitkov torna alla Gamma Chimica Brugherio

    Di Redazione Torna a vestire la maglia della Gamma Chimica Brugherio il venticinquenne schiacciatore bulgaro Aleksandar Mitkov. Un ritorno fortemente voluto da staff e dirigenza brugherese, dopo che Mitkov aveva disputato con i colori rosanero la prima stagione in Serie A dei Diavoli Rosa, nel campionato 2019-2020. 18 presenze e 170 punti per lui nella stagione che non ha conosciuto l’epilogo per l’interruzione anticipata causa Covid; Mitkov ha saputo subito mettere in mostra le sue grandi doti d’attacco, ma soprattutto in battuta. Il bulgaro è stato infatti il giocatore che nella Gamma Chimica Brugherio ha realizzato il maggior numero di punti in battuta, 33 ace , risultando il 5° aceman del campionato di Serie A3 in entrambi i gironi. Cittadino d’Europa, prima di arrivare a Brugherio Mitkov ha disputato tre stagioni (2015-16, 2016-17 e 2017-18) nella massima serie francese con la maglia dell’ASUL Lyon Volley, fa poi ritorno “a casa” nella stagione successiva (2018-19) per giocare al Deya Volley nella lega bulgara. Poi l’incontro con Brugherio, interrotto anticipatamente a causa del Covid, e l’anno scorso l’esperienza in Turchia in quota al Şiran Akademi Spor Kulübü, in seconda serie. Il bentornato del ds Roberto Quintieri: “Abbiamo creduto molto nel ritorno di Mitkov e alla fine il tutto si è concretizzato al meglio. Rientra in casa Diavoli dopo un’importante esperienza in Turchia. Avendo già conosciuto Alek nella stagione 2019-20 e avendo visto la serietà e dedizione con lui lavora in palestra, abbiamo deciso di puntare ancora su di lui. Mitkov ha importanti doti di attacco e battuta, che saranno fondamentali nel nostro equilibrio di squadra“. Il saluto di Aleksandar Mitkov: “Ho scelto di nuovo Brugherio per il rapporto che si è creato con compagni e società; mi sono trovato davvero bene in Italia e ammiro molto il livello di professionalità dei Diavoli Rosa. Sono un perfezionista, aspiro sempre al massimo, ed è per questo che il mio obiettivo sarà cercare la promozione in A2. Quest’anno in squadra ci saranno molto giovani giocatori e per questo avrò ancora più responsabilità in squadra essendo uno dei giocatori più esperti. Molti dei miei vecchi compagni di squadra hanno preso nuove strade ma non vedo l’ora di costruire una nuova famiglia forte ed unita per raggiungere gli obiettivi personali e di squadra“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Megabox Vallefoglia può chiudere il roster con Aleksandra Georgieva

    Di Alessandro Garotta “Il gruppo è completamente rinnovato e non è completo: manca ancora un’altra giocatrice, sulle cui tracce stiamo lavorando da tempo. Di sicuro non abbiamo fretta: la formazione di una squadra va fatta sulla base degli andamenti del mercato, che cambiano giorno dopo giorno“. Queste erano state le parole di Piero Babbi, direttore sportivo della Megabox Vallefoglia, dopo aver concluso la prima parte della campagna acquisti in vista della stagione 2021-2022.  A un mese di distanza, potrebbe arrivare finalmente l’annuncio dell’ultimo colpo: secondo gli ultimi rumors, si tratta di Aleksandra Georgieva, martello bulgaro classe 2002, cresciuta pallavolisticamente al Partizan Belgrado in Serbia e reduce da un’esperienza con il Volero Le Cannet nella Ligue A francese. La giovane attaccante, miglior schiacciatrice degli Europei Under 18 nel 2018, può ricoprire anche il ruolo di opposto: tutto da decifrare, comunque, l’assetto della formazione marchigiana, che si è già assicurata due schiacciatrici – Tatiana Kosheleva e Kenia Carcaces – utilizzabili anche in posto 2. LEGGI TUTTO

  • in

    Sarà la portoghese Julia Kavalenka la straniera di Altino?

    Di Redazione Dopo tante conferme, sono in arrivo i rinforzi per l’Altino Volley in vista della prima esperienza nel campionato di Serie A2: secondo quanto riportato dal Messaggero Abruzzo, la neopromossa sarebbe vicina all’accordo con la 22enne opposta Julia Kavalenka. Bielorussa di origine ma nata in Portogallo, dove il padre giocava a pallamano, Kavalenka conosce bene il campionato italiano: nel 2018-2019 ha assaggiato, giovanissima, la A1 a Cuneo e nella scorsa stagione ha militato nell’Olimpia Teodora Ravenna, dopo un passaggio in Francia al Terville-Florange. Kavalenka non sarà l’unica novità della squadra abruzzese che, sempre secondo il quotidiano, avrebbe opzionato anche la sua seconda Federica Comotti (lo scorso anno in B1 a Chieti) e il secondo libero Gaia Natalizia, fresca di titolo nazionale Under 19 con la maglia dell’Imoco Volley Conegliano. LEGGI TUTTO

  • in

    La Shedirpharma Folgore Massa riparte dal libero Luigi Denza

    Di Redazione Una colonna della Folgore Massa, punto di riferimento per il roster costiero: la neopromossa Shedirpharma riparte da Luigi Denza nel delicato ruolo di libero. Il 10 come numero di maglia, e tanta voglia di portare in alto il nome della propria terra in ogni angolo del Belpaese. Ecco le sue dichiarazioni raccolte dall’ufficio stampa della società: Sta per iniziare la tua ottava stagione con i colori della Folgore: qual è il segreto, cosa c’è alla base di un rapporto così solido? “Sono onorato di indossare la maglia della Folgore anche quest’anno, e iniziare una nuova avventura in Serie A. Ringrazio la società per la fiducia che mi ha concesso, e farò del mio meglio per onorare questi colori. Il segreto di questo rapporto è lavoro, serietà e amore per il club“. Figlio di questa terra, cos’hai provato nel vincere da protagonista il campionato che ha portato la Folgore nella storia? “Ho provato un’emozione indescrivibile, e solo chi l’ha vissuta con noi può capirla“. C’è una dedica particolare che vuoi fare per un successo così prestigioso? “La mia dedica è per tutte le persone che ci hanno sostenuto in questi anni, nella speranza di tornare a tifare tutti insieme al palazzetto“. Tante stagioni al lavoro con coach Nicola Esposito: sotto quali aspetti il tuo gioco è migliorato sensibilmente? “Lavoro da tanti anni con lo staff di coach Esposito, e posso dire di essere migliorato tanto dal punto di vista tecnico, allenandomi sempre duramente“. Quali sono le tue aspettative personali per quest’anno? “In questa stagione mi aspetto un campionato duro, con tante squadre ben attrezzate, ma abbiamo la consapevolezza di essere una squadra forte che ha meritato di arrivare in Serie A“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Damian Domagala dall’Asseco Resovia al GKS Katowice

    Di Redazione Cambia ancora casacca l’opposto Damian Domagala, una vecchia conoscenza del campionato italiano (a Vibo Valentia dal 2017 al 2019): il giocatore polacco, che lo scorso anno ha vestito la maglia dell’Asseco Resovia, giocherà nel GKS Katowice. Grande protagonista del ciclo d’oro delle nazionali giovanili (all’attivo due titoli mondiali Under 19 e Under 21 e due europei nelle stesse categorie), Domagala non ha ancora mantenuto totalmente le promesse a livello senior, ma la dirigenza di Katowice è convinta che l’opposto classe 1998 possa essere l’alternativa ideale a Jakub Jarosz. Con il nuovo opposto, la rosa del GKS Katowice è pressoché completa: sono arrivati tra gli altri il libero Bartosz Marianski, anche lui dall’Asseco Resovia, il palleggiatore statunitense Micah Ma’a e lo schiacciatore belga Tomas Rousseaux. (fonte: Plusliga.pl) LEGGI TUTTO

  • in

    Saveriano, Meniconi, Olleia e Spicocchi: poker di conferme per Altino

    Di Redazione Continuano gli annunci della neopromossa in A2 Altino Volley, sempre nel segno della continuità. Dopo le conferme di Costantini, Lestini e Mastrilli, altre 4 giocatrici continueranno a vestire la maglia della squadra abruzzese: si tratta della palleggiatrice Francesca Saveriano, delle centrali Martina Spicocchi e Debora Olleia e della schiacciatrice Beatrice Meniconi. “Tengo molto a questa maglia – spiega Saveriano – perché mi ha dato tanto e io per lei ho sudato molto… in tutti i sensi! Sono onorata di poterla indossare ancora. Si parte da un’ottima base, potremo lavorare sodo e divertirci ancora di più“. E Olleia aggiunge: “Disputare un campionato di serie A è stato da sempre un mio sogno nel cassetto e poterlo realizzare con la società in cui gioco già da due anni è un vero onore. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura“. Particolarmente toccanti le parole di Martina Spicocchi: “Per me sarà l’anno delle novità. Nuova esperienza, nuovo campionato, nuova serie, nuove trasferte, nuove avversarie, nuove emozioni! Serie A: è sempre stato il mio sogno poterla un giorno disputare e dedicare questo sogno al mio papà che da lassù tifa per me! Ora il sogno è diventato realtà. Non vedo l’ora di iniziare per poter mettere tutta la mia grinta e la mia esperienza in questa nuova avventura. E come si dice… comunque vada sarà un successo!“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il ritorno di Mateusz Janikowski chiude il roster di Varsavia

    Di Redazione Mateusz Janikowski torna a Varsavia. Il giovane schiacciatore classe 1999, in prestito al Trefl Gdansk nelle ultime due stagioni, è l’ultimo innesto di mercato della formazione polacca di Andrea Anastasi, che dall’anno prossimo cambierà nome: complice l’annunciata separazione dallo sponsor, si chiamerà Projekt Warszawa. “Sono molto felice – commenta Janikowski, che aveva esordito in PlusLiga proprio nella capitale nel 2018-2019 – di unirmi di nuovo alla squadra e di giocare nella mia città natale, anche se ovviamente questo non è stato un fattore decisivo nella scelta della squadra. Sono sicuro che sotto la supervisione di Anastasi continuerò a crescere, e farò di tutto per aiutare la squadra a ottenere buoni risultati“. Con Janikowski si chiude la rosa della formazione polacca, che comprenderà i palleggiatori Trinidad de Haro e Blankenau, gli opposti Petkovic e Superlak, i centrali Nowakowski, Wrona, Kowalczyk e Galazka, gli schiacciatori Kwolek, Grobelny e Fornal e i liberi Wojtaszek e Jaglarski. (fonte: Plusliga.pl) LEGGI TUTTO

  • in

    Il giovane belga Wout D’Heer è l’ultimo tassello dell’Itas Trentino

    Di Redazione Sarà giovane e belga l’alternativa in posto 3 alla coppia serba Lisinac-Podrascanin nella roster 2021-22 dell’Itas Trentino. Il mercato estivo 2021 gialloblù ha infatti riservato per oggi l’ultima operazione in entrata, nuovamente improntata sulla linea verde: è il ventenne Wout D’Heer a completare il parco centrali a disposizione di Angelo Lorenzetti. 203 centimetri d’altezza, dotato di ottima tecnica a muro e di leve particolarmente lunghe, il giocatore originario di Dendermonde (cittadina del Belgio a trenta chilometri da Bruxelles) è stato indicato proprio dall’allenatore marchigiano, che lo aveva già notato negli anni precedenti seguendo i Campionati Europei giovanili, in cui spesso Wout è salito sul podio, come ben raccontano le tante medaglie conquistate con il Belgio Under 17, Under 19 ed Under 20. Nonostante la giovane età, D’Heer vanta quindi già una buona esperienza internazionale; dopo essersi avvicinato alla pallavolo prima nel JTV Berlare e poi nel Topsportschool Vilvoorde, nel 2019 è infatti passato al Gent, dove ha giocato il suo primo campionato di massima serie belga da titolare (risultando come il “Rookie of the Year”, il miglior debuttante dell’anno) e nella stagione successiva ha disputato anche la Champions League, vestendo la maglia del Lindemans Aalst – Società da cui Trentino Volley lo ha prelevato facendogli firmare un contratto annuale. La sua spiccata propensione per il muro trova conferme anche nelle statistiche; D’Heer è stato infatti il best blocker dell’Europeo Under 20 del 2020, dove vestiva i panni del capitano della sua nazionale ed è risultato anche il miglior centrale del torneo. “Wout D’Heer è un ragazzo che si è messo in mostra proprio in quella manifestazione e successivamente nel campionato belga, tanto da meritarsi già la convocazione in nazionale seniores – ha sottolineato l’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti – . Si tratta di un giocatore agonisticamente molto valido, aggressivo e con buone qualità a muro. Si è subito dimostrato molto motivato sin dal primo contatto e questo è un bel viatico per la stagione che lo attende, in cui potremo lavorare molto per farlo esprimere ad alti livelli anche in attacco“. “Firmare per Trentino Volley è realizzare un sogno, ma anche creare una grande opportunità per dare una svolta alla mia carriera – sono state le prime parole da giocatore gialloblù di Wout D’Heer – . Sino ad ora non ho mai vestito la maglia di un club straniero ed iniziare a farlo proprio con un top team come questo è davvero fantastico. Sono rimasto sorpreso dalla chiamata della società, ma al tempo stesso sono anche molto onorato perché Trento è una squadra che ha scritto la storia recente di questo sport, vincendo tanti titoli internazionali e giocando solo pochi mesi fa la Finale di Champions League. La SuperLega, poi, è il miglior campionato del mondo; è sempre stato il mio obiettivo arrivarci. Non mi è servito quindi molto tempo per riflettere prima di accettare: questa è sicuramente la soluzione migliore possibile“. Wout D’Heer vestirà la maglia gialloblù numero 3, in passato utilizzata da centrali del calibro di Hübner, Birarelli e Burgsthaler, e sarà il secondo giocatore belga della storia di Trentino Volley, dopo Simon Van de Voorde – suo compagno di squadra all’Aalst fino a pochi mesi fa. Arriverà a Trento solo ad ottobre, dopo aver giocato con il Belgio sia l’Europeo Seniores sia il Mondiale Under 20. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO