More stories

  • in

    Diffusione Sport: alla Rocca festa per la ripartenza con le squadre

    Foto ufficio stampa Diffusione Sport

    Di Redazione
    Sono già otto i gruppi della Scuola di pallavolo Diffusione sport che hanno ripreso gli allenamenti in palestra negli spazi assegnati dall’ufficio sport del comune di Imola. Dalla under 11 alla seconda divisione più un gruppo di minivolley hanno iniziato gli allenamenti rispettando il rigido protocollo della Fipav.
    Per dare solennità all’importante momento la società ha organizzato Sabato 19 Settembre un pomeriggio di gioco nel prato della Rocca sforzesca recuperando l’evento di minivolley che si sarebbe dovuto svolgere a maggio scorso e rinviato per l’emergenza sanitaria. Oltre 50 ragazze seguite da 4 tecnici si sono divertite su tre campi ognuno dei quali aveva un proprio covid manager a garantire la sicurezza. Tutta l’area utilizzata è stata recintata con la presenza di una sola via d’entrata utilizzata per il triage (temperatura, registro presenza e disinfestazioni delle mani) e una d’uscita cosi da controllare gli accessi all’area.
    E’stato un importante segnale di speranza per un veloce ritorno alla normalità e per iniziare a guardare l’attività sportiva con più tranquillità. In tante città ci sono società che non hanno ancora la disponibilità di utilizzare le palestre e la scuola di pallavolo Diffusione Sport esprime queste tutta la sua solidarietà.
    Per il 24 settembre è prevista una nuova versione del protocollo per gare e tornei della Fipav che dovrebbe dare qualche certezza in più sullo svolgimento del torneo precampionato Volleystar fissato per il 24 e 25 ottobre. Tutto è stato preparato e si attende la Fipav per capire la fattibilità o meno della manifestazione. Con le direttive attuali è improbabile riuscire ad organizzarlo ma si attende con fiducia una nova nota della Fipav per capire se ci sono le condizioni.
    Sono ancora aperte le iscrizioni ai corsi di avviamento alla pallavolo per le ragazze delle scuole elementari nate dal 2010 al 2014. Per prenotare le lezioni di prova chiamare il numero 3397005081 oppure scrivere una mail a info@diffusionesport.it
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Inizio con il botto per le lezioni di Minivolley S3 di Volley Angels Project

    Foto Ufficio Stampa Volley Angels

    Di Redazione
    Inizio con il botto per le lezioni di Minivolley S3 di Volley Angels Project a Porto San Giorgio e a Porto Sant’Elpidio. Quasi ottanta tra bambine e bambini di età compresa tra i 3 e i 14 anni si sono presentati attrezzati di tutto punto per partecipare al primo allenamento della stagione, effettuato rispettando alla lettera le disposizioni atte a impedire la diffusione del virus Covid-19.
    La responsabile del settore Minivolley S3, Anita Garagliano, ha parlato con entusiasmo di questo esordio positivo. «A Porto San Giorgio abbiamo avuto numerosi arrivi anche grazie al Centro Estivo che abbiamo tenuto e che ci ha permesso di far conoscere meglio la nostra realtà sul territorio sangiorgese, mentre a Porto Sant’Elpidio lavoriamo su un bel gruppo consolidato di bambini delle scuole elementari, nato già lo scorso anno, ma c’è anche un gruppo di bambini e bambine dell’asilo che era nato lo scorso gennaio e che, a causa del virus, fu interrotto quasi subito. Ora questi bambini si sono ripresentati in numero ancora superiore, visto che alcuni di loro sono stati accompagnati all’allenamento da amici e da compagni di scuola».
    I corsi di Minivolley S3, riservati a bambini e bambine nati tra il 2006 e il 2017, si tengono a Porto San Giorgio presso il Centro Ricreativo Don Bosco al martedì e al giovedì dalle ore 16.30, mentre a Porto Sant’Elpidio le lezioni sono previste alla Palestra Galilei nei pomeriggi del lunedì e del venerdì, sempre dalle ore 16.30. Ancora per qualche giorno sono previste lezioni di prova assolutamente gratuite. Informazioni ai numeri di telefono 393-3364325 oppure 349-5874716.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    De Mitri – Energia 4.0, la presentazione delle schiacciatrici

    Di Redazione
    La presentazione della rosa delle atlete della De Mitri – Energia 4.0 Volley Angels Project si conclude con il settore delle schiacciatrici, il più nutrito e il più giovane dell’intero gruppone. Nel ruolo, infatti, ci sarà una forte concorrenza che andrà ad alzare l’asticella della qualità delle atlete che giocheranno le proprie gare interne alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio.
    Tre sono le novità di questo campionato e la prima è rappresentata da Greta De Angelis, ex Offida, classe 2004, che ha militato nella rappresentativa regionale. Atleta di sicuro valore, sarà uno dei punti di forza anche della squadra Under 17. È nata, invece, nel 2003 Margherita Cicchitelli, giocatrice civitanovese che negli ultimi campionati aveva militato, con ottimi risultati, tra le file della Conero Volley Ancona. La formazione dorica, infatti, nella stagione 2018-2019 (l’ultima arrivata alla conclusione naturale) ha conquistato i titoli di campionesse regionali sia nel campionato Under 16 che nell’Under 18, giungendo poi sesta nella categoria delle più giovani e decima nell’Under 18.
    Inoltre, anche la Cicchitelli ha fatto parte della rappresentativa marchigiana che ha preso parte al Trofeo delle Regioni. La terza novità è un volto comunque già noto in maglia rossoblù. Si tratta di Felicia Casarin (classe 2005), che dopo l’esordio dello scorso anno, entra da questa stagione a far parte in pianta stabile del gruppone della serie B2, visto che è una delle atlete più interessanti del prolifico vivaio di Volley Angels Project. Su di lei poggiano molte delle speranze per il futuro.
    Tra le conferme, invece, troviamo l’abruzzese Patricia Ragni (2003), per la quale è stato confermato anche nella prossima stagione il prestito dall’Argentario Volley. Giocatrice grintosa, saprà dare il suo apporto importante in campo, così come si punterà forte sulla grinta e sul carattere di Susanna Beretti, sangiorgese, classe 2004, un altro lucente prodotto della Cantera rossoblù, che con un anno di esperienza in più sarà uno dei punti di forza dell’attacco a disposizione di coach Capriotti e dei suoi assistenti Ruggieri e Ciancio. A completare la presentazione delle schiacciatrici c’è la fermana Giorgia Cappelletti, che con i suoi diciotto anni (classe 2002) è la più “anziana” tra le atlete di posto quattro. Riscattata completamente dalla Don Celso Fermo, è attesa a un campionato di grande intensità agonistica.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il Progetto Volley teramano toglie i veli e svela lo staff

    Di Redazione
    Il Progetto Volley portato avanti da LG Impianti Futura Volley Teramo, Montorio Volley, Pallavolo Roseto e Torricella Volley comunica ufficialmente la composizione dello staff dirigenziale e tecnico di partenza nella stagione 2020/2021.
    Le figure di riferimento sono i fratelli Roberto e Luca Mazzagatti, Guglielmo D’Ugo, Paolo Assogna e Giacomo Di Medoro. I responsabili tecnici sono Aldo Coccioli e Marco Cimini, due volti tra i più noti nella pallavolo territoriale e non solo.
    I tecnici, che in seguito verranno presentati nelle rispettive squadre di appartenenza, saranno Jana Kruzikova, Aldo Coccioli, Andrea Carriero, Emidio Galiffa, Giuseppe Lattanzi e Valentina Assogna.Accanto a loro, gli aiuto – allenatori Piergiorgio Taraschi, Raffaella Preziuso, Veronique Di Pasquale , il preparatore atletico Roberto Giovagnini , i massaggiatori/fisioterapisti Bruno Berardocco e Paolo Croce oltre all’osteopata Dott. Alessio Cioci.
    L’organizzazione si avvarrà anche della preziosa collaborazione di : Carlo Mattucci, Alessandro Di Stefano, Franco Petrarca, Monica Di Pietro e Nicolas Maranca come responsabile della comunicazione.La nuova stagione sportiva ci vedrà in campo a Teramo presso il Pala Scapriano, il Pala San Gabriele, la palestra Molinari e la palestra V. Comi, presso i palasport di Montorio, Roseto e Torricella e presso la palestra Romani a Roseto degli Abruzzi.
    Il Progetto Volley ricorda che l’obbiettivo della sua attività è la crescita del movimento pallavolistico territoriale, mettendo insieme le risorse economiche ed umane delle società coinvolte.Da adesso in poi, quattro società in una, per portare le atlete e lo sport teramano lontano.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Helvia Recina Volley, al via anche l’attività per i più piccoli

    Di Redazione
    Il settore giovanile dell’Helvia Recina Volley scalda i motori e si prepara a partire con l’attività S3. L’attività si svolgerà al Palas di Macerata (loc. Fontescodella) e partirà dal 5 ottobre.
    Per le bambine dai 6 ai 12 anni che si vogliono avvicinare a questo sport sono a disposizione anche 15 giorni di prova gratuita; l’attività sarà seguita da istruttori qualificati con esperienza di volley e psicomotricità, con un preparatore atletico dedicato al settore giovanile.
    Il numero 3880921389 (Elisabetta Tollentino) è a disposizione per iscrizioni e informazioni sulla quota di iscrizione, comprensiva di abbigliamento (felpa, zainetto, t-shirt) e di uno sconto del 50% per la famiglia sulla Tessera del Tifoso per la Serie A2, che la società varerà in questa stagione e di cui illustrerà prossimamente i dettagli.
    Anche la S3 si inserisce nel progetto giovanile del volley dell’Helvia Recina, curato dal Direttore Sportivo Alberto Compagnucci, dal Direttore Tecnico Alberto Bachi e dalla Responsabile Comunicazioni Elisabetta Tollentino, un progetto che ha come supervisore il tecnico della CBF Balducci HR Macerata, Luca Paniconi.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Un’altra società senza palestra, la lettera della Scuola di Pallavolo Serramazzoni

    Di Redazione
    Dopo la notizia di ieri proveniente da Torino, oggi è un’altra società ad essere senza “casa”, questa volta in provincia di Modena.
    Questa la lettera:
    La Scuola di Pallavolo Serramazzoni rende noto alle famiglie, ai collaboratori, alla cittadinanza che, a decorrere dal 9 settembre, con effetto immediato, è stata revocata la concessione del Palazzetto dello Sport di Via Lago delle More, concessa ad uso esclusivo della Scuola dell’Infanzia.
    La comunicazione della revoca arriva alla società nella serata di mercoledì 9 settembre, a trasloco già avviato da parte della Scuola dell’Infanzia. Nei giorni precedenti, lo staff della Scuola di Pallavolo Serramazzoni è venuta a conoscenza della decisione tramite il passaparola di utenti e cittadini del territorio.
    In seguito a una richiesta di incontro per un chiarimento, sono state illustrate le criticità relative alla Scuola dell’Infanzia, nate negli anni addietro per motivi non sanitari e aggravate dall’emergenza Covid, aveva rassicurato la società, ponendo come obiettivo una convivenza tra Scuola e società sportiva, quindi un uso promiscuo dei locali, come già avvenuto qualche anno fa.
    La Scuola di Pallavolo viene messa al corrente in maniera informale che dal lunedì successivo, 7 settembre, la Scuola dell’Infanzia avrebbe iniziato il trasloco degli arredi al fine di approntare gli spazi per l’inizio della scuola, previsto per il 14 settembre.
    Dopo ripetute richieste di chiarimento ufficiali, la Scuola di Pallavolo riceve in data 9 settembre un avviso di sospensione con effetto immediato per tutto l’anno scolastico della concessione della Palestra Polivalente (Palazzetto) di Via Lago delle More.
    Sin dal primo incontro, sono stati proposti come spazi alternativi al Palazzetto i due impianti sportivi Geodetica e Coni, entrambi inagibili poiché sprovvisti di Certificato di Prevenzione Incendi. Inoltre, l’impianto Geodetica presenta uno squarcio nel telone, spogliatoi inutilizzabili a causa di un vecchio incendio e una pavimentazione non idonea al gioco della pallavolo. L’impianto Coni, pur essendo adatto all’allenamento della pallavolo, risulta troppo piccolo per poter essere omologato come campo da gara.
    La messa a norma e l’adeguamento dei suddetti impianti è in fase di avvio. L’ingresso degli utenti può essere stimato in novembre o dicembre 2020.
    La Scuola di Pallavolo Serramazzoni nasce nel 1997, su grande spinta del territorio e dei cittadini. Negli anni ha saputo coinvolgere migliaia di bambini e ragazzi in tutte le sue attività: corsi di pallavolo, campionati, minivolley, Pallandia, doposcuola, attività sportiva nelle scuole elementari, diventando anno dopo anno una realtà di riferimento per le famiglie del territorio. In questi 20 anni sono stati organizzati Camp estivi, che hanno portato a Serramazzoni le eccellenze del movimento pallavolistico mondiale, tra cui le Nazionali Giovanili di Cuba e Giappone. Da oltre 10 anni viene organizzato il Centro estivo, che ogni anno conta oltre 600 presenze. Anche quest’anno, con enormi sforzi economici e personali, ma con l’energia che sempre ha contraddistinto la società, è stato organizzato il Centro Estivo, terminato pochi giorni fa, nel rispetto di tutti i protocolli.
    La stagione che la Scuola di Pallavolo Serramazzoni si stava preparando ad affrontare era una stagione complessa, piena di incertezze, ma lo spirito di determinazione delle persone, che costantemente lavorano per la società, stava facendo ripartire una macchina ferma da mesi: 7 squadre agonistiche (oltre 150 persone), altrettanti gruppi di Pallandia e Minivolley, progetti nelle scuole, lo Spazio Cuccioli, sport per i ragazzi disabili, il doposcuola per le scuole elementari e medie, 2 eventi.
    Oggi la Scuola di Pallavolo Serramazzoni è senza casa.
    Le soluzioni proposte sono inadeguate. La previsione di ripartire con le attività a novembre o dicembre, a Serramazzoni, non consente di offrire un buon servizio a tutti nostri ragazzi e alle famiglie. A oggi la Scuola di Pallavolo Serramazzoni può solo offrire delle soluzioni temporanee all’aperto, con una visione di brevissimo periodo a causa del meteo, senza una prospettiva futura certa.
    Ad aggravare la situazione è il contesto generale di incertezza dei comuni limitrofi, i quali dispongono di pochi impianti e quelli a disposizione sono attualmente bloccati a causa dell’emergenza Covid.
    Inoltre, le soluzioni proposte non tengono conto delle altre società sportive del territorio. Non solo la Scuola di Pallavolo Serramazzoni non più ha una palestra di riferimento, anche le società esterne che facevano uso, come il calcio, a oggi vengono private di spazi. In aggiunta, gli spazi proposti come soluzione erano spazi utilizzati da altre società sportive, che si trovano così senza impianti sportivi.
    La Scuola di Pallavolo Serramazzoni esprime grande preoccupazione, per se, per le famiglie del territorio e per le altre realtà. Questa situazione mette a durissima prova la tenuta della società (una cooperativa sociale sportiva senza scopo di lucro), il cui futuro è messo seriamente in pericolo. Il movimento sportivo rischia di venire fortemente impoverito, obbligando le famiglie e i ragazzi a cambiare disciplina o cambiare territorio o ad abbandonare lo sport.
    La Scuola di Pallavolo Serramazzoni è consapevole della situazione di emergenza che il mondo sta vivendo, per questo sin da quando ha avuto percezione che qualcosa stesse cambiando, si è rimboccata le maniche per provare a studiare soluzioni alternative, dare idee e spunti, recuperare i materiali necessari all’avvio dell’adeguamento degli spazi.
    Allo stesso tempo, appare evidente che la stessa situazione affrontata con più anticipo avrebbe concesso quel tempo utile a creare delle soluzioni più favorevoli rispetto a quelle odierne.
    A oggi non è possibile percorrere strade che diano soluzioni immediate o di breve periodo, senza un forte contributo da parte del l’Amministrazione Comunale.
    Si auspica in un pronto intervento da parte del Comune di Serramazzoni e dei suoi tecnici per non disperdere il lavoro fatto negli ultimi 20 anni.
    Con questo spirito, ribadiamo l’invito a partecipare alla riunione di domani, giovedì 17 settembre, alle ore 20 presso la Pineta di Serramazzoni, durante la quale il Comune incontrerà le famiglie della Scuola di Pallavolo.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Iniziata ufficialmente tutta l’attività del settore giovanile di Trento

    Di Redazione
    Quella attualmente in corso è la prima settimana in cui il Settore Giovanile di Trentino Volley è entrato definitivamente a pieno regime con la propria attività in palestra. Pur non avendo ancora certezze per quel che riguarda l’esordio nei rispettivi campionati di categoria, tutte le formazioni del vivaio gialloblù hanno infatti iniziato la preparazione in vista della stagione 2020/21.
    Oltre al gruppo di Serie A3, giunto ormai al primo mese di attività, si allenano ogni settimana anche la squadra Under 19 (che disputerà anche la Serie C regionale e svolge quattro sessioni), l’Under 15 (tre allenamenti alla palestra Schmid), l’Under 14 (tre sedute fra palestra Schmid e Vela) e l’Under 13 (quattro sessioni fra palestra Schmid e Da Vinci).
    Quest’ultima formazione sta sostenendo la prima parte di preparazione assieme all’Under 12; fra qualche settimana, quando il numero di giocatori presenti sarà più consistente, i gruppi verranno definitivamente divisi.
    Tutte le squadre di Trentino Volley stanno svolgendo gli allenamenti rispettando scrupolosamente i protocolli di regolamentazione dell’attività sportiva diffusi dalle autorità competenti.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    HR Volley, riparte l’attività S3 dedicata ai più piccoli

    Di Redazione
    Il settore giovanile dell’Helvia Recina Volley scalda i motori e si prepara a partire con l’attività S3. L’attività si svolgerà al Palas di Macerata (loc. Fontescodella) e partirà dal 5 ottobre.
    Per le bambine dai 6 ai 12 anni che si vogliono avvicinare a questo sport sono a disposizione anche 15 giorni di prova gratuita; l’attività sarà seguita da istruttori qualificati con esperienza di volley e psicomotricità, con un preparatore atletico dedicato al settore giovanile.
    Il numero 3880921389 (Elisabetta Tollentino) è a disposizione per iscrizioni e informazioni sulla quota di iscrizione, comprensiva di abbigliamento (felpa, zainetto, t-shirt) e di uno sconto del 50% per la famiglia sulla Tessera del Tifoso per la Serie A2, che la società varerà in questa stagione e di cui illustrerà prossimamente i dettagli.
    Anche la S3 si inserisce nel progetto giovanile del volley dell’Helvia Recina, curato dal Direttore Sportivo Alberto Compagnucci, dal Direttore Tecnico Alberto Bachi e dalla Responsabile Comunicazioni Elisabetta Tollentino, un progetto che ha come supervisore il tecnico della CBF Balducci HR Macerata, Luca Paniconi.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO