More stories

  • in

    MotoGP, test Qatar 2021: su Sky in onda lo speciale “Paddock live show”

    Inizia la stagione della MotoGP 2021. Il Motomondiale è in Qatar per la prima sessione di test pre-stagionali a Losail e Sky Sport MotoGP si prepara a raccontare questa tre giorni, iniziata oggi venerdì 5 marzo e che finirà poi domenica 7 marzo.

    Proprio domani, sabato 6 marzo, e domenica 7 marzo, alle 23 sul canale tv dedicato al Motomondiale andrà in onda “Paddock live show – Speciale test”: l’analisi della giornata in pista, con le voci dei protagonisti e tutti i tempi dello shakedown. Nello studio condotto da Vera Spadini si alterneranno Guido Meda, Mauro Sanchini e Federico Aliverti.
    “Vite da Corsa” con Morbidelli
    A seguire poi, dalle 23.30, verrà trasmesso anche lo speciale “Vite da corsa”: due puntate dedicate a Franco Morbidelli (la seconda puntata sarà domenica 7 marzo, sempre alle 23.30), pilota della Yamaha Petronas SRT e compagno di squadra di Valentino Rossi. Entrambe saranno anche disponibili on demand nelle piattaforme Sky. 
    In “Vite da Corsa” i piloti ripercorrono la loro storia, partendo dalle prime emozioni su una minimoto, per raccontare attraverso le immagini, come in un film, le tappe fondamentali della loro carriera: svelandone i retroscena, spiegando le emozioni e i pensieri nascosti dietro al casco, e mostrando la loro vita anche fuori dalla pista. Un bambino che sogna di diventare il pilota, il pilota che guarda il bambino con tenerezza perché conosce i sacrifici, le difficoltà, gli ostacoli che dovrà affrontare per arrivare in alto. Ma anche le gioie, le soddisfazioni, le vittorie. Tutto questo è solo il preludio di una nuova stagione a due ruote. LEGGI TUTTO

  • in

    Test MotoGP a Losail, su Sky lo speciale “Paddock live show”

    Inizia la stagione della MotoGP 2021. Il Motomondiale è in Qatar per la prima sessione di test pre-stagionali a Losail e Sky Sport MotoGP si prepara a raccontare questa tre giorni, iniziata oggi venerdì 5 marzo e che finirà poi domenica 7 marzo.

    Proprio domani, sabato 6 marzo, e domenica 7 marzo, alle 23 sul canale tv dedicato al Motomondiale andrà in onda “Paddock live show – Speciale test”: l’analisi della giornata in pista, con le voci dei protagonisti e tutti i tempi dello shakedown. Nello studio condotto da Vera Spadini si alterneranno Guido Meda, Mauro Sanchini e Federico Aliverti.
    In seconda serata “Vite da Corsa”
    A seguire poi, dalle 23.30, verrà trasmesso anche lo speciale “Vite da corsa”: due puntate dedicate a Franco Morbidelli (la seconda puntata sarà domenica 7 marzo, sempre alle 23.30), pilota della Yamaha Petronas SRT e compagno di squadra di Valentino Rossi. Entrambe saranno anche disponibili on demand nelle piattaforme Sky. 
    In “Vite da Corsa” i piloti ripercorrono la loro storia, partendo dalle prime emozioni su una minimoto, per raccontare attraverso le immagini, come in un film, le tappe fondamentali della loro carriera: svelandone i retroscena, spiegando le emozioni e i pensieri nascosti dietro al casco, e mostrando la loro vita anche fuori dalla pista. Un bambino che sogna di diventare il pilota, il pilota che guarda il bambino con tenerezza perché conosce i sacrifici, le difficoltà, gli ostacoli che dovrà affrontare per arrivare in alto. Ma anche le gioie, le soddisfazioni, le vittorie. Tutto questo è solo il preludio di una nuova stagione a due ruote. LEGGI TUTTO

  • in

    F1: ci sarà il pubblico in Bahrain, ma solo vaccinati o guariti dal Covid-19

    ROMA – “Per garantire che l’evento possa procedere in un ambiente sicuro e in linea con i consigli sanitari del governo, i biglietti saranno disponibili solo per le persone vaccinate o guarite dal Covid-19. Saranno messe in atto misure complete sul circuito, per garantire che gli spettatori possano godersi l’emozione della F1 in un ambiente sicuro”. Con questa nota il Gran Premio del Bahrain comunica che il primo appuntamento stagionale di Formula 1 ospiterà il pubblico, ma solo a persone vaccinate o guarite dal Covid-19. 

    Le dichiarazioni del CEO del circuito
    Tutto pronto dunque per il primo appuntamento della stagione, in attesa di capire quante persone assisteranno al Gran Premio: “A novembre e dicembre dello scorso anno abbiamo avuto il piacere di ospitare come spettatori i nostri eroi sanitari – le parole del CEO del circuito Shaikh Salman bin Isa Al Khalifa -. Questa volta siamo lieti di essere aperti a un gruppo più ampio di tifosi. Sono grato del supporto ricevuto dal governo e ringrazio la task force nazionale e il ministero della salute per la lotta al coronavirus”.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, biglietti in vendita in Bahrain per vaccinati o guariti dal Covid-19

    ROMA – Il Gran Premio inaugurale della stagione di Formula 1 avrà a disposizione il pubblico nelle tribune. In Bahrain gli spettatori ci saranno, ma dovranno essere vaccinati oppure guariti dal Covid-19. “Per garantire che l’evento possa procedere in un ambiente sicuro e in linea con i consigli sanitari del governo – si legge in una nota – i biglietti saranno disponibili solo per le persone vaccinate o guarite dal Covid-19. Saranno messe in atto misure complete sul circuito, per garantire che gli spettatori possano godersi l’emozione della F1 in un ambiente sicuro”.

    Le parole del CEO del circuito
    “A novembre e dicembre dello scorso anno abbiamo avuto il piacere di ospitare come spettatori i nostri eroi sanitari – ha spiegato il CEO del circuito Shaikh Salman bin Isa Al Khalifa -. Questa volta siamo lieti di essere aperti a un gruppo più ampio di tifosi. Sono grato del supporto ricevuto dal governo e ringrazio la task force nazionale e il ministero della salute per la lotta al coronavirus”. Tutto pronto dunque per il primo appuntamento della stagione, in attesa di capire quante persone assisteranno al Gran Premio.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1: Williams presenta la nuova FW43B

    ROMA – La Williams ha svelato la FW43B, la nuova monoposto con cui gareggerà nel Mondiale 2021 di Formula 1. La scuderia britannica è stata vittima di un attacco hacker che ha impedito la presentazione in realtà aumentata, ma sui suoi canali ufficiali ha comunque diffuso le imagini della macchina che sarà guidata da George Russell e Nicholas Latifi. L’evento innovativo del team inglese avrebbe dovuto svolgersi sull’app “Williams Racing AR Launch 2021”. Gli scatti che ritraggono la macchina sono stati pubblicati sui canali ufficiali della scuderia britannica. L’obiettivo nel nuovo anno sarà quello di cancellare una stagione difficilissima, conclusa nei bassifondi della classifica costruttori.

    Il commento di Latifi e Russell
    “Ecco la nostra FW43B – ha detto Nicholas Latifi -. Sembra bella, non credete? La livrea, fresca e pulita, rappresenta un nuovo inizio. Non vedo l’ora di vedere come sarà in pista in Bahrain”. George Russell ha invece commentato l’hackeraggio all’applicazione che avrebbe dovuto trasmettere l’evento: “Ho visto l’app e sarebbe stata un’esperienza fantastica per voi. Chiunque abbia fatto l’hackeraggio, non è una bella cosa”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1: svelata la Williams FW43B

    ROMA – Nonostante un attacco hacker abbia impedito lo svolgimento regolare dell’evento in realtà aumentata, la Williams ha presentato tramite alcune immagini la nuova FW43B, la monoposto con cui correrà nel Mondiale 2021 di Formula 1. L’evento innovativo del team inglese avrebbe dovuto svolgersi sull’app “Williams Racing AR Launch 2021”. Gli scatti che ritraggono la macchina sono stati pubblicati sui canali ufficiali della scuderia britannica. L’obiettivo nel nuovo anno sarà quello di cancellare una stagione difficilissima, conclusa nei bassifondi della classifica costruttori.

    Le parole dei piloti
    “Ecco la nostra FW43B – ha detto Nicholas Latifi -. Sembra bella, non credete? La livrea, fresca e pulita, rappresenta un nuovo inizio. Non vedo l’ora di vedere come sarà in pista in Bahrain”. George Russell ha invece commentato l’hackeraggio all’applicazione che avrebbe dovuto trasmettere l’evento: “Ho visto l’app e sarebbe stata un’esperienza fantastica per voi. Chiunque abbia fatto l’hackeraggio, non è una bella cosa”. LEGGI TUTTO

  • in

    LAV in soccorso degli animali grazie alla collaborazione di Locauto

    Dopo un 2020 drammatico, continuano le difficoltà per gli animali e per chi si occupa di loro. Aumentano le richieste di aiuto per cibo e cure veterinarie, a causa della crisi economica che sta investendo persone, famiglie e rifugi, aggravata dalla pandemia in corso. In aggiunta a ciò, in molti ancora devono fare i conti con “quarantene” e limitazioni agli spostamenti, rese necessarie dalle misure di contrasto al Covid-19.

    Per continuare a sostenere tutti coloro che si prendono cura degli animali, e non lasciare solo nessuno, LAV e Locauto annunciano una nuova, speciale collaborazione che attraversa l’Italia: a Bologna, Oltrepo’ Pavese, Cagliari, Bari, Vibo Valentia, Siracusa, i volontari delle Sedi Locali LAV avranno a disposizione 6 autovetture, messe gratuitamente a disposizione dall’importante gruppo di noleggio italiano, già noto a livello internazionale per essere stato la prima società – e finora unica – a consentire il trasporto con i propri amici a quattro zampe, mettendo inoltre a disposizione di tutti i clienti un kit dedicato, “BAUTHEWAY”, per rendere il viaggio dei quattrozampe, sicuro e confortevole.
    Le autovetture, riportanti i loghi delle due realtà – LAV e Locauto –saranno messe gratuitamente a disposizione delle Sedi Locali dell’associazione animalista per la durata di un mese, e verranno utilizzate per interventi dedicati alla cura e al soccorso degli animali, alle distribuzioni di cibo, e dove ce ne sarà più bisogno.
    “Grazie al contributo di Locauto potremo essere ancora più vicini agli animali e alle persone che dedicano loro cure, affetto, energie, e che in questo periodo stanno attraversando molte difficoltà, acuite dal prolungarsi della pandemia – commenta Gianluca Felicetti, Presidente LAV e aggiunge  – nelle città e nelle province interessate dall’iniziativa avremo una marcia in più e potremo intervenire in modo tempestivo in un maggior numero di casi di emergenza o di accresciuti bisogni, con la nostra rete di volontari. Persone appassionate e preparate per gestire in modo efficace e in sicurezza sanitaria le richieste che riceviamo ogni giorno”.
    “Come Locauto crediamo fermamente nella collaborazione con LAV e, come già accaduto in passato, ci siamo messi a completa disposizione per supportare l’attività di volontariato in questo particolare momento storico del Paese” commenta Raffaella Tavazza, Vice Presidente del Gruppo Locauto, “personalmente ho la fortuna di vivere con Luna, un’amica a quattro zampe che da qualche anno è entrata a far parte della nostra famiglia, e grazie a lei mi sono sentita in dovere di permettere anche ai nostri amici a quattro zampe di viaggiare in sicurezza anche sulle auto a noleggio. Ho grande stima per LAV e per tutti i volontari impegnati in prima linea sul nostro territorio”.
    Quella in corso tra LAV e Locauto, non è la prima iniziativa di collaborazione tra le due realtà, che già la scorsa estate avevano pubblicato una guida – “4 Zampe a Bordo” – dedicata ai viaggi con gli amici animali: segno di continuità e di un’unità d’intenti che prosegue, intercettando la sensibilità e i bisogni di milioni di cittadini, per i quali gli animali sono ormai membri a pieno titolo della propria famiglia.
       LEGGI TUTTO

  • in

    F1: niente pubblico per il GP dell'Azerbaijan, sarà a porte chiuse

    ROMA – Niente pubblico nel Gran Premio dell’Azerbaijan di Formula 1. L’annuncio arriva direttamente dal promoter della tappa, Arif Razimov, che ha spiegato come non sia possibile portare gli spettatori al circuito di Baku a causa dell’emergenza coronavirus. Il GP dell’Azerbaijan è il primo ad annunciare l’assenza di pubblico in questa stagione. Nel 2020 l’evento era saltato proprio a causa della pandemia, che aveva costretto a ripensare il calendario per disputare la stagione nella seconda parte dell’anno.

    Razimov: “La salute è la priorità”
    “La nostra priorità quest’anno continuerà a essere la salute e la sicurezza di tutti coloro che lavorano e partecipano all’evento” – ha detto Razimov in relazione alla scelta di disputare il GP a porte chiuse. Proprio oggi, invece, è arrivata la notizia della presenza nel calendario del 2021 del GP del Portogallo, che si disputerà tra il 30 aprile e il 2 maggio. LEGGI TUTTO