Raffaella Reggi racconta il suo “Golden Match”

Gustoso antipasto del torneo di Montecarlo, primo 1000 su terra della stagione (diretta su Sky Sport Arena dalle 11.00), è il racconto in prima persona fatto da Raffaella Reggi, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1984. Nello Speciale, l’ex tennista ricorda- come fosse oggi – il suo “Golden Match”: in onda domenica 14 aprile alle 10.45 su Sky Sport Arena.

“La partita che porterò sempre nel cuore è sicuramente il match contro Arantxa Sanchez a Wimbledon, nel 1989. Ho avuto la fortuna, nel corso degli anni, di giocare nei quattro centrali più belli del mondo, ma Wimbledon ha un fascino particolare, anche perché lì, un anno, sono stata teste di serie. Ho avuto la possibilità si stare negli spogliatoi con le più forti tenniste al mondo, ancora mi ricordo di essere stata trattata come una principessa”.

Quella palla corta…

“Di quella partita del 1989 mi ricorderò per sempre quella palla corta di Arantxa, assolutamente convinta che si sarebbe fermata sulla rete. E invece, no. Arrivò dalla mia parte e, a quel punto, non avevo più chances di arrivarci, ero troppo convinta che non passasse. Era stata un’occasione incredibile, anche perché sull’erba non ho mai espresso il mio miglior tennis. Ci ho creduto tadi di poter giocare bene sull’erba.

Una partita che ancora oggi con Arantxa ricordiamo, visto che siamo rimaste in ottimi rapporti. E un po’ ancora rosico….”


Fonte: https://sport.sky.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta