NBA, LeBron James vicino al rientro: sorridono i Los Angeles Lakers

LOS ANGELES (STATI UNITI D’AMERICA) – Tre ‘big match’ in programma per i Los Angeles Lakers: Oklahoma City Thunder e Houston Rockets in trasferta, . In una di queste partite, potrà rientrare (forse) LeBron James, assente da tre settimane per uno strappo inguinale.

11 PARTITE – La squadra di Luke Walton ha giocato 11 partite senza il proprio numero 23: quattro vittorie e sette sconfitte. Il Re, però, è pronto a tornare: le condizioni del tre volte campione NBA verranno rivalutate dallo staff medico dei Los Angeles Lakers nelle prossime ore e le probabilità di rivederlo in campo aumentano. LeBron James, anche se non ha ancora completato un allenamento con la squadra e non è nelle condizioni di correre su e giù per il campo, ha l’ansia di rientrare e dare una mano alla squadra. Per questo ha passato le ultime tre settimane facendo 4-5 ore al giorno riabilitazione. I riposini nella camera iperbarica documentati sul profilo Instagram ed esercizi per il fiato e sulla stabilizzazione muscolare: tutto questo per recuperare dal peggior infortunio della sua carriera.

LE PAROLERich Paul, agente di LeBron James, ha rilasciato alcune dichiarazioni in un’intervista a The Athletic: “La diagnosi era inizialmente di tre settimane, se alla fine di questo periodo il mio assistito potrà giocare, scenderà in campo. Stiamo gestendo l’infortunio come meglio ci riesce”. A queste, si aggiungono anche le parole di Luke Walton, sempre ottimista: “Penso che riceveremo buone notizie. LeBron James fa molto del suo lavoro quando non si allena con noi. Non so esattamente quanto stia correndo, ma vedo che è di buon umore. Con i prossimi test avremo nuove informazioni”. L’importante, per Walton e per tutti i Los Angeles Lakers, è che il Re eviti una ricaduta. C’è il rischio e sarebbe ancora peggio dell’infortunio.


Fonte: http://www.tuttosport.com/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.