in

Mondiali Basket 2019 – Team USA sconfigge nettamente la Grecia

Mondiali Basket 2019 - Team USA sconfigge nettamente la Grecia

Il gruppo K chiude la seconda giornata della seconda fase con due squadre tra le più quotate del torneo, USA e Grecia. Gli americani sono ancora imbattuti, mentre i greci hanno già perso una partita: tuttavia, anche in caso di sconfitta non sarebbero matematicamente eliminati.

Giannis Antetokounmpo parte fortissimo attaccando subito Barnes e mettendo cinque punti in fila, dall”altro lato parte forte Mitchell con cinque punti. 7-7 dopo due minuti. Ritmi che si abbassano, con la Grecia che fatica a difesa schierata e USA che provano ad attaccare Bouroussis sul pick and roll. I greci si mettono a zona, Papapetrou mette la tripla del 9-12 dopo un rimbalzo offensivo al 5′. Brown dal post alto trova quattro punti in fila. USA che giocano chiusi contro Antetokounmpo, sfidando i greci da fuori che sbagliano ripetutamente. Il livello della partita è testimoniato dalla grande difesa di Bouroussis che forza White ad un airball. Squadre che ora fanno fatica a creare buoni tiri, Calathes sblocca i suoi con un tiro libero per il 14-13 ad 1′ 50”. Walker trova una tripla pulita sullo scarico di Barnes, poi una grande difesa constringe i greci a due brutti tiri. Riesce a trovare un tiro comodo la Grecia con Printezis, il contropiede in scadenza di quarto di Papapetrou fissa il punteggio sul 19-17 per gli americani.

Partono con il quintetto piccolo gli USA per attaccare Papagiannis, Brown trova subito un viaggio in lunetta. Sloukas pareggia sul 20-20. Dopo due minuti si adegua al quintetto piccolo la Grecia facendo esordire Thanasis Antetokounmpo, sciocchezza di Giannis che regala tre liberi a Smart. 25-20 dopo 12′ 30”. Timeout greco dopo un airball di Printezis. Grande attacco contro la zona per gli americani con l’assist di Mitchell per White, greci in sofferenza con il bonus raggiunto dopo nemmeno quattro minuti, mentre in attacco regna una grossa confusione e tanta imprecisione al tiro (8/27). White sbaglia con spazio per il +12, altro errore allo scadere dei 24” dall’altro lato. Gol di Sloukas dall’arco, 29-23, risponde Turner con un canestro non semplice. G. Antetokounmpo con lo step back, gli Stati Uniti attaccano bene ma sono imprecisi. 31-25 a 2′ 48” dall’intervallo. Troppo spaziato lasciato a Joe Harris, tripla del +9. Soffrono a rimbalzo gli USA, ma non ne approfittano i loro avversari. I liberi di Turner chiudono il primo tempo sul 38-25, il parziale del secondo quarto dice 19-8.

USA avanti grazie ad un attacco fluido che riesce a trovare tanti buoni tiri, nonostante un po’ di imprecisione dall’arco (3/12), con una buona difesa che ha impedito agli avversari di andare in contropiede e chiudendo le penetrazioni di G. Antetokounmpo intasando l’area, scommettendo sul tiro da tre dei suoi compagni. Greci assolutamente disastrosi al tiro (26%, 6/22 da 2 e 4/17 da 3), non riuscendo a sfruttare gli spazi creati dalla loro stella e i 10 rimbalzi offensivi, rilevante anche la differenza di tiri liberi tentati (13 vs 2).
I migliori marcatori sono Brown e Turner a 8,  dall’altro lato 9 di G. Antetokounmpo.

Parte a zona la Grecia, fanno fatica i loro avversari con due brutti attacchi mentre la palla alzata da Sloukas per Antetokounmpo sigla il -8. Subito risposta degli USA, tripla in transizione di Walker, poi Barnes schiaccia il 45-30 dopo 24′. Dopo un altro errore dall’arco dei suoi compagni, Antetokounmpo commette di frustrazione un fallo antisportivo. Bouroussis con tanto spazio mette i primi tre punti della su partita, gli USA sono in leggera difficoltà offensiva e sbagliano alcuni comodi tiri. Grecia imprecisa anche dalla lunetta, la stella dei Bucks fa 0/2. White ha troppo spazio dall’angolo, 50-35 dopo 26′ 20”. Confusione totale per i greci, Papanikolaou prima rifiuta la tripla e poco dopo prende l’angolo del tabellone sempre dall’arco. Antetokounmpo arriva a quota 15 ma è troppo solo, Ancora White chiude il terzo quarto sul 54-37.

Buon attacco alla zona degli USA, tap-in di Barnes per il +19. Sloukas dall’arco segna il 56-42 in transizione, coach Popovich chiama il timeout. Rientrano bene gli americani, Walker dall’angolo per il 61-42 a 7′ dal termine, mentre la Grecia si intestardisce in post basso con Printezis e Papagiannis che sbagliano ripetutamente. Coach Skourtopoulos fa esordire Mantzaris e Vasilopoulos facendo così capire di pensare all’ultima decisiva giornata, ma il primo mette subito la tripla e T. Antetokounmpo mette un libero per il 61-48 a 5′ 03” dal termine. Calathes in contropiede allunga il parziale, poi chiuso da Walker. USA che sembrano aver rallentato, ma ancora Mitchell con troppo spazio dall’arco dice 66-52 a 3′ dal termine e sembra chiudere la gara. Tabellata di Calathes annullata da un fallo offensivo, chiude definitivamente la partita Barnes con rubata e schiacciata in contropiede nonostante il fallo di T. Antetokounmpo. 69-53 a 1’43”, punteggio che chiude la gara.

Grande partita per team USA che vince grazie alla difesa, non soffre i lunghi greci vincendo la lotta a rimbalzo e non subendo in post basso, intasa l’area per difendere G. Antetokounmpo (doppia-doppia e 6/9 al tiro) e sfrutta la serata disastrosa dei suoi compagni (32% al tiro, 40% ai liberi per i greci). Sorprende il distacco finale nonostante il 23% da tre per gli americani con un attacco che a tratti ha faticato contro una discreta difesa avversaria, in una partita dove si sono visti ben pochi contropiedi e tanto attacco a metà campo.

USA: 17/36 2pts, 7/30 3pts, 14/16 tl, 13+37 rimb.
Grecia: 14/39 2pts, 7/27 3pts, 4/10 tl, 11+29 rimb.

I migliori marcatori sono:

USA: Walker 15+6 assist, Mitchell 10, Barnes 9+7 rimbalzi, White 9, Brown 8+9 rimbalzi.
Grecia: G. Antetokounmpo 15+13 rimbalzi, Sloukas 13, Papapetrou 7, Printezis 6, Calathes 5+5 assist

Fonte: http://feeds.pianetabasket.com/rss/

Supercoppa LNP: GeVi Napoli, esordio al PalaBarbuto contro Capo d'Orlando domani ore 18

Gp d'Italia: pole per Leclerc, Vettel è quarto