in

Binotto: “Gestiamo i piloti nell'interesse del team”

SUZUKA – “Abbiamo parlato in molte occasioni dall’inizio dell’anno sia con Vettel sia con Leclerc. Ci siamo visti a Maranello con entrambi per attività al simulatore e abbiamo parlato. Gestire i piloti è un esercizio non facile e c’è sempre da imparare dagli errori. Ma è sempre meglio che non farlo. Si possono lasciare liberi i piloti di combattere, ma se si riesce a gestirli poi se ne ricava un vantaggio“. Così Mattia Binotto, team principal della Ferrari, è tornato sulle discussioni al termine del GP della Russia tra Vettel e Leclerc. “Non c’è rischio di perdere il controllo – ha detto Binotto a Sky – c’è differenza tra gestire e tentare di gestirli, la nostra intenzione è di gestire la situazione nell’interesse del team e anche in quello dei piloti“.

Onestà e trasparenza

A Sochi, dopo essere passato al comando della gara sfruttando la scia concessa dal compagno di squadra, Vettel non aveva restituito la posizione come invece, secondo Leclerc, doveva esser fatto. “Ci stiamo conoscendo meglio – prosegue il team principal della Ferrari – i piloti si stanno conoscendo meglio. Si tratta di un processo di apprendimento e ne verremo fuori ancora più forti. Se succederà ancora? Banalmente è possibile che capiti ancora tra due piloti forti che hanno voglia di vincere, l’importante è che ci sia onestà è trasparenza tra noi“, ha poi aggiunto Binotto.


Fonte: http://www.tuttosport.com/rss/formula-1

Volley, World Cup 2019 risultati 8.a giornata: gli azzurri ko contro la Russia, per Brasile e Polonia vittorie in scioltezza

Atp Shangai, Federer – Zverev (Highlights): il tedesco vola in semifinale nel grande giorno dei Next Gen