More stories

  • in

    Modena, Petric: “Non abbiamo tempo per i rimpianti”

    Di Redazione
    Si è tenuta ieri pomeriggio presso la sala stampa del PalaPanini l’intervista a Nemanja Petric in vista del match che si disputerà domenica a Piacenza alle 19,30 tra Leo Shoes e Gas Sales Bluenergy Piacenza. Ad un giorno dalla fine di un 2020 molto complicato per tutti, “Nema” ha tracciato anche un bilancio dei primi mesi della stagione, una stagione che lo ha visto grande protagonista.
    Queste le parole dello schiacciatore gialloblù: “Il 2020 di Modena Volley? Potevamo e volevamo fare qualche match in più, l’ultimo periodo è stato comunque positivo, anche con la Champions, ma ora non abbiamo tempo per i rimpianti, dobbiamo solo concentrarci e lavorare sodo per ciò che vogliamo raggiungere il prossimo anno. Raggiungere una semifinale? Siamo Modena, possiamo e dobbiamo provare a raggiungere tutto ciò che ci è possibile, io personalmente credo che si possa fare tutto se no non sarei qua. Ci credo e ci crediamo fino alla fine, siamo qui per questo, per noi, per i nostri tifosi e per la società. La strada è lunga e difficile ma non ci arrendiamo, io credo fortemente nei miei compagni e nel nostro gruppo”.
    “Il mio 2020? È stato molto strano e particolare, ci sono state cose belle e cose più brutte, ma ormai è passato e andiamo avanti sperando che il prossimo anno ci porti momenti migliori e soprattutto la possibilità di giocare davanti ai nostri tifosi, magari già nei playoff. Il mio ritorno è stato legato anche all’emozione del pubblico nel palazzetto, mi manca e vorrei tornare a sentirlo. Piacenza? È un match importante per la classifica, è fondamentale per noi in ottica piazzamenti playoff. La squadra è cambiata tanto, ha un nuovo sistema di gioco, alcuni nuovi giocatori, si è rinforzata e gioca bene a pallavolo. Ci aspetta una trasferta difficile con una partita che conta tanto, ma sono convinto che potremo giocarcela fino alla fine” chiosa Petric.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coach Piazza: “Ci siamo trovati senza opposto titolare. Vorrei vedere gli altri…”

    Di Stefano Benzi
    Milano perde in casa contro Piacenza, con il risultato di 1-3 (25-23, 16-25, 22-25, 19-25), una partita condizionata soprattutto dall’infortunio di Patry ma anche da una certa incostanza sia in ricezione che in attacco.
    Un primo set vinto in rimonta e con un certo carattere. Poi l’infortunio di Patry che fino a quel momento era stato uno dei migliori. E da lì tanti momenti di difficoltà che hanno visto Milano reagire ma non sempre in modo efficace e continuo.
    Roberto Piazza, tecnico di Milano, analizza questa terza sconfitta – la seconda in casa – dove l’Allianz Powervolley (eccezion fatta per il 3-0 dell’esordio con Cisterna) ha sempre concesso almeno un set ai suoi avversari. Il terzo set è stato la chiave: “Perso il secondo set come lo abbiamo perso, in modo netto, mi aspettavo una reazione nel corso del terzo – dice Piazza – e in effetti c’è stata. Ma poi ci siamo persi di nuovo. Siamo andati a corrente alternata e a un certo punto ci siamo trovati sotto 11-5. Quando le cose si mettono così diventa durissimo rimediare. Nella fase finale del terzo li avevamo quasi ripresi, abbiamo avuto anche un paio di buone opportunità che non abbiamo sfruttato. Pazienza, è andata così”.
    Milano aveva già perso in casa con Vibo Valentia. Due sconfitte molto diverse: “Qui ci siamo trovati senza l’opposto titolare nel nostro momento migliore, vorrei vedere qualsiasi altra squadra in Italia e nel mondo che si trova all’improvviso senza uno dei tre giocatori chiave come se la cavano. A noi è andata male…”.
    L’Allianz si conferma una squadra che di tanto in tanto perde il filo del gioco: “Il primo set lo abbiamo recuperato, – conclude Piazza – nel secondo fino a quando abbiamo avuto Patry ce lo siamo giocato punto a punto, poi siamo andati in affanno e nel terzo, quando eravamo sotto e molto pesantemente, ancora un po’ e li andavamo a riprendere”. LEGGI TUTTO

  • in

    Piacenza fa visita a Milano. Fei: “Ci stiamo riprendendo, ho fiducia nei ragazzi”

    Di Redazione
    Ripresa degli allenamenti al PalaBanca di Piacenza: nella giornata di ieri i ragazzi della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza si sono ritrovati in palestra per riprendere la preparazione in vista della prossima sfida di campionato.
    L’undicesima giornata, l’ultima del girone di andata di SuperLega Credem Banca, vedrà impegnati i biancorossi in trasferta contro Allianz Milano sabato 21 novembre alle ore 18. Una sfida che si preannuncia interessante per il valore tecnico delle due squadre e che sarà trasmessa in diretta da Rai Sport.
    Ad analizzare questa prima parte di stagione dei biancorossi è Alessandro Fei, team manager della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza che proprio un anno fa batteva il record di punti in campionato:
    “L’inizio di stagione certamente non è stato dei migliori, abbiamo fatto un cambio di allenatore. Ora ci stiamo riprendendo, le cose vanno meglio, anche se sabato è arrivato uno stop contro Monza. Siamo sulla strada giusta, dobbiamo tornare a fare bene come nelle partite precedenti. Ho molta fiducia nei ragazzi”.
    Ad un anno esatto dalla gara che gli ha permesso di entrare nella storia come miglior realizzatore di sempre nel campionato italiano Fei ricorda le emozioni vissute in quei momenti:
    “Ho ricordo particolare di quel giorno, all’inizio ovviamente non pensavo troppo al record ma più i giorni passavano e più si avvicinava il giorno della partita più sentivo che stava cambiando qualcosa. La tensione saliva: quando ho fatto punto tutto il pubblico si è alzato ad applaudire, i tifosi avevano preparato uno striscione. Tutto si è fermato, i compagni mi hanno abbracciato: è stata una sensazione molto intensa, in quel momento ero agitato però è stato davvero bellissimo”.
    Appese le ginocchiere al chiodo ufficialmente a maggio 2020, Fei ha intrapreso il ruolo da team manager dei biancorossi. “Fox” si sofferma sul rapporto che ora ha con i giocatori e su come vive in panchina la gara:
    “Ora ho un rapporto un po’ particolare con i ragazzi, nel senso che credo che sia importante trascorrere del tempo con loro ma al tempo stesso ora ricopro un ruolo diverso da quello del giocatore. Mi piace entrare nello spogliatoio e scambiare qualche chiacchiera, è fondamentale però tenere sempre alta l’attenzione. Stare in panchina il giorno della gara non è facile: quando le cose vanno bene ovviamente sono felice, se invece la squadra si trova in difficoltà la panchina diventa un luogo particolare. Non puoi scaricare la tensione come quando ti trovi in campo, bisogna cercare di rimanere calmi. Diciamo che non è proprio il mio luogo ideale dove vivere le emozioni di una gara”.
    Dopo più di vent’anni trascorsi su un taraflex, il nuovo incarico vede Alessandro Fei impegnato dietro una scrivania tra tesseramenti e pratiche da sbrigare:
    “Sono contento della scelta che ho fatto, ovviamente il ruolo da dirigente toglie quel tempo libero che invece avevo quando ero giocatore e perciò passo meno tempo con la mia famiglia. Del mio nuovo ruolo mi piace tutto, mi piace stare in ufficio e prendermi cura dei miei ex compagni altrimenti non avrei fatto questa scelta. Ora sono più consapevole di quello che posso fare, la mia vita è cambiata”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Vero Volley torna a sorridere e strappa la vittoria a Piacenza per 3-1

    Di Redazione
    Secondo match di serata per la Superlega Credem Banca, questa volta valevole per il decimo turno di andata. A schierarsi, Gas Sales Piacenza e Vero Volley Monza.
    L’anticipo della decima giornata di andata della SuperLega Credem Banca 2020-2021 porta tante buone nuove alla squadra guidata da Massimo Eccheli, al secondo centro su tre uscite, vincendo 3-1 contro i padroni di casa. Oltre ai tre punti conquistati, utili alla classifica, la formazione monzese riabbraccia infatti dal primo minuto il libero Federici, potendo contare sul rientro dello schiacciatore Davyskiba. A risultare determinante per il terzo successo esterno stagionale dei lombardi è però la coralità. Le fiammate di Lagumdzija (MVP con 17 punti, 2 ace ed 1 muro) , Dzavoronok e Lanza (3 ace per l’azzurro) scavano infatti break importanti nei momenti chiave del primo e terzo set. Il secondo, invece, è praticamente tutto nelle mani della squadra di Bernardi che,  con Grozer e Russell, spinge alle corde la formazione lombarda tentando di riaprire la gara. Proprio l’aggressività di Monza nel finale di terzo parziale e la lucidità, anche con il buon ingresso a gara in corso di Holt (preferito Beretta dall’inizio), i muri di Orduna e le bordate centrali di un ispirato Galassi, agevolano la discesa dei rossoblù nel quarto. Un bel vantaggio creato a metà parziale, grazie anche a qualche sbavatura dei padroni di casa, coincide con la conquista della quarta vittoria in SuperLega per la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, attesa ora dalla sfida casalinga con la corazzata Perugia domenica prossima.
    LE DICHIARAZIONI POST PARTITADonovan Dzavoronok (schiacciatore Vero Volley Monza): “E’ una vittoria che ci voleva. Sappiamo di essere una squadra forte, capace di fare buoni risultati. Finora non sono arrivati e quello di stasera deve essere una spinta ulteriore per centrarne altri. Oggi abbiamo forzato poco al servizio, visto che durante il match abbiamo visto che loro non riuscivano a trovare continuità. Siamo andati comunque molto bene nella correlazione muro-difesa e con la nostra battuta. Avanti così”.
    LA CRONACA IN BREVEPRIMO SETEccheli schiera Orduna al palleggio, Lagumdzija opposto, Beretta e Galassi al centro, Dzavoronok e Sedlecek in banda, Federici libero. Bernardi risponde con Baranowicz-Grozer, Polo e Candellaro centrali, Russell e Clevenot bande e Scangerla libero. Subito break Piacenza, 4-0, guidato da uno scatenato Grozer a muro ed è time-out Monza. Muro di Grozer su Sedlacek (5-0) ed Eccheli cambia il croato con Lanza. Dzavoronok e l’errore di Russell spezzano il momento sì dei padroni di casa, 5-2, con la Vero Volley brava a risalire grazie a due fiammate di Lanza (attacco ed ace), 7-5. Russell spinge per gli emiliani, Galassi e Beretta tengono in corsa la Vero Volley, 9-7. Due assoli di Dzavoronok portano i monzesi in parità (9-9) ma arriva un nuovo break piacentino con Grozer e Polo, 11-9. Due errori della Vero Volley consentono a Piacenza di riallungare, 13-10 ed Eccheli ferma il gioco. Candellaro per due volte a bersaglio (15-11 Gas Sales Bluenergy), ma Dzavoronok e Lagumdzija (ace), accorciano per la Vero Volley, 15-13. Ancora Dzavoronok ad accorciare il gap (16-15), Lagumdzija schiaccia forte e Grozer spara out ed è parità, 17-17. Equilibrio fino al 19-19, poi Lanza porta Monza avanti, 20-19, e Bernardi chiama a raccolta i suoi. Galassi mura Grozer, Dzavoronok piazza la pipe ed è break Vero Volley, 23-21. Dzavoronok e Lanza (ace) chiudono il gioco, 25-22, per la Vero Volley Monza.
    SECONDO SETLanza confermato per Sedlacek tra le fila lombarde, Bernardi schiera i sei del primo gioco. Equilibrio iniziale (4-4), poi ace di Grozer e mani fuori di Russell a valere il break Piacenza, 6-4. Clevenot a spingere la Gas Sales Bluenergy all’allungo, 8-5, ed Eccheli chiama time-out. Russell non sbaglia, Lagumdzija fa il contrario ed è 10-6 Piacenza. I monzesi faticano a reagire, commettendo qualche errore e subendo le accelerazioni dei piacentini (13-7). Arrivano due errori dei padroni di casa ad agevolare il rientro degli ospiti (13-9), bravi a risalire con Lanza e Dzavoronok (ace), 14-11. Russell e Candellaro riallungano per Piacenza (16-11), Monza fatica a trovare continuità in attacco e gli emiliani allungano 18-12. Giocata vincente di Lanza a tenere su la Vero Volley, 18-13 e Bernardi chiama time-out. Eccheli cambia Orduna con Calligaro, ma Clevenot mura Lanza (20-13) ed è nuovo time-out monzese. Finale tutto dei piacentini, che si aggiudicano il parziale grazie all’errore in battuta di Davyskiba, 25-16.
    TERZO SETHolt dentro per Beretta tra i monzesi, Bernardi conferma i suoi. Avvio equilibrato (3-3), poi Lagumdzija inizia a scaldare il braccio e Monza vola sul 5-3. Russell pareggia i conti per i suoi (5-5) e nuovo punto a punto fino al 7-7. Break Vero Volley con Dzavoronok (9-7), consolidato da Galassi, 10-8. Controsorpasso Piacenza con l’ace di Grozer (12-11), ma muro di Lagumdzija su Russell, 12-12, poi però Baranowicz mura Lanza ed Eccheli ferma il gioco sul 14-12 Piacenza. Tondo va a bersaglio (17-15), ma Lanza e Lagumdzija rispondono per la Vero Volley fino al pari (20-20). Dopo il time-out Bernardi è punto a punto fino al 22-22, poi muro di Orduna su Tondo, vantaggio Vero Volley, 23-22, e time-out Piacenza. Lagumdzija spara out dopo la giocata di Clevenot e sorpasso dei padroni di casa, 24-23, con Eccheli che ferma il gioco. Si gioca sul filo del rasoio (26-26), poi Lanza e Lagumdzija regalano il set alla Vero Volley, 28-26.
    QUARTO SETI monzesi partono fortissimo con le bordate di Lagumdzija e Galassi a fare male ai piacentini. Muro di Holt su Russell, fuga monzese 8-4, e Bernardi chiama time-out. Invasione dei padroni di casa, poi primo tempo di Holt, errore di Clevenot ed è più sei Vero Volley, 11-5. Piacenza sbaglia qualcosa, la Vero Volley ringrazia e, sfruttando il vantaggio, si porta sul 18-11 con Lagumdzija, con Bernardi che chiama a raccolta i suoi. Muro di Polo su Lagumdzija e Grozer su Lanza a tenere nel set Piacenza (20-15), ma Monza brava a non abbassare la guardia con il primo tempo di Holt e la palla out di Polo (23-16). Diagonale vincente di Lagumdzija, poi di Dzavoronok e set, 25-17, e gara 3-1, per la Vero Volley Monza.
    Gas Sales Piacenza – Vero Volley Monza 1-3 (22-25, 25-16, 26-28, 17-25)
    Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 3, Baranowicz 3, Clevenot 13, Polo 2, Grozer 16, Russell 17, Candellaro 10, Antonov (L), Fanuli (L), Scanferla (L), Tondo 2. N.E. Izzo, Shaw, Botto. All. Bernardi.
    Vero Volley Monza: Orduna 3, Dzavoronok 13, Beretta 2, Lagumdzija 17, Sedlacek 0, Galassi 7, Brunetti (L), Falgari (L), Lanza 14, Federici (L), Davyskiba 0, Holt 6, Calligaro 0. N.E. Ramirez Pita. All. Eccheli.
    ARBITRI: Puecher, Venturi. NOTE – durata set: 27′, 25′, 35′, 25′; tot: 112′.
    CLASSIFICA
    Cucine Lube Civitanova 23, Sir Safety Conad Perugia 21, Allianz Milano 16, Leo Shoes Modena 15, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 13, Gas Sales Bluenergy Piacenza 12, Vero Volley Monza 10, Itas Trentino 10, NBV Verona 9, Consar Ravenna 6, Kioene Padova 5, Top Volley Cisterna 4.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Tonno Callipo, stop interno con Piacenza dopo quattro vittorie consecutive

    Perde 3-1 la Tonno Callipo al cospetto del quotato Piacenza (19-25, 20-25, 25-23, 19-25) dopo quattro vittorie di fila. La squadra di Baldovin nell’anticipo della 7/a giornata di Superlega si fa superare dal sestetto di coach Bernardi che si dimostra sicuramente più determinato ad accaparrarsi i tre punti in palio. Probabilmente motivato ancor di più essendo reduce da tre ko consecutivi. Ospiti emiliani sospinti da un attacco super del trio Grozer-Russell-Clevenot (62 punti in tre). Dal canto suo la formazione calabrese è apparsa scarica e fallosa in difesa e al servizio (15 errori finali) riemergendo soltanto nel terzo set quando si è ammirata la Callipo dei precedenti successi. Illusione però durata poco: già nel quarto parziale Piacenza riprendeva le redini dell’incontro conducendo sempre nel punteggio grazie al solito Grozer (mvp del match con 30 punti totali). Nelle fila giallorosse in evidenza il solito Rossard (20 punti) e Abouba (17) che non sono bastati per riportare a galla la squadra al cospetto di una Piacenza inarrestabile. Buona prestazione anche per i giovani Birigui e Gargiulo gettati nella mischia da coach Baldovin nel terzo e quarto set facendosi trovare pronti. Prossima settimana altro turno interno per la Tonno Callipo che al PalaMaiata ospiterà (ore 17) la Vero Volley Monza.
    Coach Baldovin ha schierato: Saitta in regia e Abouba opposto, al centro Cester e Chinenyeze, in banda Defalco e Rossard, il libero è Rizzo. Risponde Bernardi con la diagonale Hierrezuelo-Grozer al centro Candellaro e Polo, schiacciatori Russell e Clevenot il libero è Scanferla.
    PRIMO SET
    E’ un Piacenza più determinato e reattivo quello che nel primo gioco conduce sempre nel punteggio (8-5, 12-9). La Callipo dal canto suo nonostante le buone prestazioni di Rossard (7 punti) ed Abouba (6) non regge il confronto e resta sempre indietro, risalendo anche a -3 ma non completando la rimonta. Anzi Piacenza ritorna a +5 e gestisce senza grosse difficoltà il finale di set che chiude Clevenot.
    SECONDO SET
    Sembra entrare meglio in partita la Tonno Callipo in questo secondo gioco, ma è Piacenza continua a  premere sull’acceleratore come nel primo parziale e con i vari Clevenot, Russell e Grozer riesce a tenere sempre un discreto vantaggio. La formazione calabrese sembra agganciare gli avversari (6-7) ma la squadra appare scarica mentalmente, lasciando cadere qualche palla di troppo, non brillando in ricezione e nemmeno al servizio con diversi errori dai nove metri. Al contrario Piacenza sbaglia poco o niente, soprattutto con Grozer: il tedesco infila turni di battuta vincenti, contribuendo in particolare al +5 con un ace (16-11). Il resto è opera di capitan Clevenot e Russell con Vibo che resta in balia degli ospiti non riuscendo a far scoccare la scintilla del riscatto, pur annullando tre set-point ma alla fine è il solito Grozer (25-20) a firmare il 2-0 Piacenza.
    TERZO SET
    Tonno Callipo con altro piglio e determinazione nel terzo gioco: la squadra di Baldovin sembra svegliarsi dal torpore dei primi due set ed inizia ad essere più precisa in attacco. Il tecnico della Callipo dà fiducia a Birigui fin dall’inizio in questo gioco, dopo averlo gettato nella mischia, per Defalco a fine secondo set. La spinta arriva sempre da Rossard (7 punti) ed anche da Birigui; proficuo anche l’impiego di Gargiulo che sul 10-10 rileva Cester e fornirà il suo contributo nell’economia del set con 3 punti. La Callipo mantiene un paio di punti di vantaggio fino alla parità 19-19 con un errore di Birigui  al servizio. Qui però entra in scena Gargiulo che infila due ace eccezionali e con un punto di Rossard Vibo passa a condurre 22-19. Piacenza però non molla e cerca di rientrare nel set accorciando fino al 23-22 ma prima Rossard e poi un errore al servizio di Piacenza regalano il set a Vibo (25-23) che si porta sull’1-2.
    QUARTO SET
    La Callipo si gioca tutto in questo parziale: Baldovin punta ancora su Birigui e Gargiulo dall’inizio, con Defalco e Cester in panchina. Nonostante l’impegno di Vibo, la squadra di Bernardi continua a martellare al servizio con un Grozer di fatto immarcabile. L’opposto tedesco è ben supportato dagli altri martelli, con Russell e Clevenot che spingono la squadra a chiuderla già in questo set. Ciononostante Gargiulo continua la sua buona serata con due attacchi in primo tempo (8-10 e 9-13) che entusiasmano il pubblico vibonese. Non basta però la verve del giovane campano, la Callipo questa sera difetta anche al servizio e così Piacenza gestisce il vantaggio che in certi frangenti ritorna anche a +5 (16-21). Vibo si arrende dopo aver annullato la prima palla del match con un attacco veloce di Chinenyeze e la chiude definitivamente con Russell.
    LE DICHIARAZIONI POST GARA: 
    Valerio Baldovin (coach Tonno Callipo Calabria): “Piacenza ha giocato molto bene facendo pochi errori al servizio, contrattaccando con grande efficienza e giocando fino all’ultima palla. Non è stata per noi una partita facile da giocare e non credo che la sconfitta sia dovuta ad un effetto di appagamento perché siamo consapevoli che non abbiamo ancora fatto niente di eccezionale e dobbiamo ancora migliorare tanto. Abbiamo giocato meglio il terzo set che è anche quello in cui loro sono un po’ calati. A mio parere la stessa prestazione di oggi altre volte era stata sufficiente per portare a casa parte della posta in palio come nei casi di Verona e Ravenna. E’ stata una partita positiva per i due giovani Birigui e Gargiulo che si sono fatti trovare pronti così come stanno facendo in allenamento. Dobbiamo continuare a lavorare con concentrazione nella settimana che ci condurrà alla prossima gara casalinga contro Monza, altra squadra molto forte che ci ha battuto in Coppa Italia cercando di dare più solidità all’impianto di gioco in generale. Sarà un’altra opportunità e dovremo essere bravi a coglierla“.
    IL TABELLINO 
    Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (19-25, 20-25, 25-23, 19-25)CALLIPO: Saitta 2, Abouba 17, Cester 1, Chinenyeze 9, Defalco 5, Rossard 20, Rizzo (L pos 50%, pr 20%), Victor 5, Gargiulo 6, Dirlic. Ne: Corrado, Chakravorti, Sardanelli (L), Fioretti. All. Baldovin.PIACENZA: Hierrezuelo 3, Shaw 1, Candellaro 2, Polo 4, Scanferla (L pos 50%, pr 30%), Clevenot 12, Russell 20, Antonov, Grozer 30, Fanuli (L). Ne: Izzo, Tondo, Botto, Tondo. All. Bernardi.Arbitri: Saltalippi e Roncati.Callipo: ace 8, bs 15, muri 4, errori 5. Piacenza: ace 10, bs 10, muri 9, errori 6.durata set: 24‘, 27‘, 28‘, 29’. Totale 1h48’.MVP: Grozer (Gas Sales Bluenergy Piacenza)Spettatori: 170Incasso: € 1.387,40
    UFFICIO COMUNICAZIONE
    Rosita Mercatante
    ufficiostampa@volleytonnocallipo.com LEGGI TUTTO

  • in

    Ottava settimana di preparazione conclusa col 3-1 su Piacenza

    Trento, 29 agosto 2020
    L’Itas Trentino conclude l’ottava settimana di preparazione infilando la terza prestigiosa vittoria del suo pre-campionato. Dopo le affermazioni con Verona (mercoledì) e Milano (venerdì), la formazione gialloblù questo pomeriggio ha regolato per 3-1 anche Piacenza nel test match non ufficiale svolto alla BLM Group Arena nel normale orario di allenamento.La sessione congiunta con la rinnovata formazione emiliana, arrivata a Trento priva della sua principale bocca da fuoco (l’opposto Grozer), ha consentito ad Angelo Lorenzetti di raccogliere ulteriori preziose indicazioni in vista delle prossime due settimane di lavoro.A quindici giorni dal debutto ufficiale (domenica 13 settembre in casa contro Civitanova – andata della semifinale di Supercoppa), la sua squadra ha già dimostrato interessanti qualità in attacco e a muro, ma può crescere ancora molto sulla continuità e sulla precisione. La partitella odierna ha messo in luce il servizio più di ogni altro fondamentale: 14 gli ace realizzati (4 di Lisinac e 3 di Giannelli) a fronte di appena diciassette errori. L’incisività dalla linea dei nove metri ha fatto la differenza nel primo parziale, l’unico combattuto punto a punto, frazione in cui si è messo in bella evidenza anche Podrascanin; il suo uno-due finale (attacco in primo tempo e muro vincente dal 23-23 al 25-23) ha consentito di vincere allo sprint il parziale ed incanalare la partita sui binari graditi. Vinti a mani basse anche secondo e terzo periodo, nel quarto la girandola di cambi proposta dai due tecnici ha poi premiato la Gas Sales. Per i gialloblù, oltre al centrale serbo (10 punti con l’80% in primo tempo e due block proprio nel giorno del suo trentatreesimo compleanno), in doppia cifra è andato anche il solito Nimir (13 col 57%) e molto positiva è stata pure la prestazione di Lucarelli.
    Di seguito il tabellino dell’allenamento congiunto giocato questo pomeriggio alla BLM Group Arena di Trento.
    Itas Trentino-Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-1(25-23, 25-17, 25-13, 22-25)ITAS TRENTINO: Lucarelli 9, Lisinac 8, Abdel-Aziz 13, Kooy 7, Podrascanin 10, Giannelli 4, Rossini (L); Michieletto 5, Cortesia 2, Argenta 4, Sperotto 1, Sosa Sierra 3, De Angelis (L). All. Angelo Lorenzetti.GAS SALES BLUENERGY: Hierrezuelo 4, Clevenot 13, Polo 7, Antonov 6, Russell 9, Candellaro 4, Scanferla (L); Fanuli (L), Tondo 5, Botto 2, Izzo 4. N.e. Shaw. All. Andrea Gardini.DURATA SET: 27’, 24’, 24’, 21’; tot 1h e 36’.NOTE: Itas Trentino: 7 muri, 14 ace, 17 errori in battuta, 4 errori azione, 57% in attacco, 54% (16%) in ricezione. Gas Sales Bluenergy: 5 muri, 4 ace, 18 errori in battuta, 12 errori azione, 47% in attacco, 45% (27%) in ricezione.

    Trentino Volley SrlUfficio Stampa LEGGI TUTTO

  • in

    Gas Sales, salta il test match con Perugia. Sabato arriva Trento?

    Di Redazione
    È saltato all’ultimo minuto il primo test match della stagione per la Gas Sales Bluenergy Piacenza. Ieri la squadra di Andrea Gardini avrebbe dovuto sostenere un allenamento congiunto a San Marino con la Sir Safety Conad Perugia ma, come riportato sui social network di entrambe le squadre, l’appuntamento è stato annullato per “problemi di ordine logistico“. Sia Perugia che Piacenza si sono pertanto allenate come di consueto nei rispettivi palazzetti.
    Gli emiliani potrebbero rifarsi già sabato 22 agosto: al Palabanca, secondo quanto riportato dal quotidiano Libertà, dovrebbe infatti arrivare l’Itas Trentino per un allenamento congiunto da disputarsi in base alle regole del nuovo protocollo Fipav (e ovviamente a porte chiuse). Al momento, però, nessuna delle due società ha confermato ufficialmente l’evento. LEGGI TUTTO

  • in

    Gas Sales Bluenergy e Lupi Biancorossi insieme per la Caritas di Piacenza-Bobbio

    Di Redazione
    Un bellissimo gesto di solidarietà a favore di Piacenza a dimostrazione del forte legame che unisce città e sport: è quello messo in campo dalla Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza e dal gruppo dei Lupi Biancorossi che hanno devoluto in beneficenza un assegno alla Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio.
    I Lupi Biancorossi, in accordo con la Gas Sales Bluenergy Volley, infatti, hanno deciso di non richiedere il rimborso voucher messo a disposizione dalla Società biancorossa per le partite non disputate nella passata stagione a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19. La cifra è stata così donata in beneficenza alla Caritas cittadina a sostegno delle attività e delle iniziative messe in campo per le persone più fragili.
    La consegna dell’assegno è avvenuta al PalaBanca di Piacenza nel pomeriggio di mercoledì 22 luglio: presenti Hristo Zlatanov, Direttore Generale Gas Sales Bluenergy Volley, Debora Modicamore e Massimo Caperdoni, rappresentanti dei Lupi Biancorossi, e Mario Idda, Direttore Caritas diocesana di Piacenza-Bobbio.
    Hristo Zlatanov ha spiegato l’iniziativa voluta fortemente dalla società: “Nei mesi passati Piacenza ha vissuto momenti difficili e tante persone si sono trovate in difficoltà. Insieme ai nostri tifosi abbiamo pensato di mettere in campo un’iniziativa che aiutasse chi si trova in una situazione di fragilità. L’unione fa la forza e il nostro motto di fare squadra per Piacenza è più che mai attuale: vogliamo aiutare il nostro territorio e c’è bisogno di tutti”.
    Un ringraziamento alla Gas Sales Bluenergy Volley e ai Lupi Biancorossi è arrivato da Mario Idda: “È un’iniziativa di solidarietà che vede protagonisti sia i campioni del volley sia i suoi tifosi: insieme hanno dimostrato di essere campioni nella vita esprimendo vicinanza, solidarietà e sostegno alle persone che in questo momento non sono così fortunate. Inoltre il fatto che venga dal mondo dello sport da ancora più valore: è un’esperienza per tutti perché significa ricordarsi anche di quella parte di  comunità che in questo momento soffre”.
    Soddisfatti i Lupi Biancorossi, come spiega Debora Modicamore: “Appena avuta la notizia che il campionato non sarebbe ripreso e che la Società metteva a disposizione la possibilità di richiedere i voucher per il rimborso abbiamo pensato di organizzare qualcosa tutti insieme per poter aiutare chi si trovava in difficoltà. L’idea è stata accolta con entusiasmo dai nostri soci e l’adesione è stata alta. Caritas conosce bene le realtà del territorio, è a contatto con la popolazione e sa chi ha più bisogno”.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO