More stories

  • in

    Imoco, Garbellotto: “Abbiamo portato a casa un Triplete incredibile”

    Di Redazione L’Imoco Volley Conegliano festeggia il suo quarto Scudetto e il Triplete in una stagione in cui l’ha vista assolutamente protagonista con un filotto di vittorie impressionante che l’ha portata alla vittoria del tricolore. Soddisfatto il Presidente Garbellotto come lui stesso ha espresso nell’intervista rilasciata al Corriere del Veneto. Ma la stagione delle pantere non è ancora finita. C’è ancora un trofeo che la società veneta vuole mettere in bacheca: la Champions League. Appuntamento il 1° maggio a Verona contro il VakifBank Istanbul che, però, sta facendo i conti con il Covid. Presidente Garbellotto, fin qui una stagione perfetta? “Direi una stagione e un cammino perfetti fino a questo punto. Ci tenevamo tanto a vincere il quarto scudetto della nostra storia, specialmente in questa stagione, anche per dare una soddisfazione ai tifosi e agli sponsor, che non hanno potuto essere vicini fisicamente a tutti noi. Nonostante ciò, chiudiamo il campionato con un record di audience per la finale, che speriamo sia un ottimo segnale in vista del futuro“. Una finale molto intensa che vi aiuterà a preparare la Champions? “La Champions non la viviamo come un’ossessione, ma come un sogno. Voglio fare i miei complimenti a Novara, perché ha dimostrato la grande qualità che la contraddistingue ed è stata una super avversaria. Ci aspettavamo una grande battaglia e così è stato“. Ha vinto la forza del gruppo Imoco? “Senza dubbio, ma anche un grande carattere. Non siamo stati abituati a inseguire durante la stagione e specialmente in gara 1 abbiamo dovuto farlo. Novara è sempre stata sul pezzo, reagendo alla grande anche al 40-38 senza la minima ripercussione. Quindi brave alle nostre ragazze e complimenti all’avversario. Finora le pressioni si sono concentrate su di noi, ma abbiamo portato a casa un Triplete incredibile e con grande merito“. Verso la finale sembra esserci un allarme Covid in casa Vakif. Avete conferme? “Qualcosa ci è stato comunicato, sembra che la situazione interessi principalmente lo staff e solo alcune giocatrici della panchina. Speriamo possano superare questa situazione per il bene del volley, che si merita una grande finale il primo maggio a Verona tra due grandi squadre“. LEGGI TUTTO

  • in

    Ecosantagata, ancora un 3-0 all’Arno e qualificazione ai playoff

    Di Redazione Secondo successo consecutivo per 3-0 per l’Ecosantagata Civita Castellana, sempre a spese dell’Imballplast Arno di Castelfranco di Sotto. Ieri sera, al Palasmargiassi, i rossoblù hanno vinto anche la sfida di ritorno contro la formazione toscana, recupero della partita di campionato di serie B non giocata causa Covid. Grazie a questo successo, l’Ecosantagata si è qualificata aritmeticamente per i playoff promozione con due giornate d’anticipo. Con tutti gli effettivi a disposizione, coach Beltrame ha schierato in campo il suo sestetto base, con Antonini e Diouf al centro, Pasquini e Pollicino schiacciatori, Bortolini libero, Leoni in cabina di regia e capitan Buzzelli opposto. Il primo set ha visto l’Ecosantagata dominare fin dalle battute iniziali. La formazione di Civita Castellana ha conservato sempre un consistente margine di vantaggio, che le ha permesso di giocare con serenità e sicurezza. Parziale chiuso sul 25-19, con diversi ingressi dalla panchina per dare un po’ di riposo ai titolari. Nel secondo game l’Arno ha reagito d’orgoglio, comandando il punteggio nelle prime fasi di gioco. Ma l’Ecosantagata è rimasta aggrappata alla partita e, grazie soprattutto alle bordate di un incontenibile Buzzelli, ha effettuato il sorpasso. Negli scambi finali, però, il capitano ha accusato un passaggio a vuoto e gli ospiti si sono rifatti sotto, annullando tre set point consecutivi. Per avere ragione degli avversari, l’Ecosantagata ha fatto ricorso ai muri di Diouf e alla tecnica di Pasquini, che hanno permesso di chiudere il set 27-25. Il terzo parziale ha visto l’Ecosantagata partire davanti, ma l’Arno ha sfoderato la grinta e la personalità dei suoi elementi più rappresentativi, ribaltando il punteggio. Battaglia punto a punto, con giocate di grande qualità sia in attacco che in difesa. Nota di merito in questa fase per Bortolini, protagonista di alcuni salvataggi fondamentali. Grazie alle difese del suo libero, l’Ecosantagata è riuscita a piegare la resistenza dell’Arno negli scambi finali e ad allungare fino al 25-21 che è valso il successo per 3-0. Archiviata la questione qualificazione playoff, l’Ecosantagata tornerà in campo domenica pomeriggio sul campo della Sir Safety Monini Perugia, nel penultimo recupero del girone G1. ECOSANTAGATA CIVITA CASTELLANA – IMBALLPLAST ARNO 3-0 (25-19; 27-25; 25-21) (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Trento, a Verona in campo il 1°maggio per la settima volta in 21 stagioni

    Di Redazione Festa del Lavoro = grande volley = grandi emozioni. La tripla equazione è spesso stata rispettata nel corso dei precedenti venti anni di attività di Trentino Volley, in particolar modo negli ultimi undici. In ben sei occasioni è infatti accaduto che la formazione gialloblù abbia giocato una partita ufficiale nella data del primo maggio, come accadrà anche fra pochi giorni a Verona per la Finale di Champions League; il bilancio complessivo è di cinque vittorie ed una sola sconfitta. L’unico ko è relativo proprio alla prima occasione, giocata nell’allora PalaTrento nel 2006: l’Itas Diatec Trentino guidata ai tempi in panchina da Lattari stava assaporando la sua prima semifinale scudetto della storia e cedette solo al tie break gara 4 della serie contro la Sisley Treviso, chiudendo proprio quella sera una stagione eccezionale, in cui arrivò anche in semifinale di Coppa Italia, eliminando ai quarti la Lube poi Campione d’Italia. Successivamente sono arrivate solo vittorie e tutte particolarmente pesanti. Come nel 2008: successo casalingo per 3-0 in gara 1 di Finale Scudetto (la replica sei giorni dopo per la conquista del primo tricolore). Nel 2010 invece ci fu spazio per l’unica parentesi europea prima di quella di quest’anno; un momento di grande valore sportivo, visto che il 3-1 sugli sloveni del Bled conquistato all’Atlas Arena di Lodz (Polonia) coincise con la qualificazione alla seconda Finale di Champions League consecutiva (poi vinta), la prima con i gradi di Campioni uscenti. In seguito, il primo maggio tornò ad essere spazio esclusivo dei Play Off Scudetto, riservando affermazioni casalinghe tutte decisive per la conquista di tre scudetti. Nel 2011, anno dello storico triplete, il successo per 3-0 in gara 3 con Modena (semifinale che si concluse alla quinta sfida); nel 2013 la vittoria sempre in tre set in gara 3 di Finale con Piacenza, nel 2015, infine, il soffertissimo 3-2 su Perugia in gara 3 di spareggio di semifinale. L’allora ENERGY T.I. Diatec Trentino si impose 16-14 al quinto set e conquistò l’accesso alla Serie di Finale, che poi vinse per 3-1 su Modena. Il dettaglio completo delle sei partite già giocate da Trentino Volley nella data del primo maggio:2006 Itas Diatec Trentino-Sisley Treviso 2-3 (Semifinale Play Off Scudetto, gara 4)2008 Itas Diatec Trentino-Copra Nordmeccanica Piacenza 3-0 (Finale Play Off Scudetto, gara 1)2010 Trentino Betclic-ACH Volley Bled 3-1 (Semifinale Champions League a Lodz)2011 Itas Diatec Trentino-Casa Modena 3-0 (Semifinale Play Off Scudetto, gara 3)2013 Itas Diatec Trentino-Copra Elior Piacenza 3-0 (Finale Play Off Scudetto, gara 3)2015 Energy T.I. Diatec Trentino-Sir Safety Perugia 3-2 (Semifinale Play Off Scudetto, gara 3) (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Moma Anderlini, Odorici: “Grandissima soddisfazione arrivare ai playoff”

    Di Redazione Questa sera alle 20.30 i ragazzi della Moma saranno in campo per recuperare l’ultima gara del girone E1, il derby contro Modena Volley. Una partita ininfluente per quanto riguarda la classifica, ma che sarà per la squadra allenata da Roberto Bicego un’ulteriore occasione per consolidare il giovanissimo sestetto che ormai da qualche giornata ci siamo abituati a vedere in campo. Samuele Odorici, schiacciatore classe 2003, sarà chiamato ancora una volta a sostituire un veterano della categoria come Giampaolo Cassandra, alle prese con il recupero dopo l’operazione al tendine d’achille. Samuele, parlaci della partita che vi aspetta stasera. “Stasera ci aspetta una partita che sicuramente non è da prendere alla leggera, Modena Volley si è sempre dimostrata una formazione molto valida. Ricordiamoci che in questo campionato sono riusciti a tenere testa a squadre di tutto rispetto, basti ricordare la vittoria contro Ongina. Essere già qualificati ai playoff ci aiuterà a giocare con la testa più libera, al contrario di sabato scorso , quando eravamo tutti molto tesi per il risultato che dovevamo ottenere. Sfrutteremo questa partita per migliorare ancora di più il feeling tra noi in vista della prossima fase del campionato”. A prescindere dal risultato di oggi l’obiettivo play off è stato raggiunto, te lo aspettavi? “Per me è una grandissima soddisfazione arrivare ai playoff al mio primo anno di serie B. Non me lo sarei mai aspettato, soprattutto di ottenere questa risultato dal campo, dovendo sostituire Cassa, una delle colonne portanti di questa squadra. Sarà sicuramente una grande occasione per confrontarsi con altre squadre di altissimo livello, non vedo l’ora!”. Com’è condividere la palestra e lo spogliatoio con giocatori più grandi che negli anni sono stati protagonisti del campionato di Serie B? “Per me è un onore vivere la palestra con giocatori di questo livello e con tutta la loro esperienza. Confrontarsi con loro mi aiuta a migliorare allenamento dopo allenamento. Sono sempre stati molto disponibili nei miei confronti, mi hanno insegnato tanto e anche al di fuori della palestra sono contento di aver instaurato un rapporto di amicizia con loro”. Cosa vi aspettate da questi playoff? “Ci presentiamo a questi playoff con la consapevolezza di non avere niente da perdere, ma visto l’obiettivo raggiunto daremo il massimo per provare a spingerci fino in fondo. Nessuno nega che sarà molto difficile, ma in palestra stiamo raggiungendo una buona intesa e sento che possiamo affrontare a testa alta e senza paura le altre squadre qualificate alla prossima fase. Non vogliamo di certo fermarci qua, cercheremo di andare avanti il più possibile!” Un grande in bocca al lupo a Samuele e ai ragazzi della Serie B per il match di stasera e per i playoff imminenti. Appuntamento alle 20.30 sulla pagina Facebook della Scuola di Pallavolo Anderlini per la diretta della gara contro Modena Volley. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Montale, due vittorie importanti per l’Under19 e Serie C

    Di Redazione Torna l’appuntamento con gli aggiornamenti dai campionati giovanili che riguardano l’Emil Banca Credito Cooperativo Montale. Mercoledì scorso è tornata in campo l’Under-19, mentre lo scorso sabato è stata la volta della Serie C. Partiamo dall’Under19 regionale, con Montale che tra le mura amiche ha superato con il punteggio di 3-0 la Sanamed Volley Academy Modena (25-18; 25-18; 25-23). Bene anche la Serie C, che espugna il difficile parquet di Carpi (MO) battendo con il punteggio di 3-1 (25-22; 22-25; 24-26; 24-26) il Mondial Quartirolo. Da segnalare in entrambe le partite le ottime prestazioni a rotazione dei centri Turci-Odorici-Stanev tutte in doppia cifra quando chiamate in causa. Prossimi impegni – Doppio appuntamento per l’Under-19, che questa sera (ore 20:30) tornerà a giocare in casa contro la Rubierese nella palestra della scuola “Anna Frank”, a Montale Rangone, frazione di Castelnuovo Rangone (MO). Nuovo appuntamento domenica 25 aprile (ore 18:00), con la trasferta al “Palanderlini” di Modena contro la Scuola di Pallavolo Anderlini. Serie C che invece tornerà in campo a fine mese, ma vi racconteremo tutto nell’appuntamento di martedì prossimo. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Piacenza, Baranowicz: “L’obiettivo è essere in campo anche domenica prossima”

    Di Redazione La Gas Sales Bluenergy Piacenza continua il lavoro in palestra in vista della fase finale dei Play Off 5° posto. La squadra di Lorenzo Bernardi tornerà in campo domani al PalaBanca contro la Leo Shoes Modena per la Semifinale in gara secca. Chi vince volerà in Finale e avrà la possibilità di staccare il pass per la Challenge Cup 2022. «Arrivati a questo punto – sottolinea il regista Michele Baranowicz nell’intervista rilasciata al quotidiano Libertà – un avversario vale l’altro. Modena ha fatto delle scelte decidendo di dare spazio ai giovani, a chi ha giocato meno durante la stagione ma ha comunque raggiunto le semifinali». Che gara ti aspetti in questa semifinale? «Dobbiamo cancellare dalla testa la vittoria che abbiamo ottenuto l’ultima volta che abbiamo affrontato Modena e dobbiamo essere convinti che sarà una gara tutta diversa. Sarà una gara difficile in cui si dovrà giocare bene e sbagliare poco se si vuole portare a casa la vittoria». Semifinale domani con Modena e poi… finale domenica. «L’obiettivo è essere in campo anche domenica prossima tra l’altro ancora qui a Piacenza. Ci teniamo per tanti motivi, vuoi perché a questo punto della stagione siamo qui e dobbiamo provare per essere protagonisti in Europa la prossima stagione. Molti di noi l’anno prossimo non saranno a Piacenza e magari potrebbe interessare poco il fatto di conquistare l’Europa, ma siamo professionisti e ci teniamo a raggiungere l’obiettivo che si è prefissata la società che in questi mesi non ci ha mai fatto mancare nulla. È doveroso da parte di tutti noi dare il massimo, centrare l’obiettivo e ripagare così la società di quanto ha fatto per noi. È stata una stagione difficile, dobbiamo e vogliamo chiuderla al meglio». Il prossimo anno tu sarai uno dei giocatori che non saranno più a Piacenza: dove giocherai? «Non ho ancora firmato nessun tipo di contratto, la mia testa per questa settimana sarà ancora qui a Piacenza negli allenamenti e in partita, poi vedremo l’anno prossimo dove sarà».  LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Sangiorgio, coach Matteo Capra commenta la vittoria contro la Giovolley

    Di Redazione Sono giorni di attesa in casa Pallavolo Sangiorgio, giorni sospesi in un metaforico Purgatorio per conoscere il proprio futuro se il Paradiso dei play off oppure l’Inferno di una stagione conclusa. La vittoria interna nell’ultima giornata della prima fase del girone G1 del campionato nazionale di serie B2 contro la Wimore Giovolley Reggio Emilia per 3-1, dopo una gara al cardiopalma, permette al team albiceleste di sognare i play off promozione dove potrebbe affrontare la Fenix Faenza, squadra ravennate prima classificata del raggruppamento G2, ma per incrociarne il destino deve attendere il risultato del recupero di mercoledì 21 aprile tra la stessa Wimore Giovolley Reggio Emilia e l’Osgb Campagnola Reggio Emilia. In attesa dell’esito della gara coach Matteo Capra analizza il successo di sabato scorso. “E’ stata un’ottima prestazione – commenta -. I primi due set sono stati giocati bene sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista tattico ma anche dal punto di vista agonistico. Quando andiamo leggermente in difficoltà abbiamo dei momenti di scoramento che facciamo fatica a superare ed invertire il trend negativo come è successo nel terzo set. Questo fa parte della dinamica del gruppo nel senso che di cambi ne abbiamo pochi e le situazioni in cui possiamo cambiare qualcosa sono poche, è emerso tutto l’anno ed è stata una costante. Quarto set vinto con merito nonostante alcuni errori arbitrali ed ora dobbiamo aspettare l’esito del recupero tra Giovolley e Campagnola, vivendo questo limbo per proseguire il campionato”. Classifica Centro Volley Reggiano 25 punti (9-1); Tirabassi&Vezzali Campagnola 22 (7-2); Arbor Interclays Reggio Emilia 18 (6-3); Pallavolo Sangiorgio Piacentino 11 (3-7); Wimore Giovolley Galileo Reggio Emilia 8 (3-5); Ltp Volley Academy Piacenza 0 (0-9). Tra parentesi le gare vinte e quelle perse. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Fano nella tana dei Diavoli. Pascucci: “Sapevamo che sarebbe stato un quarto equilibrato”

    Di Redazione È la partita delle partite, la sfida da “dentro o fuori” in cui non sono ammessi errori: la Vigilar Fano torna a giocare a Brugherio (ore 20.30 Palazzetto Paolo VI) dopo aver miracolosamente raddrizzato una gara 2 che si era fatta complicata. Ora i lombardi avranno il fattore campo favorevole ma si troveranno di fronte una Vigilar consapevole dei propri mezzi e pronta a lottare palla su palla. “Nel corso della rimonta abbiamo acquisito man mano le nostre sicurezze – afferma il coach Roberto Pascucci – e pure nel tie break, nonostante lo svantaggio, siamo stati sereni e tranquilli. In campionato avevamo perso tutti i tie break disputati, ho chiesto esplicitamente ai ragazzi di cambiare rotta e così è stato”. Equilibrio in stagione, così come nei play off: Fano e Brugherio si sono equivalse e gara 3 rappresenta il giusto epilogo a questa sfida: “Sono d’accordo – continua Pascucci – siamo arrivati punto a punto in stagione, siamo pari anche negli scontri diretti. Sapevamo che sarebbe stato un quarto equilibrato, però ora abbiamo il dovere di resettare gara 2 e dimenticare quello che si è fatto per proiettarci alla gara di stasera al massimo della concentrazione”. Si ricorda che la vincente della sfida di stasera al Paolo VI incontrerà la vincente di gara 3 tra Grottazzolina e Palmi: dunque possibilità, in prospettiva, che in semifinale ci possa essere un derby marchigiano. Non ci sono novità per quanto riguarda lo schieramento delle squadre, ancora una volta aggressività in battuta e un’efficace correlazione muro-difesa saranno gli elementi tecnicamente decisivi ai fini dell’esito della sfida. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO