in

Grazie di tutto Calzedonia. Comincia una nuova era per BluVolley

VERONA – Sette anni insieme.
Un percorso da riassumere in poche righe, perché è impossibile racchiudere insieme tutte le emozioni vissute dentro al nostro Forum o lontano centinaia di chilometri, i momenti dentro e fuori dal campo in cui ci siamo sentiti squadra.

BluVolley Verona ringrazia il Gruppo Calzedonia per essere stato molto più di un partner, in tutti questi anni, accompagnando, con il proprio nome, Verona e il volley veronese nel mondo.

Calzedonia c’era, quel magico 3 aprile 2016, quando andammo a conquistarci il nostro primo trofeo in Siberia, la Challenge Cup.

C’era a battezzare i grandi nomi che sono passati da qui. Da Baranowicz a Kovacevic, da Anzani a Sander, da Boyer a Birarelli, fino all’ultimo, grande colpo Kaziyski. C’era durante i tre grandi cicli sulla panchina gialloblù, con Giani, Grbic e Stoytchev.

C’era nelle memorabili vittorie contro Modena, nelle stagioni 2013-’14 e nell’ultima, il filotto Trento-Macerata-Perugia del 2014-’15, la coppa Cev giocata nel 2017-’18, arrivando fino in semifinale e collezionando, per due stagioni consecutive, 50 punti in una SuperLega sempre più competitiva, o nella serie dei quarti di finale playoff 2015-16 contro Perugia, quando, reduci dalla vittoria in coppa, recuperammo il 2-0 fino al 2-2, perdendo solo al tie break di spareggio per 17-15 e andando vicini, vicinissimi, a una storica semifinale.

Ora si apre un nuovo ciclo, una nuova sfida e un nuovo orizzonte, per BluVolley. Non vediamo l’ora di condividerlo, al più presto, con i nostri tifosi e con tutta la città di Verona, che ancora una volta, nonostante il difficile periodo di emergenza da cui stiamo ancora uscendo, merita di essere una grande protagonista del volley.

Stefano Magrini: “Dopo sette anni è doveroso per me ringraziare un gruppo come Calzedonia, che mi ha datopersonalmente fiducia e ha contribuito alla crescita del volley a Verona. In pochi anni siamo passati da 370 a 2.200 abbonati, e c’è stato un importante sviluppo anche del settore giovanile: ad oggi abbiamo diversi ragazzi arrivati sino alla Serie A. Da parte di Calzedonia c’è stato non solo un sostegno economico, ma anche un apporto di professionalità che ha fatto crescere l’intero club. Calzedonia mi rimarrà nel cuore per emozioni importanti, come quella della vittoria in Challenge Cup nel 2016, le tante vittorie al Forum, o le sfide con Perugia nei quarti di finali playoff, qualcosa di unico nella storia del volley veronese. Perciò ancora grazie Calzedonia, è stato un bellissimo viaggio. E ora si guarda avanti: al più presto presenteremo il nuovo Title Sponsor. L’obiettivo resta quello di costruire una squadra di rilancio, per ambire ai piani alti della classifica”.


Fonte: http://www.legavolley.it/rss.asp

Alessandro Gianotti completa il reparto centrali del Pool Libertas Cantù

Nadal giocherà US Open? Per zio Toni e John McEnroe non è affatto sicuro