More stories

  • in

    Nba, i Nuggets fermano i Clippers: si va a gara-7

    ORLANDO (Florida) – Denver fa sua gara-6 della semifinale della Nba West Conference battendo 111-98 i Los Angeles Clippers, che avevano un’altra possibilità di chiudere la sfida e presentarsi al derby con i Lakers. Per i Nuggets è la seconda vittoria di fila che dall’1-3 li porta sul 3-3, e anche la partita odierna è stata all’insegna della rimonta, quando tutto sembrava perduto a metà gara. I Nuggets, con le spalle al muro, partono bene ma la difesa come al solito è il loro punto debole e alla fine del primo quarto sono sotto 34-26.
    Nba, Jokic trascina i Nuggets a gara-7 contro i Clippers Nba, Nuggets e Clippers a Gara-7
    Il divario si allarga nella seconda frazione, quando anche l’attacco di Denver si fa meno efficace e all’intervallo lungo il punteggio è 63-47, lasciando presagire il successo di Los Angeles. Nulla cambia per un po’, finchè Denver non piazza un improvviso 17-0 che lo riporta a -1, riaprendo del tutto la sfida, anche se al penultimo stop i Clippers sono avanti 79-77. Ma i Nuggets cavalcano l’onda e non sbagliano più nulla, mentre gli avversari alzano bandiera bianca, rimandando tutto allo spareggio di gara 7. Il mvp della serata è il serbo Nikola Jokic (34 punti, 14 rimbalzi, 7 assist), mentre i 33 di Paul George non bastano a tenere a galla i Clippers.
    [[smiling:131838]] LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, playoff Nba: Nuggets battono i Clippers, si va a gara-7

    ORLANDO – Match point annullato. Sarà gara 7 ha decidere chi tra i Nuggets e i Clippers raggiungerà i Lakers nbella finale della Western Conference. Denver si è infatti aggiudicata gara-6, imponendosi per 111-98, al termine di una partita che al termine dei primi due quarti la franchigia di Los Angeles sembrava avere in mano (+16).Nei secondi 24 minuti, però, Nikola Jokic e compagni salgono in cattedra e mettono alle corde gli avversari che già ‘vedevano’ il derby con i Lakers. Il serbo è il vero trascinatore di Denver con i suoi 34 punti, 14 rimbalzi e 7 assist. In doppia cifra anche Murray (21), Harris (16), Porter Jr (13) e Morris (10), mentre ai Clippers non bastano i 33 punti di Paul George e i 25 di Kawhi Leonard.Martedì notte la sfida numero 7, in palio la finale di Conference contro i Lakers che, da parte loro, hanno chiuso il conto con Houston Rockets vincendo gara-5 119-96. LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, Supercoppa: Virtus Bologna in semifinale, battuta 74-72 Reggio Emilia

    BOLOGNA – La Virtus Bologna stacca il pass per le semifinali di Supercoppa. Alla Unipol Arena di Bologna, le V nere vincono un match tiratissimo contro Reggio Emilia per 74-72. Successo della Fortitudo per 73-63 a Cremona, mentre è buona la prima di coach Bulleri sulla panchina di Varese: Brescia sconfitta 102-100. Intanto a Kaunas l’Olimpia Milano supera lo Zalgiris e si aggiudica il torneo pre-season di Eurolega.Reggiana sfiora l’impresaQuello tra Reggio Emilia e Virtus Bologna è una sorta di spareggio con in palio la Final Four (in programma il prossimo weekend alla Segafredo Arena), in particolare la squadra di Martino ha bisogno di uno scarto di almeno 5 punti per qualificarsi. Inizio tutto a favore delle V nere che nel secondo quarto cercano di prendere il largo guidate da un super Teodosic, all’intervallo è 27-39. Dopo la pausa il break di 5-0 porta Bologna sul +17 (27-44), ma è da lì che la Unahotels tira fuori l’orgoglio e inizia una clamorosa rimonta, trascinata soprattutto da Candi ed Elegar. All’inizio dell’ultimo periodo la tripla di Baldi Rossi vale il sorpasso (59-58) con un pazzesco parziale di 16-0, a coach Djordjevic saltano i nervi e rimedia l’espulsione per doppio tecnico. Bologna torna però in partita, il finale è punto a punto e grazie alla precisione di Pajola e Hunter la Segafredo chiude sul 74-72, che vale l’accesso alla semifinale.Ok Fortitudo e Varese, Milano vince torneo pre-EurolegaInutile, ma positivo il successo della Fortitudo Bologna per 73-63 sul paruqet di Cremona. Accoglienza tutt’altro che pacifica da parte del Palaradi per Meo Sacchetti (“mercenario”), passato dalla panchina lombarda a quella emiliana. Buona la prima sulla panchina di Varese per coach Bulleri: guidata dai 27 punti di Scola, l’Openjobmetis supera per 102-100 Brescia nel match finale del girone A, dominato da Milano. A proposito dell’Olimpia, la squadra di Messina supera agevolmente a Kaunas lo Zalgiris per 88-70 aggiudicandosi il mini-torneo ‘We’Re Back Preseason Tour’ di EuroLega. Grande prestazione di Kevin Punter, che ha totalizzato 26 punti in 25′ di gioco. “Abbiamo costruito il vantaggio nel primo tempo – le parole di Messina -, ma dobbiamo imparare a non rilassarci e oggi l’unico aspetto negativo è stato il nostro terzo quarto. Le partite durano 40 minuti, va ricordato. E’ stato un buon torneo che ci consegna una buona dose di fiducia per una stagione lunga, sapendo che abbiamo quello che serve per fare bene”. LEGGI TUTTO

  • in

    Supercoppa Italiana, Virtus Bologna batte Reggiana e vola alla Final Four

    REGGIO EMILIA – La Virtus Bologna supera la Reggiana 74-72 e conquista il primo posto nel gruppo B della Supercoppa Italiana. Le V Nere si impongono sul campo della UnaHotels, strappando così il pass per le Final Four dove troveranno sicuramente Milano, già qualificata, in attesa dei verdetti dai gironi C e D. Protagonisti Weems e Hunter che chiudono la gara in doppia cifra, mentre non bastano a coach Martino gli ottimi Candi (17 punti) e Kyzlink (13 punti). Una gara emozionante decisa solamente nel finale dalla freddezza ai liberi degli uomini di Djordjevic. Vince anche la Fortitudo, anche se a poco serve ai fini della classifica, contro Cremona per 73-63. Altro successo senza rilevanza quello di Varese su Brescia nel gruppo A: Scola ne mette a referto 27 e trascina l’Openjobmetis al 102-100 finale. LEGGI TUTTO

  • in

    La Virtus Bologna batte la Reggiana e vola alla Final Four di Supercoppa

    REGGIO EMILIA – Successo fondamentale della Virtus Bologna contro la Reggiana per la conquista del primo posto nel gruppo B della Supercoppa Italiana. Le V Nere si impongono 74-72 sul campo della UnaHotels, strappando il pass per le Final Four dove troveranno sicuramente Milano, già qualificata, in attesa dei verdetti dai gironi C e D. Protagonisti Weems e Hunter che chiudono la gara in doppia cifra, mentre non bastano a coach Martino gli ottimi Candi (17 punti) e Kyzlink (13 punti). Una gara emozionante decisa solamente nel finale dalla freddezza ai liberi degli uomini di Djordjevic. Vince anche la Fortitudo, anche se a poco serve ai fini della classifica, contro Cremona per 73-63. Altro successo senza rilevanza quello di Varese su Brescia nel gruppo A: termina 102-100 con i 27 punti di Scola per l’Openjobmetis. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, super LeBron riporta i Lakers in finale dopo 10 anni: 4-1 ai Rockets

    ORLANDO (Florida) – Dopo dieci anni di attesa, i Lakers torneranno a disputare una finale di Conference. Gara 5 contro Houston è a senso unico: 119-96 per i gialloviola e serie chiusa sul 4-1. Il protagonista non poteva che essere LeBron James, che dopo aver mancato i play-off nella sua prima stagione a Los Angeles torna a giocare una finale a due anni dall’ultima volta, allora con la maglia di Cleveland: 29 i punti del Prescelto. “È la ragione per cui volevo far parte di questa squadra, riportarla dove era abituata a stare e competere per l’Anello – le sue parole – È un onore per me indossare questa maglia e proveremo a portare avanti la tradizione”. A dare una mano a James i vari Kuzma (17 punti), Morris (16 punti) e Green (14 punti), con i Lakers che attendono ora la vincente fra Clippers e Denver (Los Angeles avanti 3-2). Per LeBron sarà inoltre l’11esima finale di Conference della carriera dopo le sei con Cleveland e le 4 con Miami. Tutt’altro umore in casa Rockets, che resta un’eterna incompiuta. “È stata una stagione dura per noi – ammette James Harden, il migliore dei suoi con 30 punti – Ovviamente non è finita come avremmo voluto, ora bisogna capire cosa non è andato”. Nervoso Westbrook (10 punti), che ha battibeccato col fratello di Rondo in tribuna durante il quarto quarto, dubbi sul futuro di coach Mike D’Antoni, in scadenza: il rinnovo non è arrivato e il suo nome è stato accostato a Indiana e Philadelphia. (in collaborazione con Italpress).
    Nba, 4-1 sui Rockets: i Lakers si prendono la finale a Ovest Play-off Nba, il quadro completo
    Questo il quadro dei play-off Nba in programma al Walt Disney World Resort di Orlando:
    EASTERN CONFERENCE
    I TURNO
    MILWAUKEE BUCKS – Orlando Magic —– (4-1)
    Indiana Pacers – MIAMI HEAT —– (0-4)
    BOSTON CELTICS – Philadelphia 76ers —– (4-0)
    TORONTO RAPTORS – Brooklyn Nets —– (4-0)
    SEMIFINALI
    Toronto Raptors – BOSTON CELTICS 11/09 (3-4)
    Milwaukee Bucks – MIAMI HEAT —– (1-4)
    WESTERN CONFERENCE
    I TURNO
    LOS ANGELES LAKERS – Portland Trail Blazers —– (4-1)
    HOUSTON ROCKETS – Oklahoma City Thunder —– (4-3)
    DENVER NUGGETS – Utah Jazz —– (4-3)
    LOS ANGELES CLIPPERS – Dallas Mavericks —– (4-2)
    SEMIFINALI
    LOS ANGELES LAKERS – Houston Rockets 110-100 (4-1)
    Los Angeles Clippers – Denver Nuggets 11/09 (3-1) 
    [[smiling:131838]] LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, LeBron show e Lakers in finale dopo 10 anni: 4-1 ai Rockets

    ORLANDO (Florida) – I Los Angeles Lakers tornano in una finale di Conference dopo dieci anni. LeBron James e compagni dominano anche gara 5 contro gli Houston Rockets per 119-96 e chiudono la serie delle Western Conference sul 4-1. In finale i gialloviola potrebbe affrontare i ‘cugini’ Clippers in un derby losangelino attesissimo. Il tutto Denver Nuggets permettendo. Lakers trascinati alla vittoria dal solito LeBron James, che ha messo a referto 29 punti, 11 rimbalzi e 7 assist. Ottimo Kyle Kuzma, autore di 17 punti, mentre Anthony Davis ha chiuso con una doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi. A Houston non sono bastati i 30 punti di James Harden, Russell Westbrook ha chiuso con 10 punti e 4/13 dal campo (0/3 da tre punti).

    Nba, il quadro dei Play-off
    Ecco il quadro completo dei play-off Nba in programma al Walt Disney World Resort di Orlando:
    EASTERN CONFERENCE
    I TURNO
    MILWAUKEE BUCKS – Orlando Magic —– (4-1)
    Indiana Pacers – MIAMI HEAT —– (0-4)
    BOSTON CELTICS – Philadelphia 76ers —– (4-0)
    TORONTO RAPTORS – Brooklyn Nets —– (4-0)
    SEMIFINALI
    Toronto Raptors – BOSTON CELTICS 11/09 (3-4)
    Milwaukee Bucks – MIAMI HEAT —– (1-4)
    WESTERN CONFERENCE
    I TURNO
    LOS ANGELES LAKERS – Portland Trail Blazers —– (4-1)
    HOUSTON ROCKETS – Oklahoma City Thunder —– (4-3)
    DENVER NUGGETS – Utah Jazz —– (4-3)
    LOS ANGELES CLIPPERS – Dallas Mavericks —– (4-2)
    SEMIFINALI
    LOS ANGELES LAKERS – Houston Rockets 110-100 (4-1)
    Los Angeles Clippers – Denver Nuggets 11/09 (3-1) 
    [[smiling:131838]] LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, Supercoppa: Sassari passeggia con Roma, Brindisi espugna Pesaro

    ROMA – Il girone D della Supercoppa 2020 ha visto il penultimo impegno per la Virtus Roma al Geovillage di Olbia dove gli uomini di coach Bucchi hanno affrontato e perso nettamente contro il Banco di Sardegna Sassari, che si è imposto per 99-76. Un altro passo verso le Final Four di Bologna quindi per i sardi di Pozzecco (primo nel gruppo con 8 punti) che sorridono anche per l’esordio di Tillman, 21 punti alla prima gara dopo 5 mesi e la perdita dei genitori in primavera a causa del Covid-19. Nell’altro match di giornata, la Happy Casa Brindisi, sul parquet della Vitrifrigo Arena di Pesaro, si è imposta sui padroni di casa della Carpegna Prosciutto per 84-70 con 19 punti di Harrison, top-scorer della serata. Con questo successo i pugliesi agganciano proprio i marchigiani a quota 6 in classifica. LEGGI TUTTO