More stories

  • in

    B2 femminile: la Pallavolo Sangiorgio conferma l’opposta Chiara Tonini

    Di Redazione La Pallavolo Sangiorgio ha comunicato di aver rinnovato l’accordo con l’opposta Chiara Tonini. Originaria di Pavullo nel Frignano, provincia di Modena, l’attaccante classe 1998 è cresciuta nel vivaio della Scuola di Pallavolo Anderlini, e chiusa tutta la trafila del settore giovanile è passata alla San Michelese Sassuolo in B2; poi altre due stagioni nella medesima categoria all’Arda Volley Fiorenzuola (2017-2019). La prima esperienza alla Pallavolo Sangiorgio ha anticipato il salto in Serie B1 alla Pallavolo Alsenese nella scorsa stagione (2020/2021) ed il ritorno a San Giorgio nel 2021-2022. Attaccante eclettica, che può giocare sia come opposta sia da schiacciatrice, il prossimo anno affronterà la sesta stagione in B2 nelle ultime sette: “Ho deciso di rimanere – spiega – perché ci siamo trovati in accordo sia io che la società sul volerci ‘tenere’ a vicenda. San Giorgio è una società che mi ha sempre rispettato e mi viene naturale avere stima nei loro confronti. Altro motivo importante è l’allenatore, con quale mi trovo molto bene. Ho stima in lui e credo che in palestra ci faccia lavorare molto bene. Non tralascia la parte tecnica, che quest’anno, con la squadra giovane che avremo secondo me sarà molto importante“. Sugli obiettivi Tonini aggiunge: “Sicuramente cercare di fare il meglio. Siamo una squadra giovane e credo che potremo dimostrare molto con un buon lavoro e con l’impegno in palestra. Mi metto a disposizione delle nuove cucciole e a disposizione della squadra“. La conferma dell’opposta si aggiunge a quelle dell’alzatrice Micaela Perini e della centrale Valentina Zoppi. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Nel nome del padre: Tommaso Lavorato chiude il roster di Bergamo

    “Father and Son”. Il brano che nel 1970 ha regalato a Cat Stevens gran parte della sua celebrità ora potrebbe proprio diventare la colonna sonora della Bergamo edizione 2022/2023. Perché con il centrale Tommaso Lavorato (195 cm) i figli d’arte salgono a tre. Se non è record poco ci manca. Anche perché c’è arte e arte. Questa, come per Tim Held e Roberto Cominetti, è ancora una volta di serie A. L’elemento che chiude il roster rossoblù è figlio di Francesco che, nel 1987/1988, con la maglia dell’Olimpia ha vissuto la sua rampa verso un percorso con tanta massima serie. Ma c’è di più: nel 1994/1995 in A1 a Bologna, ha fatto coppia nel reparto con Henk-Jan Held. Proprio nel capoluogo felsineo, peraltro, sarebbe poi nato Tommaso, il 21 maggio del 2003. Finita qui? Nemmeno per idea. Perché nonno Gianfranco Baraldi è stato un glorioso mezzofondista nove volte campione italiano e che ha preso parte a due Olimpiadi, a Melbourne nel 1956 e a Roma nel 1960.
    BOLOGNESE SOLO DI NASCITA – “Come papà nato a Massa Marittima e bergamasco a tutti gli effetti, per me è lo stesso discorso. Giocare nella squadra della tua città, oltretutto con una società solida e blasonata alle spalle, è il massimo che possa accadere. Non per nulla stento ancora a crederci. Inoltre Tim Held ed io ci ritroviamo nella stessa squadra come accadde ai nostri padri mentre Luciano Cominetti, papà di Roberto, è stato un mio professore a scuola”.
    MONZA, UNA PALESTRA – “Ho fatto tutta la trafila con Vero Volley. Già tre anni fa si era fatta strada l’ipotesi Bergamo, ma ero ancora troppo acerbo per pensare d’entrare a far parte di una compagine di A2 di questo calibro. Il salto sarebbe stato troppo alto. Adesso si è esaurito, per ragioni anagrafiche, il cammino nel vivaio, avrei potuto scegliere una categoria più bassa per avere più confidenza con il campo ma questa chance è molto più di un sogno. Pur consapevole del mio ruolo, sono impaziente di iniziare”.
    VIZI&VIRTU’ – “Devo progredire parecchio in attacco, il muro è il fondamentale migliore sebbene debba ancora migliorare nella lettura del palleggiatore avversario. Ma come compostezza ci siamo e sono certo che con coach Graziosi farò un lavoro alquanto proficuo. Che mi agevolerà parecchio anche sul piano psicofisico poiché devo essere più freddo sotto il profilo mentale”.
    MATURITA’… DOPPIA – “Ho conseguito la Maturità al Liceo Linguistico Falcone. Adesso sto valutando se iscrivermi ad una facoltà universitaria di matrice economica perché l’ambito mi appassiona parecchio. Quanto alla maturità, ma con la “m”, i consigli di mio padre sono preziosissimi, lo ascolto con molta attenzione. Lui è sempre stato il mio esempio. Sul piano umano, tecnico e nella gestione della sfera emotiva”. LEGGI TUTTO

  • in

    La bulgara Vangeliya Rachkovska chiude il roster della Omag-MT

    Di Redazione La Omag-MT San Giovanni in Marignano fa “tredici” con l’arrivo di Vangeliya Rachkovska. Sarà la schiacciatrice bulgara il tredicesimo e ultimo tassello della squadra consegnata dalla dirigenza romagnola al tecnico Enrico Barbolini. Classe 1997, alta 185 cm, Rachkovska ha iniziato la sua carriera da professionista nel Maritza Plovdiv vincendo il campionato bulgaro nel 2016. Poi, con il Levski Sofia, ha ottenuto tre secondi posti nello stesso campionato e ha giocato una finale della Coppa di Bulgaria, partecipando anche alla Challenge Cup. Con la nazionale Under 23 ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali 2017, per essere poi convocata in quella maggiore per il torneo di qualificazione alle Olimpiadi e vincere la Golden League del 2021. Nelle ultime due stagioni si è trasferita all’estero, prima con la UTE Budapest in Ungheria e poi con il Joker Swiecie in Polonia. “Sono davvero contenta di giocare in Italia questa stagione – dice Rachkovska – è un mio sogno dall’inizio della mia carriera. Non conoscevo benissimo la squadra, ma ho sentito molte cose positive sul club, quindi non vedo l’ora di iniziare la stagione e di vivere un anno pieno di successi. Ho iniziato a giocare a pallavolo a 14 anni e subito è diventata la mia passione e una parte importante della mia vita. Ho giocato prevalentemente nel mio paese e solo negli ultimi due anni ho giocato all’estero. Quest’estate cercherò di trascorrere più tempo possibile con la mia famiglia e i miei amici prima di venire in Italia. Non vedo l’ora di conoscere le mie compagne, lo staff e i tifosi, che mi dicono siano molto calorosi“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Lorenzo Maretti approda a Massa Lubrense: “Una scommessa e una scelta di vita”

    Di Redazione Si arricchisce la batteria di posti 4 della Shedirpharma Massa Lubrense, con un giovane talento dalle grandi doti atletiche e tecniche. Classe 2001, ma già abituato a vincere, Lorenzo Maretti ha portato Bologna in A3 da protagonista, mettendo giù il punto della promozione al Golden Set contro Belluno. Anche l’approccio alla Serie A dello schiacciatore, sempre alla Geetit Bologna, è stato ottimo, con quasi 300 punti e 27 ace all’attivo. Per lui quella alla Folgore sarà la prima esperienza fuori dall’Emilia Romagna: “L’opportunità di venire in Penisola Sorrentina – spiega – è nata dall’amicizia tra il coach biancoverde Nicola Esposito e Andrea Asta, con cui ho lavorato a Bologna. Durante una chiacchierata si è fatto il mio nome, e dopo avermi visto dal vivo, la società ha poi deciso di approfondire il discorso. Successivamente ho parlato con il ds Ruggiero in merito al progetto ed al ruolo da ricoprire all’interno della squadra: sarà una scommessa, un’esperienza che mi stimolerà a fare meglio, perché avrò modo di confrontarmi con compagni di reparto importanti da cui imparare molto. In più la mia è stata anche una scelta di vita. Al di là del semplice aspetto pallavolistico mi intrigano le nuove avventure, e Sorrento mi ha colpito subito essendo una location straordinaria“. “Il roster costruito dalla società – prosegue Maretti – è molto competitivo, per cui cercherò di dare il meglio di me per essere utile alla squadra. Sono molto carico, con grandi motivazioni, e non vedo l’ora di iniziare a lavorare in palestra. Sono pronto a mettermi al servizio del coach e dei compagni: indipendentemente dal fatto che sia per un punto, un set o un’intera gara“. Per Maretti quello della Shedirpharma sarà un gruppo tutto nuovo: “Non conosco personalmente nessuno, né ho mai giocato contro quelli che saranno i miei compagni di reparto. Sto sfruttando questo periodo di pausa estiva per ‘studiarli’: Cuminetti e Starace sono due atleti molto forti, ed essendo il più giovane cercherò di carpire quanto più possibile allenamento dopo allenamento“. “Ho parlato da subito con il coach Esposito – racconta il nuovo arrivato – mi stimola potermi confrontare con un allenatore così giovane, perché sa leggere in anticipo esigenze e problematiche che possano coinvolgere noi atleti più in erba. È molto preparato, con grandi ambizioni, ed è già catapultato verso il nuovo campionato per mettere subito alle spalle l’ultima stagione vissuta con tante luci e qualche ombra“. Per concludere un saluto ai tifosi: “Aspetto tutti i supporter al palazzetto! Non vedo l’ora di conoscere la Penisola Sorrentina, la società, il coach, i compagni di squadra e tutto l’ambiente Folgore per vivere insieme una stagione entusiasmante“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Nations League, al via la fase finale. Da oggi live su Sky

    Appuntamento su Sky e in streaming su NOW con la fase finale della FIVB Volleyball Women’s Nations League. Terminate le tre settimane dedicate alla fase a gironi, le migliori otto squadre della classifica si sfidano per il titolo ad Ankara, in Turchia, da oggi, mercoledì 13 luglio, a domenica 17 luglio. 

    Giovedì alle 14 c’è Italia-Cina

    leggi anche

    Nations League, l’Italia cerca rivincita con Cina

    La Thailandia affronterà la Turchia, entrambe inserite nella stessa parte del tabellone delle Azzurre di Davide Mazzanti e della Cina. Dall’altra parte invece in programma le sfide tra Brasile – Giappone e USA – Serbia. Da non perdere Italia-Cina giovedì 14 luglio alle 14 su Sky Sport Uno e in streaming su NOW. La telecronaca delle partite sarà affidata a Stefano Locatelli e Roberto Prini con il commento di Rachele Sangiuliano.

    Le 14 Azzurre convocate per la Finals
    Palleggiatrici: Alessia Orro e Ofelia Malinov.
    Schiacciatrici: Myriam Sylla (C), Elena Pietrini, Caterina Bosetti e Alessia Gennari.
    Opposti: Paola Egonu e Sylvia Nwakalor.
    Centrali: Marina Lubian, Cristina Chirichella, Anna Danesi e Sara Bonifacio.
    Liberi: Monica De Gennaro e Eleonora Fersino. LEGGI TUTTO

  • in

    Benvenuto Mirco Dalmonte | Roster 2022/23

    È il bolognese Mirco Dalmonte l’ennesimo colpo di mercato del Volley Team Club per la prossima stagione di A3. Il classe 95, alto 194cm, ha giocato l’ultimo anno proprio nel capoluogo romagnolo nello stesso girone dei sandonatesi. Precedentemente è passato per varie squadre, tra cui Mosca Bruno Bolzano (A3), Tricase Volley (B), Pallavolo Imola (B) e BA Olimpia S. Antiaco (B).
    Le prime parole del nuovo acquisto del VTC.
    Ciao Mirco e benvenuto a San Donà di Piave. Ci parli un po’ della tua carriera?
    “Non ho fatto grandi giovanili perché ho iniziato a giocare a 18 anni. Mi dividevo tra lavoro e pallavolo e solo due anni dopo vinsi con Conselice la B1. Da lì ho iniziato a girare per lavoro tutta Italia fino ad arrivare a Bolzano 2 anni fa, momento in cui iniziavano ad arrivare chiamate di squadre. importanti. Sfortunatamente mi sono rotto un ginocchio e non sono riuscito a fare quel salto che sicuramente voglio fare quest’anno.”
    Ti ispiri a qualche giocatore di Volley?
    “L’unico giocatore che ho sempre guardato con ammirazione è Earvin N’Gapeth. Mi piace essere un po’ estroso e amo la pressione quando sto giocando accendendo un po’ gli animi degli avversari, un po’ come fa lui diciamo”.
    Come mai hai scelto proprio il Volley Team Club?
    “Ho scelto questa società perché avrò l’occasione di farmi allenare da uno dei più grandi giocatori della storia e questo non é da sottovalutare, poi ha ambizioni che mi piacciono e voglio dimostrare di aver superato l’infortunio e di puntare in alto“.
    Stagione 2022/23: obiettivi personali e di gruppo?
    “Sicuramente personalmente voglio dimostrare di essere tornato e voglio migliorare ancora. A livello di squadra spero di poter dare un grande mano soprattutto a livello caratteriale avendo tanti giovani ma sono sicuro che se riusciamo a fare squadra ci potremmo levare belle soddisfazioni, poi mi piace parlare sempre alla fine dei campionati l’asticella bisogna sempre metterla alta per fare del nostro meglio”.
    Bologna – San Donà di Piave: viaggio di sola andata. Ti aspettiamo Mirco! LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Tutti i roster della Final Eight di Ankara

    ANKARA – Le rose delle finaliste di Ankara della Volleyball Nations League femminile.Tutto il programma della Final Eight, risultati, classifica e formula ITALIA – All. Davide MazzantiPalleggiatrici: Ofelia Malinov e Alessia OrroOpposti: Paola Egonu e Sylvia NwakalorSchiacciatrici: Myriam Sylla, Elena Pietrini, Caterina Bosetti e Alessia GennariCentrali: Cristina Chirichella, Anna Danesi, Marina Lubian e Sara BonifacioLiberi: Monica […] LEGGI TUTTO